Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Bernardino da Siena

Date rapide

Oggi: 20 maggio

Ieri: 19 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: AttualitàIsraele, Erdogan difende Hamas e chiama il Papa

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Attualità

papa francesco, erdogan, israele, hamas, gaza, palestina, onu

Israele, Erdogan difende Hamas e chiama il Papa

Il presidente turco non le manda a dire e si scaglia contro Israele, schierandosi con Hamas. Poi sente il Papa

Inserito da (Redazione Nazionale), giovedì 26 ottobre 2023 21:19:54

Come se il clima non fosse già abbastanza incandescente nello scontro Israele-Hamas senza contare l'assedio di Gaza e il solito scontro - ora ancora più feroce - con la Palestina, il presidente turco Erdogan non le manda a dire e si scaglia contro Israele, schierandosi con Hamas. Poi sente il Papa.

Erdogan ‘ridefinisce' Hamas, non come gruppo terroristico, durante un discorso al parlamento di Ankara:

"Hamas non è un gruppo terroristico, ma un gruppo di liberatori che proteggono la loro terra".

La reazione di Israele non si è fatta attendere ancor più sdegnata dopo il caso Guterres - che dichiara:

"Hamas è una spregevole organizzazione terroristica peggiore dell'Isis - ha tuonato ancora una volta il ministero degli Esteri -. Le parole del presidente turco non cambieranno questo fatto inequivocabile né gli orrori che il mondo intero ha visto" quel giorno.

In Italia Matteo Salvini ha definito "gravi e disgustose" le dichiarazioni di Erdogan, chiedendo al collega ministro degli Esteri Antonio Tajani di "inviare protesta formale e convocare l'ambasciatore turco".

Erdogan ad ogni modo ha annunciato anche di aver cancellato la sua visita prevista in Israele:

"Non abbiamo problemi con lo Stato di Israele ma non abbiamo mai approvato le atrocità commesse da Israele e il suo modo di agire, simile a un'organizzazione più che uno Stato", ha accusato il sultano di Ankara.

La nuova bufera diplomatica e internazionale arriva all'indomani del terremoto causato dal segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, che aveva sostenuto come gli attacchi di Hamas non fossero "arrivati dal nulla" ma dopo "56 anni di soffocante occupazione".

Terremoto che non si è ancora placato: in risposta Israele ha deciso di negare i visti di ingresso ai rappresentanti delle Nazioni Unite, a cominciare dall'inviato del Palazzo di Vetro per gli affari umanitari Martin Griffiths.

Al momento il riferimento a un "sostegno all'appello del segretario generale per una pausa umanitaria" è sparita anche dall'ultima bozza di conclusioni del vertice Ue per evitare imbarazzi a Bruxelles. L'unica voce fuori dal coro è quella dello spagnolo Pedro Sanchez, che ha espresso "l'appoggio e l'affetto" del suo governo a Guterres.

Ma è sempre l'Onu - questa volta all'Assemblea Generale - dopo il braccio di ferro in Consiglio di Sicurezza e i ripetuti veti incrociati di Usa e Russia a dare fuoco alle polveri.

Dando il via alla sessione speciale di emergenza, il presidente dell'Assemblea Dennis Francis ha condannato "l'attacco di Hamas contro Israele, la cui brutalità è inaccettabile e non ha spazio in questo mondo", ma allo stesso tempo ha respinto "gli attacchi indiscriminati contro i civili a Gaza e l'entità della distruzione delle infrastrutture critiche da parte di Israele", spiegando che "il diritto di legittima difesa non dà e non può legittimamente dare la licenza per intraprendere ritorsioni indiscriminate e sproporzionate".

È arrivato poi l'appello dell'ambasciatore palestinese Ryad Mansour:

"Fermate le bombe e salvate vite, le vite dei 2,3 milioni di civili a Gaza, le vite dei bambini, 3.000 bambini innocenti sono stati uccisi da Israele nelle ultime tre settimane.

E' questa la guerra che alcuni di voi stanno difendendo? Questa guerra può essere difesa?

Questi sono crimini, sono barbarie". Il delegato ha poi domandato di approvare il documento "per fermare le uccisioni, perché gli aiuti raggiungano coloro che ne hanno bisogno per sopravvivere".

