Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 3 giorni fa S. Ermenegildo martire

Date rapide

Oggi: 13 aprile

Ieri: 12 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: Storia e StorieEredità Agnelli, Margherita 'contro' i 3 figli Elkann

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Storia e Storie

eredità, agnelli, elkann, john, lapo, ginevra, eredità, svizzera, residenza fiscale

Eredità Agnelli, Margherita 'contro' i 3 figli Elkann

La figlia dell'Avvocato prosegue nella sua battaglia legale con le parti in causa che 'combattono' non solo nelle aule dei tribunali. Team difesa John Elkann: "C'è una mamma che perseguita, da più di 20 anni, in tutte le sedi giudiziarie, facendo anche ampia pubblicità sulla stampa, i suoi genitori e tre dei suoi figli"

Inserito da (Redazione Nazionale), giovedì 15 febbraio 2024 16:55:41

di Norman di Lieto

Uno dei film diretti da quel genio del cinema che è stato Mario Monicelli, correva l'anno 1992, si intitolava, "Parenti serpenti" e sembra davvero sia quello che sta accadendo nella saga per l'Eredità Agnelli, dove una madre, Margherita, attacca di continuo i 3 figli avuti dallo scrittore e giornalista Alain Elkann: John, Lapo e Ginevra.

Mentre la Procura di Torino è impegnata nell'inchiesta sull'eredità, sugli obblighi fiscali e sulla residenza di Marella Caracciolo, moglie di Giovanni Agnelli, deceduta il 23 febbraio 2019.

Un'indagine - partita da un esposto presentato un anno fa dalla figlia Margherita Agnelli - di cui sono titolari il procuratore aggiunto Marco Gianoglio e i pubblici ministeri Mario Bendoni e Giulia Marchetti.

Ci sarebbero state presunte violazioni sulla dichiarazioni dei redditi e sul vero motivo del contendere: l'eredità della famiglia Agnelli.

La procura torinese ha iscritto nel registro degli indagati John Elkann, del presidente della Juventus Giancarlo Ferrero, ma nella veste di commercialista, e di Robert von Groueningen, amministratore dell'eredità di Marella Agnelli per incarico dell'autorità giudiziaria svizzera.

Dove risiedeva abitualmente Marella Agnelli, a Torino o in Svizzera?

La domanda è lecita, e per far luce su quale fosse la residenza abituale di Marella Agnelli, sono state sentite dai pm altre persone a conoscenza dei fatti oggetto delle indagini: personale di servizio e componenti dell'entourage di Villa Frescot, che si trova sulla collina torinese, dove la moglie di Gianni Agnelli avrebbe trascorso nel 2018 almeno 183 giorni in un anno; da qui la legittimità della questione: un lasso di tempo come questo farebbe scattare la residenza fiscale nel nostro Paese e non più in Svizzera.

A questo punto i magistrati torinesi dovranno capire se c'è stata una violazione in materia di dichiarazione dei redditi in riferimento agli anni 2018 e 2019, cercando di dimostrare dove realmente risiedeva Marella diventa di fondamentale importanza per i magistrati.

Nel frattempo è giunta la nota di Paolo Siniscalchi,Federico Cecconi e Carlo Re componenti il team legale che difende John Elkann nell'ambito dell'inchiesta avviata dalla procura di Torino sull'eredità di Marella Agnelli:

"C'è una mamma che perseguita, da più di 20 anni, in tutte le sedi giudiziarie, facendo anche ampia pubblicità sulla stampa, i suoi genitori e tre dei suoi figli, che non hanno altra responsabilità salvo quella di essere stati di essere stati gli unici ad aver assicurato alla nonna cura, assistenza e dedizione fino all'ultimo giorno. E' quindi ovvio il dispiacere e il dolore personale per essere bersagli di accuse che hanno una simile provenienza''.

E ancora, prosegue il team di legali:

"Fino a questo momento tutte le iniziative di Margherita Agnelli non hanno avuto riconoscimento in alcuna sede giurisdizionale, sia essa penale o civile: l'inchiesta in corso nasce da un esposto di Margherita Agnelli. L'esposto, di cui non si conosce ancora l'esatto contenuto, è l'ultimo di una lunga serie di iniziative giudiziarie che Margherita Agnelli ha esercitato da ormai venti anni in Italia e all'estero.

Tutte queste iniziative hanno lo scopo di disconoscere sia le chiare volontà dell'avvocato Giovanni Agnelli prima e di Donna Marella Caracciolo dopo sia, addirittura, gli stessi accordi sottoscritti dalla medesima Margherita Agnelli con la madre Marella nel 2004, accordi che le hanno permesso di beneficiare di un ingente patrimonio a valere sull'eredità del padre''.

Poi, sulla residenza fiscale di Donna Marella:

"Ben più importante è la certezza di essersi comportati correttamente ed avere la consapevolezza di non aver mai alterato i fatti in riferimento alla residenza di Donna Marella.

È noto a tutti che Donna Marella risiedeva abitualmente all'estero sin dagli anni settanta ed ha mantenuto le sue abitudini di vita inalterate anche dopo essere rimasta vedova ed è noto anche a Margherita Agnelli e a i suoi legali che per anni, in tutti gli atti giudiziari, anche dopo la scomparsa di Donna Marella, hanno sempre indicato e confermato che Donna Marella era domiciliata in Svizzera''.

