Ultimo aggiornamento 5 giorni fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: PoliticaLukashenko media con Prigozhin ed evita attacco brigata Wagner

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Politica

wagner, putin, lukashenko, Prigozhin, russia

Lukashenko media con Prigozhin ed evita attacco brigata Wagner

Il presidente bielorusso in accordo con Putin ha avviato i negoziati durante il corso della giornata

Inserito da (Redazione Nazionale), sabato 24 giugno 2023 20:52:48

di Norman di Lieto

Rientra - per ora - la 'grande paura': il dietrofront della brigata Wagner che passa da milizia militare sotto il comando di Mosca a gruppo di rivoltosi che si ribella e minaccia di avanzare verso la capitale russa.

Putin chiama subito il suo omonimo bielorusso, Lukashenko cui affida le trattative con Prigozhin che sono proseguiti per tutta la giornata. Fino a giungere a un accordo sull'inammissibilità di scatenare un sanguinoso massacro sul territorio della Russia.

Prigozhin ha accettato la proposta del presidente della Bielorussia di fermare il movimento di persone armate della compagnia Wagner sul territorio della Russia e di compiere ulteriori passi per allentare le tensioni.

Il capo della Wagner, Yevgeny Prigozhin, ha confermato in un messaggio audio lo stop all'avanzata delle sue truppe verso Mosca, confermando di fatto l'accordo annunciato dal leader bielorusso, Aleksander Lukashenko:

"Siamo arrivati a 200 chilometri da Mosca senza versare una goccia di sangue. Ora che per continuare dovremmo versarne, per senso di responsabilità facciamo invertire la rotta ai nostri convogli e facciamo ritorno alle nostre basi", ha dichiarato Prigozhin.

Intanto in Russia chi ha la possibilità di lasciare il Paese, prova a farlo:

la corsa ai biglietti aerei per lasciare la Russia cresce di ora in ora anche se arrivano secche le smentite del Cremlino.

Intanto cresce anche l'incertezza tra la popolazione russa, impreparata di fronte a uno scenario come quello di una guerra civile mentre con il passare delle ore è cresciuto il mistero sulla possibile fuga di Putin da Mosca.

Voci sono rimbalzate prima su un viaggio verso San Pietroburgo, mentre per l'intelligence ucraina il leader del Cremlino è stato portato a Valdai.

La scelta della brigata Wagner di oggi ha sparigliato le carte in attesa di capire come l'ex chef di Putin decida muoversi con la sua brigata.

 

Fonte foto: Commons Wikimedia e Commons

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 10407106

Politica

Regionali Sardegna, rischio riconteggio dei voti

di Norman di Lieto Lo scarto era stato molto ridotto, ma Todde aveva vinto, la candidata 5Stelle e Pd, dopo un lungo testa a testa contro il suo avversario sostenuto dalla coalizione di centro destra Truzzu, fermo al 45%; si era presa la guida della Sardegna subentrando a Solinas che la Lega di Salvini...

Cariche sugli studenti, ministro Piantedosi: "Polizia ha agito per proteggersi"

L'informativa alla Camera e al Senato di oggi ha visto il ministro dell'Interno, Piantedosi, difendere le forze dell'ordine dopo i fatti di Pisa e Firenze, con gli studenti caricati a colpi di manganello dagli agenti in servizio durante le manifestazioni pro Palestina. Su quegli episodi era intervenuto...

Forza Italia, Antonio Tajani primo segretario nell'era post Berlusconi

di Norman di Lieto Sin dalla sua fondazione, Forza Italia è stata Silvio Berlusconi: eppure, con il Cavaliere ancora in vita, i tentativi di trovare una figura che prendesse le redini del partito ci sono stati. I nomi più importanti che ci hanno provato sono quelli di Angelino Alfano e di Giovanni Toti...

Kiev, arriva il G7 a guida italiana. Meloni: "Sostegno all'Ucraina fino a quando sarà necessario"

La premier Giorgia Meloni porta il G7 a Kiev ribadendo - ancora una volta - il sostegno dell'Occidente all'Ucraina a due anni dall'inizio del conflitto tra Kiev e Mosca. La presidente del Consiglio italiano - che è pronta a guidare la prima riunione dei 7 grandi a guida italiana - ribadisce il sostegno...

Cariche polizia su studenti, Mattarella: "Autorevolezza Forze dell'Ordine non si misura sui manganelli"

di Norman di Lieto Non si placano le schermaglie politiche dopo le 'manganellate' della polizia agli studenti durante le manifestazioni pro Palestina a Pisa e Firenze. È intervenuto su questi avvenimenti anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che in una nota diffusa dal Quirinale ha...