Ma la bozza di risoluzione giordana ha scateanato l'ira di Israele, con l'ambasciatore Gilad Erdan che l'ha bollata come "ridicola".

"E' una vergogna per la vostra intelligenza e una follia che un documento che neppure menziona Hamas venga anche solo preso in considerazione per essere votato", ha tuonato, aggiungendo che "il cessate il fuoco darebbe ad Hamas la possibilità di riarmarsi".

L'Iran, da parte sua, ha attaccato sia Israele che gli Usa.

"Il genocidio a Gaza deve finire immediatamente, lo sfollamento forzato della popolazione di Gaza deve finire immediatamente", ha affermato il ministro degli Esteri di Teheran, Hossein Amir-Abdollahian. E rivolto agli Stati Uniti li ha accusati di "partecipare direttamente in questa battaglia: è una chiara violazione delle leggi internazionali e devono essere ritenuti responsabili", ha detto, lanciando un avvertimento sulle "conseguenze del finanziamento illimitato da parte di Washington al regime di Tel Aviv".

Come detto -il leader turco Recep Tayyip Erdogan ha poi chiamato il Papa, sottolineando che "gli attacchi israeliani contro Gaza hanno raggiunto il livello del massacro".

La situazione di Gaza preoccupa anche il Pontefice che tutti i giorni si informa direttamente, telefonando alla parrocchia della piccola comunità cattolica della Striscia, divenuta un riparo per quelli che cercano di scampare alle bombe.

Nella telefonata con Erdogan il Papa ha "espresso il suo dolore per quanto avviene e ha ricordato la posizione della Santa Sede, auspicando che si possa arrivare alla soluzione dei due Stati e di uno statuto speciale per la città di Gerusalemme", ha riferito il portavoce vaticano Matteo Bruni.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan<br />&copy; Commons Wikimedia Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan © Commons Wikimedia
Papa Francesco<br />&copy; pagina FB Vatican News Papa Francesco © pagina FB Vatican News

rank: 10973109

Attualità

Gragnano, tutto pronto per il primo micronido comunale “Infanzia Serena”: inaugurazione il 14 maggio

È tutto pronto a Gragnano l'inaugurazione del primo micronido comunale "Infanzia Serena", un punto di riferimento fondamentale per le famiglie e la crescita dei nostri piccoli. L'inaugurazione ufficiale si terrà il 14 maggio alle ore 11 presso la sede del micronido in via San Giovanni, 28. Un momento...

"Vigna Resilience": a Napoli la prima vigna didattica gestita da studenti

Una nuova iniziativa educativa e culturale prende vita a Napoli con l'apertura della "Vigna Resilience", la prima vigna didattica completamente gestita da studenti provenienti dalle scuole delle periferie cittadine. Il progetto, sviluppato dalla cantina RadiciVive in collaborazione con il Comune di Napoli,...

Pisa, cariche polizia sugli studenti: 7 agenti si sono auto identificati

7 agenti si sono auto - identificati come personale in servizio durante gli scontri avvenuti a Pisa lo scorso 23 febbraio durante il corteo pro Palestina organizzato dagli studenti toscani. Ora la procura che sta indagando sulle cariche è in possesso di alcuni nomi degli agenti che, appunto, si sono...

Multe, gli italiani nel 2023 hanno pagato 1,535 miliardi

Si discute spesso su una delle modalità di incasso dei Comuni che arrivano a 'rimpinguare' casse - soventi - esangui, grazie anche (o soprattutto) ai rilevatori di velocità. Ora emergono dati e numeri incredibili e che arrivano dal sistema telematico del ministero dell'Economia che censisce tutti i movimenti...

Crollo Esselunga, Calderone: "Faremo tutti i controlli necessari"

Dopo il crollo e la morte di 4 operai (con un quinto ancora disperso, e con pochissime speranze di essere ritrovato vivo) in un cantiere Esselunga a Firenze, il dolore per la tragedia è stato affiancato dalle polemiche. Anche per questo motivo, la ministra del Lavoro si è recata a Firenze per partecipare...

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.