Ultimo aggiornamento 3 giorni fa S. Francesco Solano

Date rapide

Oggi: 14 luglio

Ieri: 13 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: PoliticaParigi, Stati Uniti rientrano nell'Unesco

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Politica

parigi, unesco, usa, cina, intelligenza artificiale, joe biden

Parigi, Stati Uniti rientrano nell'Unesco

La decisione della presidenza Biden è volta a contrastare la Cina sull'intelligenza artificiale: gli americani pagheranno le quote arretrate non versate dopo la loro uscita

Inserito da (Redazione Nazionale), lunedì 12 giugno 2023 19:37:35

Gli Stati Uniti rientrano - a sorpresa - nell'Unesco mettendo fine ad una 'battaglia' già iniziata nel 2011, quando il maggior contributore dell'organizzazione smise di elargire fondi in polemica con l'ingresso della Palestina, esasperata poi nel 2018 da Donald Trump che decise l'uscita di Washington dall'agenzia dell'Onu.

Il ritorno a Parigi è stato fortemente voluto dal presidente Joe Biden sin dall'inizio del suo mandato soprattutto per evitare che la Cina, in assenza del contraltare americano, possa dilagare in settori delicati come la regolamentazione delle nuove tecnologie, fra tutte quelle relative all'intelligenza artificiale.

Gli Stati Uniti hanno anche comunicato che pagheranno i contributi arretrati per un totale di oltre 600 milioni di dollari.

Fino al 2011 gli Usa contribuivano al 22% del budget dell'Unesco, ovvero circa 75 milioni di dollari.

In realtà, il motivo principale del ritorno degli Stati Uniti nell'agenzia dell'Onu lo ha spiegato il segretario di Stato Antony Blinken lo scorso marzo sottolineando che l'assenza Usa stava lasciando campo libero alla Cina su questioni delicate come l'intelligenza artificiale:

"Credo fermamente che dovremmo tornare all'Unesco, non come un regalo all'agenzia ma perché le cose che stanno accadendo lì contano davvero", aveva dichiarato Blinken durante un'audizione alla commissione del Senato presentando la legge sul budget. "A Parigi si lavora su regole, norme e standard per l'intelligenza artificiale. Dobbiamo esserci", aveva detto il segretario di Stato.

Pechino da parte sua ha fatto sapere che non si opporrà al ritorno degli Stati Uniti:

"L'Unesco ha bisogno che tutti i suoi Stati membri uniscano le loro forze per adempiere alle sue missioni", ha dichiarato l'ambasciatore presso l'Agenzia a Parigi Yang Jin.

"Siamo pronti a lavorare con tutti gli Stati membri, compresi gli Stati Uniti", ha sottolineato, rimarcando che il ritiro di Washington ha avuto un "impatto negativo" sull'organizzazione.

 

Fonte foto: Commons Wikimedia e Foto diPete LinforthdaPixabay

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 10376102

Politica

Regionali Sardegna, rischio riconteggio dei voti

di Norman di Lieto Lo scarto era stato molto ridotto, ma Todde aveva vinto, la candidata 5Stelle e Pd, dopo un lungo testa a testa contro il suo avversario sostenuto dalla coalizione di centro destra Truzzu, fermo al 45%; si era presa la guida della Sardegna subentrando a Solinas che la Lega di Salvini...

Cariche sugli studenti, ministro Piantedosi: "Polizia ha agito per proteggersi"

L'informativa alla Camera e al Senato di oggi ha visto il ministro dell'Interno, Piantedosi, difendere le forze dell'ordine dopo i fatti di Pisa e Firenze, con gli studenti caricati a colpi di manganello dagli agenti in servizio durante le manifestazioni pro Palestina. Su quegli episodi era intervenuto...

Forza Italia, Antonio Tajani primo segretario nell'era post Berlusconi

di Norman di Lieto Sin dalla sua fondazione, Forza Italia è stata Silvio Berlusconi: eppure, con il Cavaliere ancora in vita, i tentativi di trovare una figura che prendesse le redini del partito ci sono stati. I nomi più importanti che ci hanno provato sono quelli di Angelino Alfano e di Giovanni Toti...

Kiev, arriva il G7 a guida italiana. Meloni: "Sostegno all'Ucraina fino a quando sarà necessario"

La premier Giorgia Meloni porta il G7 a Kiev ribadendo - ancora una volta - il sostegno dell'Occidente all'Ucraina a due anni dall'inizio del conflitto tra Kiev e Mosca. La presidente del Consiglio italiano - che è pronta a guidare la prima riunione dei 7 grandi a guida italiana - ribadisce il sostegno...

Cariche polizia su studenti, Mattarella: "Autorevolezza Forze dell'Ordine non si misura sui manganelli"

di Norman di Lieto Non si placano le schermaglie politiche dopo le 'manganellate' della polizia agli studenti durante le manifestazioni pro Palestina a Pisa e Firenze. È intervenuto su questi avvenimenti anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che in una nota diffusa dal Quirinale ha...