L'avvocato di Margherita Agnelli, Diego Trevisan risponde così:

"La volontà di Margherita è di assicurare un trattamento equo a tutti i suoi figli secondo le norme di legge".

Sul 'tutti i suoi figli' occorre ricordare che se la 'battaglia legale' di Margherita Agnelli è con i 3 figli avuti da Alain Elkann, in special modo con John; la figlia dell'Avvocato ha avuto un secondo matrimonio con il manager che sposa in seconde nozze nel 1981, Serge de Pahlen.

Da questa unione, nascono: Maria, Pietro, Anna, Sofia e Tatiana.

Ricapitolando: a Torino sono due i nuovi fronti che Margherita ha aperto con la giustizia: la causa civile che la vede contro i propri figli John, Ginevra e Lapo Elkann, che hanno ereditato il patrimonio di Marella (morta il 23 febbraio 2019).

Qui la richiesta è quello di invalidare il testamento della donna.

Ma c'è anche un esposto in procura costato finora a John Elkann un avviso di garanzia per concorso in una presunta dichiarazione dei redditi 'infedele'.

La tesi è - come detto sopra - che Marella Agnelli, sebbene risultasse vivere in Svizzera, trascorse in Italia, almeno nel 2018, un periodo superiore a 183 giorni, soglia oltre la quale doveva essere considerata 'residente' a fini fiscali. E pagare le tasse su tutti i propri averi.

Conclude ancora il legale di Margherita Agnelli, Diego Trevisan:

"Non risulta in nessun testamento di Gianni Agnelli che Margherita e i suoi discendenti dovessero essere estromessi da quella parte di asse ereditario a lei mai rendicontato. Che la tutela di tutti i propri figli possa trovare componimento solo nelle aule giudiziarie non dipende dalla sua volontà. Il giorno stesso della morte di Marella, il 23 febbraio 2019, prima ancora che fosse pubblicato il testamento, John Elkann e i suoi fratelli promossero un'azione legale in Svizzera contro la madre".

Attenzione perché, intanto, i pm della procura di Torino, scrivono nel decreto di perquisizione notificato dalla guardia di finanza nei giorni scorsi nell'ambito dell'inchiesta nata dall'esposto di Margherita Agnelli:

"Sono di natura ragionevolmente apocrifa le firme riconducibili a Marella Caracciolo, vedova di Gianni Agnelli, su alcuni documenti di rilievo come le aggiunte testamentarie e i contratti di locazione degli immobili italiani".

E qui si aprirà un altro fronte ancora con un punto segnato a favore di Margherita Agnelli.

La battaglia continua.

 

FONTE FOTO: Commons Wikimedia (entrambe)

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

John Elkann<br />&copy; Commons Wikimedia John Elkann © Commons Wikimedia
L'Avvocato Gianni Agnelli, padre di Margherita<br />&copy; Commons Wikimedia L'Avvocato Gianni Agnelli, padre di Margherita © Commons Wikimedia

rank: 10036108

Storia e Storie

Torino, oggi i funerali di Vittorio Emanuele di Savoia

In una Torino, piovosissima, si è celebrato l'ultimo saluto a Vittorio Emanuele di Savoia, nel Duomo della Città, con una sfilata di reali accorsi nel capoluogo piemontese. Vittorio Emanuele di Savoia, nato a Napoli, ha scelto Torino come ultimo saluto: riposerà a Superga. Il figlio, Emanuele Filiberto:...

Foibe, Meloni a Basovizza: "Italia onora memoria di chi ne fu vittima"

La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni si è recata a Basovizza, nel monumento simbolo delle foibe sul Carso triestino, in una giornata, quella del 10 febbraio, che è il: "Giorno del Ricordo" con la premier che è tornata nel sacrario e per la prima volta da un governo da lei guidato. "Siamo qui a...

Ginevra, è morto a 86 anni Vittorio Emanuele di Savoia

"È morto stamane alle 7.05 Sua Altezza Reale Vittorio Emanuele, Duca di Savoia e Principe di Napoli, circondato dalla Sua famiglia, si è serenamente spento in Ginevra". Questa la prima nota giunta da Casa Savoia: "Luogo e data delle esequie saranno comunicati appena possibile". Il principe Vittorio Emanuele...

Giorno della Memoria, Meloni: "Con Shoah umanità ha toccato suo abisso"

Dopo che per la ricorrenza di oggi, 27 gennaio, nel Giorno della Memoria, con le parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ecco anche il discorso della presidente del Consiglio, Giorgia Meloni: "Il 27 gennaio di 79 anni fa, con l'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, il mondo ha visto...

Giorno della Memoria, Mattarella: "Venne compiuto il più abominevole dei crimini"

Oggi 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria: al Quirinale, ieri, davanti alla presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, una nutrita squadra di ministri, i presidenti di Senato e Camera, Ignazio La Russa e Lorenzo Fontana, i vertici della Comunità ebraica e i familiari dei Giusti, il presidente...

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.