Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Paolino vescovo

Date rapide

Oggi: 22 giugno

Ieri: 21 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SportFinale Champions, Manchester City batte l'Inter 1-0. Inzaghi: "Orgoglioso dei ragazzi"

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Sport

finale champions league, inter, manchester city

Finale Champions, Manchester City batte l'Inter 1-0. Inzaghi: "Orgoglioso dei ragazzi"

I citizens vincono con un gol di Rodri mentre l'Inter colpisce una traversa con Di Marco e rimpiange gli errori sotto porta di Lautaro e Lukaku

Inserito da (Redazione Nazionale), domenica 11 giugno 2023 00:37:54

di Norman di Lieto

Il ruolo di underdog non si addice all'Inter: contro il Manchester City che aveva annientato in semifinale il Real Madrid, la partita resta in bilico fino al novantesimo e per i nerazzurri resta il rammarico di una sconfitta che lascia l'amaro in bocca.

La partita resta in equilibrio e a romperlo per regalare al club inglese la sua prima coppa sono il gol di Rodri e gli errori dei nerazzurri uniti alla sfortuna, che valgono una sconfitta dal sapore davvero amaro.

Ad Istanbul, dopo la Roma a Budapest e la Fiorentina a Praga, tocca all'Inter, perdere la finale della coppa più ambita.

Pep Guardiola ha lasciato un messaggio per Simone Inzaghi: "Deve pensare che ci sono passato anche io e che resta l'allenatore della seconda squadra più forte d'Europa".

È lo stesso Inzaghi a fare i complimenti ai suoi ragazzi e a parlare di orgoglio per quanto fatto, così come il presidente Steven Zhang che parla di punto di ripartenza.

Tornando alla partita, match tattico e nervoso con alcuni giocatori che hanno 'sentito' più di altri la partita come Lautaro e il turco Çalhanoğlu che più di tutti non è riuscito a sciogliere la tensione per giocare la finale tanto attesa in casa.

Dalla parte del City, un portiere inizialmente imbarazzante, che si è riscattato alla fine sull'ultima occasione dell'Inter, respingendo col piede e sulla linea di porta un colpo di testa di Lukaku.

Il rimpianto però questa volta resta ancora più vivo, perché le distanze tra un City stellare e la squadra nerazzurra stasera sono state davvero ridottissime. L'Inter non ha solo contenuto l'avversaria, ha avuto addirittura la chance di vincere. Altro che underdog.

Sull'arbitro che faceva giocare molto forse era meglio che l'Uefa lo sostituisse per quel brutto episodio di cui si è reso protagonista in patria: gestione dei cartellini discutibile come molti falli non fischiati e relativi gialli non sanzionati gridano vendetta.

Simone Inzaghi aveva preparato bene la finale: le mosse si sono rivelate azzeccate anche per fermare Haaland, a secco per la quinta partita consecutiva anche grazie ad una partita magistrale di Acerbi, acquistato dalla Lazio nell'ultimo giorno di mercato, voluto fortemente dallo stesso Inzaghi che alla fine ha avuto ragione nel puntare sul centrale difensivo dimostratosi, insieme a Darmian, la vera sorpresa della stagione.

Il pericolo numero 1 born in Norway è stato segnalato solo al 28' con una bella conclusione da posizione defilata, parata da Onana.

Un pò poco per il ventiduenne che ci ha abituato a numeri stratosferici a soli 22 anni.

La partita: Guardiola deve rinunciare a Walker dal 1' e manda in campo Aké.

Inzaghi sceglie Dzeko e Brozovic lasciando in panchina Lukaku e Mkhitaryan.

Il Manchester City trova lo spazio già al 6' per costruire la prima palla gol con Bernardo Silva, ma la sua conclusione si spegne di poco a lato alla destra di Onana.

Un'ingenuità di Ederson rischia di regalare una ghiotta occasione a Lautaro che non accetta il regalo dell'estremo difensore brasiliano.

La prima conclusione dell'Inter è di Brozovic al 20' dopo sponda di Lautaro, ma il pallone termina molto alto. Al 24' Ederson rischia ancora la frittata: il brasiliano sbaglia un passaggio con Barella che prova a sorprendere il portiere dalla lunghissima distanza ma il pallone è larghissimo.

