Ultimo aggiornamento 5 giorni fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SportMorte Vialli, la Figc ricorda il campione scomparso

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Sport

gianluca vialli, roberto mancini, gabriele gravina, nazionale italiana, azzurri

Morte Vialli, la Figc ricorda il campione scomparso

Roberto Mancini, ct degli azzurri e Gabriele Gravina ricordano l'ex calciatore e accompagnatore della nazionale durante gli Europei vinti dagli azzurri

Inserito da (Redazione Nazionale), domenica 8 gennaio 2023 11:40:20

La Figc - Federazione italiana giuoco calcio - ha voluto rendere omaggio a Gianluca Vialli con una video intervista a Roberto Mancini, commissario tecnico della nazionale sui propri canali istituzionali e con Gabriele Gravina, presidente della Figc che ha scritto una lettera per ricordare il campione cremonese.

La video intervista di Roberto Mancini vede il mister azzurro - fortemente provato - e che spende parole d'affetto per l'amico fraterno e compagno di innumerevoli avventure sportive, non ultima, la vittoriosa spedizione inglese durante i campionati europei che videro gli azzurri vittoriosi e con lo stesso Gianluca Vialli, protagonista nel ruolo di capo-delegazione della squadra.

"Speravo che accadesse qualcosa e speravo in un miracolo, ci siamo visti e abbiamo parlato ed abbiamo scherzato e mi ha fatto piacere che era di buonumore anche in quel momento".

Il rapporto quasi simbiotico con Gianluca Vialli lo racconta lo stesso Roberto Mancini:

"Noi abbiamo vissuto quasi tutta la vita insieme e avevamo un legame come può essere quello tra due fratelli: anche si ci siamo separati durante la nostra carriera c'è sempre stato un sentimento di grande affetto, amicizia, rispetto".

Il rapporto coi ragazzi della nazionale:

"I ragazzi amavano ascoltare quello che diceva".

Anche il presidente della Federazione italiana giuoco calcio, Roberto Gravina ha rilasciato una sua dichiarazione:

"Caro Gianluca", scrive il presidente della Figc, "E' stato il tuo carisma elegante, unitamente alla tua voglia di vivere e di vincere che infondevi a tutti, a rendere gli Azzurri, i tuoi Azzurri, Campioni d'Europa".

A Wembley, sottolinea Gravina, "l'Italia è entrata nella storia anche e soprattutto grazie alla tua capacità di rendere migliori le persone che hai accanto con riflessioni mai banali, con domande curiose e consigli sussurrati. Un contributo e un patrimonio unici sia dal punto di vista umano che professionale".

E quindi, prosegue il presidente della Figc:

"In fondo è solo una questione di abbracci. Il lungo e caloroso abbraccio dei tifosi e di tutti gli appassionati di calcio che ha accompagnato la tua eccezionale carriera da calciatore. L'abbraccio indissolubile che ti lega alle persone che hanno avuto la fortuna di conoscerti da vicino e che ti vogliono bene. L'abbraccio inaspettato che ci siamo scambiati nella prima telefonata in cui hai accettato il ruolo di capo delegazione della Nazionale con entusiasmo, ma anche con il pudore che ha contraddistinto la tua vittoriosa esperienza da dirigente federale. L'abbraccio intenso, pianto, sorriso e vissuto che ti sei scambiato con Roberto in un momento di estasi collettiva, eppure così intimo e privato. E anche adesso, nel dolore profondo in cui ci siamo abbandonati per la notizia che non avremmo mai voluto ricevere, noi della famiglia Azzurra ci stringiamo in un grande abbraccio, fisico e virtuale, per provare a trovare conforto e cercare di alleviare la sofferenza del distacco da una persona cosi' speciale".

Gravina conclude poi così la sua lettera:

"Per questo l'immagine che non riesco a togliermi dalla mente è molto più di un ricordo, è un lascito che sopravvive al dolore. E' l'abbraccio con cui i tifosi italiani a Londra ti hanno salutato dopo il trionfo europeo del luglio 2021. Migliaia di braccia che ti hanno cinto ancora una volta e che non volevano più lasciarti andare via. Come oggi".

 

Fonte foto: Figc.it e Flickr

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 10905105

Sport

Oltre 50 piloti ai nastri di partenza della XXXII Coppa della Primavera di Aci Salerno

Sono 53 gli iscritti ad una tra le più evocative gare del Mezzogiorno, lo Slalom di auto organizzato dall'Automobile Club Salerno per sabato 20 e domenica 21 aprile 2024. Anche quest'anno la Coppa Primavera, giunta alla XXXII edizione, schiererà importanti team ai nastri di partenza e tanti singoli piloti....

Dubai, Jasmine Paolini vince il WTA 1000. Garbin: "Gioia pura"

Se si possa chiamare effetto Sinner forse è ingiusto, o semplicemente riduttivo: ma lo stato di salute del tennis italiano è trasversale. A Dubai, la tennista toscana Jasmine Paolini ha vinto ieri il primo master 1000, con l'allenatrice Tathiana Garbin: "E' stata pura gioia, ho festeggiato insieme a...

Tennis, Sinner vince il torneo di Rotterdam

Sinner ha vinto la finale e si aggiudica il torneo di Rotterdam, regolando in due set Alex De Minaur per la settima volta su sette incontri, nella finale del'Atp 500 nella città olandese, e si aggiudica il torneo diventando già da lunedì numero 3 del mondo. Sinner, così, dopo il successo agli Australian...

Rotterdam, Sinner va in finale e diventa numero 3 al mondo

Sinner conquista la finale del torneo di Rotterdam ma anche la 'certezza' di essere salito sul terzo gradino del podio, quello del ranking mondiale. Non male per il tennista azzurro che vuole continuare a scalare posizioni per abbracciare quel sogno che non aveva paura di dire sin da bambino: "Il mio...

Mondiali nuoto a Doha, Quadarella vince gli 800 sl ed entra nella storia

Simona Quadarella nella storia: oggi ai mondiali di nuoto a Doha vince gli 800 sl ai mondiali di Doha in 8'17"44 e si prende la seconda carta olimpica dopo il successo e il pass nei 1500. Dopo il primo oro italiano della storia negli 800 stile libero di Novella Calligaris nel 1973, 51 anni dopo l'Italia...