Ultimo aggiornamento 3 giorni fa S. Aurelio vescovo

Date rapide

Oggi: 20 luglio

Ieri: 19 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: Storia e StorieDieci anni fa il devastante terremoto in Emilia-Romagna, Bonaccini: «Da allora non ci siamo mai arresi»

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Storia e Storie

Emilia Romagna, terremoto, scossa, anniversario

Dieci anni fa il devastante terremoto in Emilia-Romagna, Bonaccini: «Da allora non ci siamo mai arresi»

Ogni cosa deve tornare al suo posto, si disse allora, e subito dopo l’emergenza iniziò la ricostruzione. Un’opera che dieci anni dopo è ormai in fase di completamento.

Inserito da (Redazione Costa d'Amalfi), venerdì 20 maggio 2022 10:22:38

Erano le 4.03 di notte del 20 maggio 2012, quando gli abitanti dell'Emilia vennero svegliati da un violento terremoto di magnitudo 5.9. Dopo 9 giorni, una nuova forte scossa. Il bilancio fu drammatico: 28 vittime, 350 feriti, 45 mila sfollati e danni per 12,2 miliardi di euro.

Ogni cosa deve tornare al suo posto, si disse allora, e subito dopo l'emergenza iniziò la ricostruzione. Un'opera che dieci anni dopo è ormai in fase di completamento. Con tutte le famiglie o quasi rientrate nelle proprie case (17.500 abitazioni ripristinate), le aziende tornate nei capannoni (3.500 imprese industriali e agricole riparate e altre 1.550 messe in sicurezza), migliaia di piccole attività commerciali, artigiane e dei servizi rese di nuovo agibili, mille nei soli centri storici. 570 scuole ristrutturate o ricostruite ex novo, 330 chiese riaperte al culto. Contributi per 6,5 miliardi di euro erogati a famiglie e imprese delle aree colpite per portare a termine la gran parte dei lavori previsti.

«Si temevano fughe e delocalizzazioni, oggi invece in questa parte dell'Emilia si produce addirittura più di prima. Questi dieci anni - racconta il Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini - rappresentano un grande lavoro corale, una storia collettiva che merita di essere di essere ascoltata, perché ciò che qui è stato fatto possa essere patrimonio per il Paese. Il nostro grazie va a quanti nell'emergenza vennero qui, da ogni luogo, per aiutarci a risollevarci. Quindi ai nostri sindaci, amministratori, tecnici, imprese, volontari, professionisti e operatori sanitari, sociali e della scuola. Ma il ringraziamento più forte lo meritano cittadine e cittadini di questa terra. Che non si sono mai arresi. Senza il contributo di ognuno di voi non sarebbe stato possibile ripartire e ricostruire. Grazie davvero. Il poeta Roberto Roversi chiedeva si tornasse al coraggio di difendersi dal presente "Alzando da terra il sole". Almeno un po', qui lo abbiamo fatto davvero».

    Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

    Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

    Scegli il tuo contributo con

    Galleria Fotografica

    rank: 10059103

    Storia e Storie

    Eredità Agnelli, Margherita 'contro' i 3 figli Elkann

    di Norman di Lieto Uno dei film diretti da quel genio del cinema che è stato Mario Monicelli, correva l'anno 1992, si intitolava, "Parenti serpenti" e sembra davvero sia quello che sta accadendo nella saga per l'Eredità Agnelli, dove una madre, Margherita, attacca di continuo i 3 figli avuti dallo scrittore...

    Torino, oggi i funerali di Vittorio Emanuele di Savoia

    In una Torino, piovosissima, si è celebrato l'ultimo saluto a Vittorio Emanuele di Savoia, nel Duomo della Città, con una sfilata di reali accorsi nel capoluogo piemontese. Vittorio Emanuele di Savoia, nato a Napoli, ha scelto Torino come ultimo saluto: riposerà a Superga. Il figlio, Emanuele Filiberto:...

    Foibe, Meloni a Basovizza: "Italia onora memoria di chi ne fu vittima"

    La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni si è recata a Basovizza, nel monumento simbolo delle foibe sul Carso triestino, in una giornata, quella del 10 febbraio, che è il: "Giorno del Ricordo" con la premier che è tornata nel sacrario e per la prima volta da un governo da lei guidato. "Siamo qui a...

    Ginevra, è morto a 86 anni Vittorio Emanuele di Savoia

    "È morto stamane alle 7.05 Sua Altezza Reale Vittorio Emanuele, Duca di Savoia e Principe di Napoli, circondato dalla Sua famiglia, si è serenamente spento in Ginevra". Questa la prima nota giunta da Casa Savoia: "Luogo e data delle esequie saranno comunicati appena possibile". Il principe Vittorio Emanuele...

    Giorno della Memoria, Meloni: "Con Shoah umanità ha toccato suo abisso"

    Dopo che per la ricorrenza di oggi, 27 gennaio, nel Giorno della Memoria, con le parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ecco anche il discorso della presidente del Consiglio, Giorgia Meloni: "Il 27 gennaio di 79 anni fa, con l'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, il mondo ha visto...