Al 28' si accende Haaland: riceve palla in area e scarica un violento mancino, Onana è bravo a restare in piedi e respingere.

De Bruyne rimedia un problema muscolare alla gamba destra, resiste qualche minuto ma al 35' si arrende e Guardiola è costretto a inserire Foden al suo posto. Al 57' Dzeko non ce la fa più e chiede il cambio, entra Lukaku per ricomporre la LuLa. E al 58' arriva subito una clamorosa occasione per l'Inter: pasticcio Bernardo Silva-Akanji, Lautaro prende palla in area ma al posto di servire Brozovic solo decide di calciare addosso a Ederson.

Qui cambia la partita: al 68' il Manchester City passa con Akanji che verticalizza per Bernardo Silva, cross basso respinto da Acerbi, il pallone arriva a Rodri che di prima insacca alla sinistra di Onana, 1-0 per gli inglesi.

L'Inter reagisce ed ha immediatamente una clamorosa occasione per il pareggio: sponda di Dumfries per Dimarco, colpo di testa che sbatte sulla traversa, proprio Dimarco è il più veloce a tuffarsi sul pallone ma il suo secondo colpo di testa colpisce in pieno Lukaku che gli nega il gol.

Lukaku prova a farsi perdonare, ma la sua conclusione deviata da Ruben Dias viene bloccata da Ederson. Al 75' Inzaghi cambia gli esterni mandando in campo Bellanova e Gosens (fuori Dumfries e Bastoni). Al 77' il City va a un passo dal raddoppio: giocata sontuosa di Foden che si libera ed entra in area, ma calcia debole e rasoterra tra le mani di Onana.

All'88' altra occasione clamorosa per i nerazzurri: cross dalla destra di Brozovic, sponda di Gosens sul secondo palo per Lukaku, colpo di testa a botta sicura ma Ederson salva sulla linea con il ginocchio e Ruben Dias è bravo a evitare l'autorete e mandare il pallone in corner.

La palla non vuole entrare per l'Inter, la coppa è del City.

Per la prima volta nella sua storia.

 

Fonte foto: pagina Facebook Manchester City e pagina Facebook Inter

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 10659102

Sport

Oltre 50 piloti ai nastri di partenza della XXXII Coppa della Primavera di Aci Salerno

Sono 53 gli iscritti ad una tra le più evocative gare del Mezzogiorno, lo Slalom di auto organizzato dall'Automobile Club Salerno per sabato 20 e domenica 21 aprile 2024. Anche quest'anno la Coppa Primavera, giunta alla XXXII edizione, schiererà importanti team ai nastri di partenza e tanti singoli piloti....

Dubai, Jasmine Paolini vince il WTA 1000. Garbin: "Gioia pura"

Se si possa chiamare effetto Sinner forse è ingiusto, o semplicemente riduttivo: ma lo stato di salute del tennis italiano è trasversale. A Dubai, la tennista toscana Jasmine Paolini ha vinto ieri il primo master 1000, con l'allenatrice Tathiana Garbin: "E' stata pura gioia, ho festeggiato insieme a...

Tennis, Sinner vince il torneo di Rotterdam

Sinner ha vinto la finale e si aggiudica il torneo di Rotterdam, regolando in due set Alex De Minaur per la settima volta su sette incontri, nella finale del'Atp 500 nella città olandese, e si aggiudica il torneo diventando già da lunedì numero 3 del mondo. Sinner, così, dopo il successo agli Australian...

Rotterdam, Sinner va in finale e diventa numero 3 al mondo

Sinner conquista la finale del torneo di Rotterdam ma anche la 'certezza' di essere salito sul terzo gradino del podio, quello del ranking mondiale. Non male per il tennista azzurro che vuole continuare a scalare posizioni per abbracciare quel sogno che non aveva paura di dire sin da bambino: "Il mio...

Mondiali nuoto a Doha, Quadarella vince gli 800 sl ed entra nella storia

Simona Quadarella nella storia: oggi ai mondiali di nuoto a Doha vince gli 800 sl ai mondiali di Doha in 8'17"44 e si prende la seconda carta olimpica dopo il successo e il pass nei 1500. Dopo il primo oro italiano della storia negli 800 stile libero di Novella Calligaris nel 1973, 51 anni dopo l'Italia...

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.