Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 9 ore fa S. Eleonora vergine

Date rapide

Oggi: 21 febbraio

Ieri: 20 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi  Prima Cotta, Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: PoliticaRiforma canone Rai, pluralità di ipotesi al vaglio del Governo

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Politica

riforma, canone, rai, giorgetti, governo, camera

Riforma canone Rai, pluralità di ipotesi al vaglio del Governo

Sganciarla in prospettiva dalla bolletta elettrica e mettendo a punto nuovi meccanismi di riscossione che consentano anche di diminuirne l'importo

Inserito da (Redazione Nazionale), giovedì 27 luglio 2023 19:41:53

Ogni volta che si parla del canone Rai, la politica prova ad apportare qualche modifica: come quella che introdusse il governo Renzi introducendola direttamente nella bolletta della luce.

Ora la riforma al vaglio del Governo, porterebbe proprio a sganciarla in prospettiva dalla bolletta elettrica e mettendo a punto nuovi meccanismi di riscossione che consentano anche di diminuirne l'importo.

È l'obiettivo del governo che ha allo studio "una pluralità di ipotesi": scorporare dal pagamento una quota relativa agli investimenti sostenuti dall'azienda, che potrebbero essere posti "a carico della fiscalità generale" e, nel medio periodo, agganciare l'imposta alle utenze telefoniche mobili, a tutti gli effetti nuovi strumenti di fruizione dei contenuti tv. A fare il punto è il ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti, ascoltato in commissione di Vigilanza.

Centrale - ricorda Giorgetti - è il nuovo contratto di servizio 2023-2028, sul quale la Vigilanza è chiamata a esprimere il parere, e che tiene in particolare considerazione "la sostenibilità economica, l'efficienza aziendale e la razionalizzazione della spesa". E poi il piano industriale, con le sfide strategiche che attendono l'azienda, "la trasformazione in una moderna Digital Media Company; la conquista e la fidelizzazione del pubblico giovane; la promozione dei valori culturali e civili". Obiettivi che richiedono certezza di risorse.

Voce fondamentale degli introiti del servizio pubblico sono appunto le risorse da canone che, in base al consuntivo 2022 e nell'assestamento 2023, "ammontano complessivamente a circa 1,85 miliardi", sottolinea il ministro, e "sono destinate pressoché integralmente alla Rai, ad eccezione di una quota di 110 milioni annui assegnata al Fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione". Accanto a queste i ricavi da pubblicità, che dall'analisi del budget 2023 "hanno mostrato una leggera flessione, da 640 a 622 milioni di euro".

Il canone in bolletta "è stato il modo più semplice per incassare", spiega Giorgetti.

"Ma ci sono tanti modi per finanziare il servizio pubblico", anche guardando all'esperienza di altri Paesi." Di qui l'istituzione di un tavolo tecnico al Mef.

"In un'ottica di breve periodo, l'ipotesi potrebbe essere scorporare dal pagamento del canone una quota relativa agli investimenti sostenuti dalla Rai", tra cui quelli "volti a ottimizzare la capacità trasmissiva e il livello di copertura delle reti Rai": si tratta di "circa 300 milioni che verrebbero posti a carico della fiscalità generale, riducendo così il canone annuo". "Nel medio periodo", invece, va aperta una riflessione sulle nuove modalità di fruizione che, "come dimostra RaiPlay, consentono di vedere i contenuti Rai usando vari device. Qualora il presupposto diventasse il possesso di un'utenza telefonica mobile, si avrebbe un aumento della platea e quindi una riduzione del costo pro capite del canone. Oggi sono 21 milioni i cittadini che lo pagano, mentre le utenze telefoniche attiva sono 107 milioni", sottolinea. Questo meccanismo comporterebbe però "problemi di applicazione, relativi al calcolo di utenze per nucleo familiare: andrebbe individuato un tetto massimo - avverte il ministro - per evitare il pagamento di una somma più elevata".

 

Fonte foto: Foto dimethodshopdaPixabay e Foto diSam WilliamsdaPixabay e

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Riforma canone Rai, pluralità di ipotesi al vaglio del Governo
Riforma canone Rai, pluralità di ipotesi al vaglio del Governo

rank: 10077107

Politica

Autonomia, De Luca: "Non ho insultato nessuno"

Le polemiche dopo le parole di Vincenzo De Luca, governatore della Campania, arrivano, in un modo o nell'altro. Impetuose, causa-effetto, insomma. Dopo la manifestazione di venerdì davanti a Palazzo Chigi a Roma voluta dallo stesso De Luca che ha 'condotto' diversi sindaci della regione a manifestare...

Autonomia, Siulp contro De Luca: "Offese verso personale polizia"

Ci sono stati momenti di tensione ieri a Roma, davanti a Palazzo Chigi, con il governatore della Campania, Vincenzo De Luca che ha guidato i sindaci della 'sua' regione per protestare contro la legge sull'Autonomia dopo il primo sì al Senato e che aveva visto lo stesso De Luca annunciare - sin dal giorno...

Comuni, arriva la norma 'salva sindaci'

L'abuso d'ufficio che per anni è stata una sorta di 'Spada di Damocle' in capo ai sindaci, ma non dovrebbe esistere più: l'addio arriva grazie agli emendamenti di Forza Italia e Lega a decreto elettorale. Addio alla "responsabilità oggettiva" nei casi in cui i funzionari o i dipendenti non attuassero...

Premierato e terzo mandato, scintille Lega-Fratelli d'Italia

di Norman di Lieto Sul premierato, si sa, corre una parte della maggioranza e a contarci più di tutti, è Fratelli d'Italia, con Forza Italia che, con il suo segretario Antonio Tajani, aveva dichiarato a fine novembre: "Sosteniamo convintamente il premierato", nonostante uno dei più ascoltati consiglieri...

Camera, via libera a Commissione Covid. Conte: "Nulla da nascondere"

di Norman di Lieto Mentre l'Oms, di recente, aveva già segnalato 10 virus 'sorvegliati speciali' perché indicati dalla stessa organizzazione come "a maggiore potenziale pandemico" e con il nuovo Piano pandemico 2024-2028 che, nella sua versione in bozza, identifica anche 4 diversi stadi di allerta ai...

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.