Ultimo aggiornamento 5 giorni fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: GourmetIl 1° luglio tutti connessi ai social per partecipare al Capodanno del Mugnaio di Mulino Caputo 2020

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Gourmet

Il 1° luglio tutti connessi ai social per partecipare al Capodanno del Mugnaio di Mulino Caputo 2020

Inserito da (admin), lunedì 29 giugno 2020 11:57:25

Il Capodanno del Mugnaio 2020 sarà celebrato in maniera inedita: il momento della trebbiatura del grano Nostrum, italiano al 100%, godrà di una platea (virtuale) di respiro internazionale nonché dell’intervento di alcuni ospiti d’eccezione. In particolare, saranno in collegamento da Stati Uniti, Giappone e Inghilterra: Jonathan Goldsmith, per Spacca Napoli (USA); Pasquale Makishima, per Solo Pizza Napoletana (JAP) e James Elliot, per Pizza Pilgrims (UK). Il 1° luglio, a partire dalle ore 18.30, connettendosi alla pagina Facebook o al profilo Instagram di Mulino Caputo ), si potrà assistere, da tutto il mondo, alla trebbiatura del raccolto del Campo di Frignano. Si tratta, come sempre, di un momento magico. La quadratura del processo produttivo, che va dal seme alla farina, e che riesce a ottimizzare l’antica sapienza contadina grazie al contributo delle tecnologie moderne e ricorrendo anche al supporto delle telecamere satellitari. "Il Capodanno del Mugnaio del 2020 inaugura una nuova era nella narrazione di quello che è uno dei momenti topici del nostro lavoro" racconta Antimo Caputo, Ad del Mulino di Napoli "quest’anno saremo in diretta da Frignano, presso l’azienda di Franco D’Amore, collegati con tutti i nostri clienti nel mondo e con tutti quelli che amano, consumano e utilizzano le nostre farine. Sarà una grande soddisfazione farli entrare assieme a noi nei campi di grano, nel momento del taglio delle messi, il più emozionante dell’anno. Mieteremo diverse tipologie di grano, tra queste la "Don Carmine", in onore del nostro avo. Ci accompagneranno, raccontandoci le loro esperienze professionali, alcuni personaggi del mondo dell’arte bianca molto amati e molto seguiti." Il collegamento sarà condotto e coordinato dal giornalista Gianpaolo Trombetti. Da quest’anno, in considerazione del grande favore accordato alle farine Caputo dai consumatori finali, nell’uso domestico e amatoriale, il Grano Nostrum sarà distribuito anche nelle confezioni da 1 kg. Il Capodanno è anche l’occasione per rinnovare il patto di filiera, che Antimo Caputo ha fortemente voluto e perseguito sei anni fa, e che vede uniti i contadini (rappresentati da Franco D’Amore), la Green Farm, l’azienda di Grottaminarda di cui è capo fila di filiera Michele Meninno, che si occupa di assistenza tecnica all’agricoltura e il Mulino Caputo. I vantaggi del contratto sono tanti: la filiera fa sì che al consumatore finale arrivi un prodotto di alta qualità, certificato, esente da impurità e selezionato in base alle differenti esigenze di utilizzo, ovvero quelle di panificazione, pizzeria e pasticceria; ai contadini impegnati nel progetto si riconoscono premi alla qualità, per consentire loro di coltivare le terre in maniera ottimale. Una visione imprenditoriale molto avanzata, grazie alla quale sempre più coltivatori di grano tenero desiderano prendere parte al progetto "Campo Caputo". Ad oggi, sono coinvolti campi in Campania, in cui si trova il 50% dei circa 3200 ettari coltivati, nel basso Lazio, Molise, Abruzzo, Basilicata e Puglia.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 10501108

Gourmet

Chef Ciro di Maio e la star del basket Mike Cobbins uniscono forze in un piatto tradizionale napoletano

In un angolo gourmet di Brescia, l'arte culinaria di Napoli incontra il basket americano in un'insolita ma affascinante collaborazione. Lo chef Ciro di Maio, originario di Frattamaggiore e titolare del ristorante San Ciro, ha invitato Mike Cobbins, giocatore della Germani Brescia, a partecipare alla...

Sorì Italia vola a Las Vegas - per la prima volta al Pizza Expo

Per la prima volta al Pizza Expo La Vegas, Sorì Italia sarà tra gli oltre 350 espositori attesi tra il 19 e il 21 marzo, in occasione della quarantesima edizione del più grande evento dell'industria della pizza al mondo. Presso lo stand 1571 del Las Vegas Convention Center, Sorì Italia, storica azienda...

Mille&UnBabà, a Napoli in finale una sfida tutta al femminile

Il contest Mille&UnBabà si tinge di rosa: la terza edizione del concorso voluto da Mulino Caputo vedrà in finale 6 concorrenti, provenienti da tutt'Italia e pronte a confrontarsi nella realizzazione di una versione contemporanea di quello che viene considerato il principe della pasticceria partenopea:...

Rivive la “Mano de Dios”, Ciro Di Maio presenta la pizza a forma di mano dedicata a Maradona

Mondiali di calcio, quarti di finale di Messico 1986, Inghilterra-Argentina, era il 22 uscita. Maradona salta, è più basso di venti centimetri rispetto al portiere, ma tocca prima il pallone, e segna. Di mano. L'arbitro non se ne accorge. Maradona convince i compagni ad esultare con lui "sennò l'arbitro...

I dolci natalizi di Napoli: un viaggio nel gusto e nella tradizione

di Adriano Casolaro Mentre il Natale si avvicina, le tavole dei napoletani si preparano ad accogliere una vera e propria sinfonia di dolci tradizionali, testimoni di una cultura gastronomica ricca e profondamente radicata. Quest'anno, come ogni anno, non mancheranno le delizie che fanno parte del patrimonio...