Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. Bernardino da Siena

Date rapide

Oggi: 20 maggio

Ieri: 19 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: CulturaL'opera lirica entra nella rassegna "Chi è di scena?" de La Scuola sull'Albero

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Cultura

Melfi, Potenza, Basilicata, Opera Lirica, Giovani, Cultura

L'opera lirica entra nella rassegna "Chi è di scena?" de La Scuola sull'Albero

Tra le sei rappresentazioni sul palco dall'8 al 30 giugno a Potenza, Lagopesole e Rionero in Vulture, due riscritture de "La Cenerentola" di Rossini e del "Don Giovanni" di Mozart

Inserito da (Admin), mercoledì 1 giugno 2022 09:16:30

L'opera lirica fa irruzione nel programma di "Chi è di scena?", la rassegna di fine anno accademico de La Scuola sull'Albero di Melfi, la scuola di teatro attiva in Basilicata dal 1993. Dall'8 al 30 giugno, a Potenza, Lagopesole e Rionero in Vulture, due riscritture di famose opere liriche saranno portate in scena tra le sei rappresentazioni che vedranno come protagonisti circa 70 allievi-attori di tutte le età, che hanno scelto di intraprendere un percorso di crescita personale e artistica all'interno del ramo della formazione della Compagnia teatrale professionale L'Albero. A guidarli il team di attori, formatori e registi teatrali della compagnia, composto da Alessandra Maltempo, Gino Marangi e Assunta Gastone, sotto la direzione artistica e didattica di Alessandra Maltempo e Vania Cauzillo.

Tra le attività formative svolte nei mesi scorsi all'interno de La Scuola sull'Albero, uno spazio importante è stato riservato all'education sull'opera lirica, nell'ambito di Community Opera, lo spazio di ricerca della compagnia finalizzato alla promozione del linguaggio dell'opera in contesti territoriali e comunità marginali, sul solco scavato da "Silent City", l'opera lirica di comunità co-creata con i cittadini di Matera all'interno del programma della Capitale Europea della Cultura 2019.

Sotto la direzione artistica della cantante, attrice e regista Alessandra Maltempo e il coordinamento degli attori e formatori Gino Marangi e Assunta Gastone, La Scuola sull'Albero ha strutturato per i propri allievi e allieve un percorso di avvicinamento all'opera lirica, che si concluderà con la messa in scena di due produzioni teatrali originali, dedicate e ispirate a "La Cenerentola" di Gioachino Rossini, riscritta da Gino Marangi, e al "Don Giovanni" di Wolfgang Amadeus Mozart, rivisto dalla penna della sceneggiatrice Laura Grimaldi. I personaggi, la musica e i temi delle due opere scelte sono stati trasferiti all'interno dei laboratori di formazione ed educazione attraverso i linguaggi teatrali, che la Scuola porta avanti da oltre vent'anni in diverse città lucane.

«Gli allievi, come ogni anno, hanno sviluppato tutte le competenze legate all'ascolto, all'uso del corpo, allo studio dei personaggi, all'improvvisazione e all'analisi del testo, ma questa volta partendo sempre da alcuni elementi dell'opera scelta: ora i recitativi, ora le arie, ora le azioni, ora i personaggi» - spiega la direttrice artistica della Scuola Alessandra Maltempo. - «La storia e la partitura dell'opera (considerate soprattutto dai più giovani distanti dal gusto e dai temi della contemporaneità) sono così incredibilmente diventate materia viva, poiché a ogni incontro venivano utilizzate come ‘pre-testi' per confrontarsi, avanzare interpretazioni, proporre contaminazioni. In una sola parola: discutere e riflettere sul presente attraverso un linguaggio che, grazie alla sua complessità, riesce a tenere dentro tutti gli altri linguaggi artistici possibili, oltre che la letteratura, la storia e persino la filosofia.»

Un lavoro durato più di sette mesi che ha visto coinvolti circa 70 bambini, ragazzi e giovani adulti, a cui l'opera è stata proposta non semplicemente come qualcosa da raccontare e ascoltare, ma come un'esperienza immersiva, emotivamente forte, che ha coinvolto il corpo, la parola e soprattutto il pensiero. Un vero e proprio lavoro di ricerca, che, partendo dal repertorio, ha gradualmente portato alla scrittura e alla messa in scena di due nuove opere teatrali originali, che agli omonimi melodrammi si ispirano.

«Lo schema drammaturgico prevede lo scorrimento di due storie parallele» - spiega l'attore e formatore Gino Marangi, che è anche autore del testo "La Cenerentola". - «Da una parte le vicende dei personaggi nell'attualità, dall'altra le scene musicali più significative (ouverture, arie, duetti, concertati). È proprio questo alternarsi dei due piani narrativi a mostrare lo stretto legame e le forti analogie tra i momenti di parola (la nuova storia) e quelli musicali (la storia dell'opera) messi in scena, questi ultimi, attraverso il solo linguaggio del corpo.»

