Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 7 ore fa S. Marco evangelista

Date rapide

Oggi: 25 aprile

Ieri: 24 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: PoliticaSpagna, tra popolari e socialisti perde Vox che accusa: "Ci hanno demonizzato"

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Politica

spagna, elezioni, voto, popolari, socialisti, vox

Spagna, tra popolari e socialisti perde Vox che accusa: "Ci hanno demonizzato"

I risultati delle elezioni spagnole sono in equilibrio tra socialisti e popolari ma diventa difficile provare a formare un governo. Se non ci si riuscisse, ipotesi urne a dicembre

Inserito da (Redazione Nazionale), lunedì 24 luglio 2023 20:02:37

di Norman di Lieto

L'ottimismo dell'ex presidente uscente, il socialista Sanchez, non era temerario: i risultati delle elezioni politiche spagnole di ieri non disarcionano l'ex primo ministro soprattutto per la debacle elettorale della destra ispanica, rappresentata da Vox che crolla nel gradimento elettorale in questa tornata.

Nessuna autocritica però da parte degli esponenti di Vox che, anzi, rilanciano:

"Se siamo andati male è tutta colpa della demonizzazione ai nostri danni fomentata del Partito popolare".

Il partito dell'ultradestra spagnola non solo non intende riflettere sulle ragioni che lo hanno portato quasi a dimezzare la propria presenza alle Corti, da 51 a 33 seggi in meno di 5 anni. Ma anzi va all'attacco del Pp, accusando il partito di Alberto Nunez Feijòo di aver giocato sporco.

Dopo la difficile serata elettorale, a parlare oggi non è stato Abscal, ma il numero due del partito, Ignacio Garriga.

Prima ha definito "eroici, viste le circostanze avverse" i tre milioni di elettori di Vox.

E subito dopo ha spiegato che ad aver causato il crollo dei consensi è stata la condotta scorretta del Pp:

"Tutti sono consapevoli che senza la demonizzazione ai nostri danni, senza manipolare il nostro messaggio, oggi non parleremmo di questa situazione. Per tutta la campagna - ha sottolineato - abbiamo dovuto subire un clima ostile contro di noi, creato da media condizionati non solo dalla sinistra ma soprattutto dal Pp.

Ieri ho visto tutti i popolari festeggiare nella loro sede. Fanno bene a essere felici perchè a fare bene i conti hanno ottenuto quello che volevano, vincere le elezioni e non andare al governo con noi".

Dall'altra parte, la 'mancata' caduta dei socialisti si deve al voto delle donne e dei giovani che hanno permesso al partito di Sanchez di risalire la china e limitare così i danni di finire all'opposizione.

Sì, perché oggi, ad urne chiuse, i socialisti non saranno messi in un angolo, nonostante la vittoria dei popolari: perché Pp e Psoe sono arrivati quasi pari per voti.

Al momento di andare a votare gli spagnoli erano molto preoccupati dalla crisi economica, dal carovita, dalla disoccupazione e della sanità e l'accesso alla casa.

Quasi per nulla, invece, dell'immigrazione irregolare e dell'ordine pubblico, ambedue cavalli di battaglia di Vox in campagna elettorale.

Stando a questi rilevamenti, tra il 35 e il 40% delle donne consultate alla vigilia del voto si era detto intenzionato a votare i socialisti o Sumar, mentre tra il 27 e il 31% aveva mostrato preferenza per Partito Popolare o Vox.

Anche tra i giovani le opzioni di centrosinistra appaiono come quelle meglio recepite: nella fascia d'età 18-34 anni, il partito di Pedro Sánchez e quello di Yolanda Díaz superano destra tradizionale e ultraconservatori di circa 3-6 punti percentuali. Quello dei giovanissimi è però bacino elettorale preferenziale per Vox: tra gli elettori di età compresa tra 18 e 24 anni il partito dell'estrema destra ottiene quote di consenso che oscillano tra il 12 e il 13%, maggiori rispetto ad altre fasce d'età.

Infine interessante notare come, al di là del conteggio dei seggi, emerga un Paese esattamente spaccato quasi esattamente a metà.

In una sostanziale parità, si tornerà alle urne?

Da Madrid, le voci sono contrastanti: da una parte si proverà a formare un possibile governo così come emerso dai risultati delle urne, dall'altra si rischia di tornare a votare a dicembre.

 

Fonte foto: Facebook Santiago Abscal e pagina Facebook Pedro Sanchez

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Spagna, tra popolari e socialisti perde Vox che accusa: "Ci hanno demonizzato"
Spagna, tra popolari e socialisti perde Vox che accusa: "Ci hanno demonizzato"

rank: 10815106

Politica

Regionali Sardegna, rischio riconteggio dei voti

di Norman di Lieto Lo scarto era stato molto ridotto, ma Todde aveva vinto, la candidata 5Stelle e Pd, dopo un lungo testa a testa contro il suo avversario sostenuto dalla coalizione di centro destra Truzzu, fermo al 45%; si era presa la guida della Sardegna subentrando a Solinas che la Lega di Salvini...

Cariche sugli studenti, ministro Piantedosi: "Polizia ha agito per proteggersi"

L'informativa alla Camera e al Senato di oggi ha visto il ministro dell'Interno, Piantedosi, difendere le forze dell'ordine dopo i fatti di Pisa e Firenze, con gli studenti caricati a colpi di manganello dagli agenti in servizio durante le manifestazioni pro Palestina. Su quegli episodi era intervenuto...

Forza Italia, Antonio Tajani primo segretario nell'era post Berlusconi

di Norman di Lieto Sin dalla sua fondazione, Forza Italia è stata Silvio Berlusconi: eppure, con il Cavaliere ancora in vita, i tentativi di trovare una figura che prendesse le redini del partito ci sono stati. I nomi più importanti che ci hanno provato sono quelli di Angelino Alfano e di Giovanni Toti...

Kiev, arriva il G7 a guida italiana. Meloni: "Sostegno all'Ucraina fino a quando sarà necessario"

La premier Giorgia Meloni porta il G7 a Kiev ribadendo - ancora una volta - il sostegno dell'Occidente all'Ucraina a due anni dall'inizio del conflitto tra Kiev e Mosca. La presidente del Consiglio italiano - che è pronta a guidare la prima riunione dei 7 grandi a guida italiana - ribadisce il sostegno...

Cariche polizia su studenti, Mattarella: "Autorevolezza Forze dell'Ordine non si misura sui manganelli"

di Norman di Lieto Non si placano le schermaglie politiche dopo le 'manganellate' della polizia agli studenti durante le manifestazioni pro Palestina a Pisa e Firenze. È intervenuto su questi avvenimenti anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che in una nota diffusa dal Quirinale ha...

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.