Ultimo aggiornamento 5 giorni fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: PoliticaSciopera anche la Germania, i sindacati tedeschi: "Un successo"

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Politica

sciopero, germania, salari, sindacati

Sciopera anche la Germania, i sindacati tedeschi: "Un successo"

Fermi aerei treni, navi e metro. Mentre la Francia protesta contro il governo transalpino per la riforma delle pensioni, la Germania protesta per i salari

Inserito da (Redazione Nazionale), lunedì 27 marzo 2023 21:31:05

di Norman di Lieto

L'asse franco - tedesco si ritrova su un fronte comune, ma questa volta degli scioperi.

Se i francesi protestano contro il governo Macron per la contestata riforma delle pensioni, i tedeschi manifestano per i propri salari.

Un lunedì nero per la Germania, letteralmente bloccata: fermi aerei, treni, navi e metro.

È stato uno sciopero di dimensioni storiche quello che ha paralizzato oggi la Germania, che comincia a convivere da anni (chi lo avrebbe mai detto) con proteste sempre più dirompenti.

Nella lotta per l'aumento dei salari, i sindacati hanno voluto alzare la pressione sulla trattativa facendo ricorso a un blocco della circolazione quasi senza precedenti, che stavolta ha coinvolto contemporaneamente treni, aerei, navi, autostrade e il traffico urbano di diversi Laender.

La settimana è iniziata dunque in Germania con il blocco completo del traffico ferroviario di lunga tratta e di quello regionale. E la cancellazione di decine di voli. Stop anche alle metropolitane a cielo aperto in sette Lander.

"Uno sciopero eccessivo e sproporzionato, di cui hanno risentito milioni di persone. Invitiamo caldamente Evg a tornare al tavolo delle trattative", ha commentato la Deutsche Bahn, le ferrovie tedesche. Soddisfatti invece sindacati, che hanno esultato per la fortissima adesione alla protesta: oltre 30 mila dipendenti rappresentati dal sindacato dei ferroviari EVG ha incrociato le braccia. E per quel che riguarda Verdi, è stato il leader Frank Werneke a rimarcare: "Tutti, davvero tutti i nostri membri, che abbiamo invitato alla sciopero, hanno partecipato".

Un chiaro segnale per il tavolo delle trattative, in corso oggi a Portsdam. Evg chiede un aumento di 650 euro mensili in busta paga mentre Verdi pretende un incremento di almeno il 10,5% (500 euro).

La pressione è indispensabile, ha affermato ancora Werneke: "I dipendenti sono delusi del fatto di essere consolati a parole mentre le condizioni del loro lavoro diventano sempre peggiori e tanti posti di lavoro restano vuoti". A pesare sull'umore dei lavoratori, gli effetti della forte inflazione ma anche l'emergenza dovuta alla forte carenza di personale, che colpisce ogni settore nella Repubblica federale. Del resto nei giorni scorsi sono state mobilitate tutte le categorie: dai dipendenti degli asili infantili, agli insegnanti di scuola, dagli ospedali all'amministrazione pubblica.

 

Fonte foto: Foto diRebecca HolmdaPixabay e pagina Facebook EVG

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 10304102

Politica

Regionali Sardegna, rischio riconteggio dei voti

di Norman di Lieto Lo scarto era stato molto ridotto, ma Todde aveva vinto, la candidata 5Stelle e Pd, dopo un lungo testa a testa contro il suo avversario sostenuto dalla coalizione di centro destra Truzzu, fermo al 45%; si era presa la guida della Sardegna subentrando a Solinas che la Lega di Salvini...

Cariche sugli studenti, ministro Piantedosi: "Polizia ha agito per proteggersi"

L'informativa alla Camera e al Senato di oggi ha visto il ministro dell'Interno, Piantedosi, difendere le forze dell'ordine dopo i fatti di Pisa e Firenze, con gli studenti caricati a colpi di manganello dagli agenti in servizio durante le manifestazioni pro Palestina. Su quegli episodi era intervenuto...

Forza Italia, Antonio Tajani primo segretario nell'era post Berlusconi

di Norman di Lieto Sin dalla sua fondazione, Forza Italia è stata Silvio Berlusconi: eppure, con il Cavaliere ancora in vita, i tentativi di trovare una figura che prendesse le redini del partito ci sono stati. I nomi più importanti che ci hanno provato sono quelli di Angelino Alfano e di Giovanni Toti...

Kiev, arriva il G7 a guida italiana. Meloni: "Sostegno all'Ucraina fino a quando sarà necessario"

La premier Giorgia Meloni porta il G7 a Kiev ribadendo - ancora una volta - il sostegno dell'Occidente all'Ucraina a due anni dall'inizio del conflitto tra Kiev e Mosca. La presidente del Consiglio italiano - che è pronta a guidare la prima riunione dei 7 grandi a guida italiana - ribadisce il sostegno...

Cariche polizia su studenti, Mattarella: "Autorevolezza Forze dell'Ordine non si misura sui manganelli"

di Norman di Lieto Non si placano le schermaglie politiche dopo le 'manganellate' della polizia agli studenti durante le manifestazioni pro Palestina a Pisa e Firenze. È intervenuto su questi avvenimenti anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che in una nota diffusa dal Quirinale ha...