Un'operazione che permetterà anche al pubblico di cogliere l'attualità e l'universalità dei temi dell'opera lirica, proponendo un'azione divulgativa nuova, efficace ed emotivamente coinvolgente, e che porrà l'allievo-attore prima e lo spettatore poi di fronte alla domanda: "Di chi potrebbero essere queste storie, oggi?"

Quattro gli spettacoli previsti nella rassegna "Chi è di scena?". Si parte con "La Cenerentola" di Gino Marangi, l'8 giugno sul palco del Teatro "F. Stabile" di Potenza e successivamente, il 28 giugno, all'Auditorium Centro Sociale "P. Sacco" di Rionero in Vulture. Secondo spettacolo della rassegna è il "Don Giovanni" di Laura Grimaldi, che sarà rappresentato il 9 giugno a Potenza e il 30 giugno a Rionero in Vulture. Il 18 e 19 giugno il Cine-teatro "P. Pasolini" di Lagopesole ospiterà, invece, gli spettacoli "Mayday!" e "A caccia di storie", che vedranno in scena gli allievi più piccoli.

Per maggiori informazioni sulla rassegna "Chi è di scena?" è possibile visitare la pagina Facebook "La Scuola sull'Albero", telefonare al numero 349/8243232 o scrivere all'indirizzo e-mail info@lalbero.org.

Attiva dal 1993 e fondata dalla regista Lucia di Cosmo, La Scuola sull'Albero è la fucina-laboratorio della Compagnia professionale L'Albero, il collettivo artistico diretto da Alessandra Maltempo e Vania Cauzillo, che si occupa professionalmente di formazione e produzione in campo teatrale e di ideazione e realizzazione di progetti nazionali e internazionali di innovazione sociale e culturale. Negli ultimi anni il lavoro si è concentrato sul teatro musicale, sullo sviluppo dell'audience, sui processi di coinvolgimento del pubblico e sulla ricerca di nuove metodologie di formazione, sperimentando linguaggi e format di co-creazione.

Community Opera è un format basato sulla co-creazione con le comunità per la promozione del linguaggio dell'opera e si avvale di un collettivo di professionisti che sperimentano attorno all'opera su temi quali l'inclusione, l'accessibilità, l'innovazione sociale e la valutazione dell'impatto che le azioni di tali progetti hanno sulle comunità coinvolte. Il progetto è riconosciuto dal Ministero della Cultura - Direzione Generale Spettacolo nel settore Promozione Musica - Coesione e Inclusione Sociale.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

L'opera lirica entra nella rassegna "Chi è di scena?" de La Scuola sull'Albero
L'opera lirica entra nella rassegna "Chi è di scena?" de La Scuola sull'Albero
L'opera lirica entra nella rassegna "Chi è di scena?" de La Scuola sull'Albero
L'opera lirica entra nella rassegna "Chi è di scena?" de La Scuola sull'Albero
L'opera lirica entra nella rassegna "Chi è di scena?" de La Scuola sull'Albero

rank: 10973106

Cultura

Matera, incontro con la scrittrice e poeta Isabella Leardini

Amabili Confini intraprende il suo percorso letterario nei quartieri di Matera verso la prima meta: Villa Longo. Giovedì 16 maggio alle 18:30, nel campetto di piazza Firenze, accanto al presidio sanitario, la comunità accoglierà Isabella Leardini, autrice dell'antologia Costellazione parallela. Poetesse...

Laika, l'arte come maschera: una mostra in Finlandia accanto a Picasso e Ai Weiwei

La street artist Laika ha raggiunto un nuovo obiettivo nella sua carriera, esponendo al fianco di colossi dell'arte come Pablo Picasso e Ai Weiwei. La mostra, intitolata "MASCHERE. Identità multiple dall'antichità all'arte contemporanea", si tiene presso il prestigioso museo Serlachius a Mänttä, Finlandia,...

Roma, la mostra su Leonardo Da Vinci si rinnova celebrando il genio a 572 anni dalla nascita

Il 15 aprile, a 572 anni dalla nascita di Leonardo Da Vinci, la capitale italiana ha festeggiato il genio rinascimentale con un evento speciale presso la mostra permanente "Leonardo Da Vinci - Il Genio e Le Invenzioni" situata nel storico Palazzo della Cancelleria. Diretta da Augusto Biagi, la mostra...

"I tempi delle donne. Nella bella pittura del Novecento" dall'8 marzo a Milano

La donna nella sua quotidiana bellezza è al centro della mostra "I tempi delle donne. Nella bella pittura del Novecento", a cura di Antonio D'Amico, che dal 9 al 23 marzo 2024 sarà ospitata presso la Sala Espositiva sede del Centro Culturale di Milano in Largo Corsia dei Servi 4. Promossa e realizzata...

Materia. Il legno che non bruciò a Ercolano Vinta la sfida della decentralizzazione delle esposizioni

Conclusa con una visita-evento dedicata a rappresentanti del territorio la Mostra Materia Il legno che non bruciò a Ercolano, prodotta dal Parco Archeologico di Ercolano con il consueto affiancamento del Packard Humanities Institute, presso la settecentesca Reggia di Portici, residenza estiva della famiglia...

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.