Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 20 ore fa S. Giusto martire in Roma

Date rapide

Oggi: 28 febbraio

Ieri: 27 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi  Prima Cotta, Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: PoliticaGoverno, che cosa ha detto oggi Meloni in conferenza stampa

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Politica

governo, conferenza stampa, giorgia meloni, giornalisti, opposizioni

Governo, che cosa ha detto oggi Meloni in conferenza stampa

Dall'intelligenza artificiale, alla legge bavaglio dei giornalisti passando per il caso Pozzolo. E ancora:  dal Mes alle commesse Anas, dal presidenzialismo alla manovra fino alle europee

Inserito da (Redazione Nazionale), giovedì 4 gennaio 2024 21:53:10

di Norman di Lieto

Una Conferenza stampa di fine anno, spostata al 4 gennaio per i problemi di salute (per l'influenza e gli otoliti) che ha dovuto affrontare la premier nei giorni scorsi e che ha visto oggi a Palazzo Chigi, diversi giornalisti porre diverse domande a Giorgia Meloni.

Un domanda e risposta durato quasi 3 ore e che è stato interrotto da un 'siparietto':

"Signori devo andare in bagno, non so come fare, giuro vorrei farcela per altre tre domande ...Posso un secondo? Che devo fare, scusatemi".

Dal Mes alle commesse Anas, dal presidenzialismo alla manovra e alle europee, da Draghi e Amato all'Ucraina e al Medio Oriente.

Ma un tema di cui si discute ancora poco, con i relativi impatti, sul mondo del lavoro, anche a livelli 'medio-alti, è quello dell'intelligenza artificiale:

"Sono particolarmente preoccupata dell'impatto dell'intelligenza artificiale su vari livelli, in particolare sul mercato del lavoro. Ci troviamo di fronte a una rivoluzione, l'intelletto rischia di essere sostituito e l'impatto riguarda anche lavori di alto profilo, rischiamo un impatto devastante.

Organizzeremo un focus preciso sull'intelligenza artificiale al G7, ma prima sto lavorando a una iniziativa specifica sull'impatto dell'Ia sul mercato del lavoro", ha spiegato la premier.

Ma la domanda che tutti attendevano non arriva nell'immediato, ma dopo un'ora buona di conferenza stampa: si tratta della quindicesima posta dal giornalista di Fanpage, sul caso Pozzolo.

È una vicenda che sin dall'inizio ha visto la premier 'innervosita' e non poco da quell'episodio incredibile per cui il deputato di Fratelli d'Italia è stato indagato dalla procura di Biella che ha attirato l'attenzione persino della stampa internazionale.

Meloni risponde così:

"La questione è che chiunque detenga un'arma ha il dovere legale e morale di custodirla con serietà e responsabilità, e per questo c'è un problema con quello che è accaduto.

Qualcuno non è stato responsabile, e questo è chi detiene l'arma: questo per me non va bene per un italiano qualunque, per un deputato e figuriamoci per un deputato di Fratelli d'Italia.

Per questo, ho chiesto che Pozzolo venga deferito alla commissione garanzia dei probiviri di Fdi e che nelle more del giudizio venga sospeso da Fdi.

È quello che posso fare sul piano statutario".

La premier difende la struttura del suo partito, ma non è disposta a pagare per topiche di altri:

"C'è sempre qualcuno che può fare errori e cose sbagliate ma - mette in chiaro - non sono disposta a fare questa vita, con la responsabilità che ho sulle spalle se le persone che sono accanto a me non capiscono questa responsabilità. Non accade spesso ma per come affronto io e le persone a me vicine, vale la pena ricordare che questa responsabilità vale per tutti. E su questo intendo essere rigida".

L'altra domanda, spinosa, riguarda il caso Salvini, con il ministro dei Trasporti chiamato in causa per gli appalti Anas e l'inchiesta che chiama, a sua volta in causa Tommaso Verdini, figlio di Denis e fratello della compagna del segretario della Lega:

"Attendiamo gli sviluppi dell'inchiesta e non commentiamo teoremi", dice la premier.

Poi c'è il capitolo europee con il 'rischio' di candidature a capolista dei 3 segretari dei rispettivi partiti nella maggioranza di governo: Meloni, Tajani, Salvini.

Meloni non chiude la porta alla possibile candidatura da parte sua, anche se parlerà prima con Tajani e Salvini:

"È una scelta che è corretto fare insieme", si dice convinta. Perché l'avversario da battere è nell'altra metà campo, lascia intendere, allontanando fantasmi di una campagna elettorale che potrebbe minare gli equilibri del suo governo.

Il tema del Mes che tanto ha tenuto banco in Europa e all'interno del nostro stesso governo, Meloni ritiene lo strumento che sia ''obsoleto'', e la cui bocciatura è legata al fatto che ''non c'è mai stata una maggioranza in Parlamento", non da ora ma da sempre, dunque l'errore è stato commesso in passato, sottoscrivendo il restyling del 'Salva Stati' pur "sapendo che non c'era maggioranza" e mettendo così l'Italia in una "situazione difficile".

La giornalista del quotidiano: "Domani" sottolinea la crisi dell'agenzia di stampa Dire con i licenziamenti per i giornalisti avvenuto il 31 dicembre e ha sottolineato, altresì, come la cosiddetta Legge bavaglio - dopo il via libera all'emendamento alla legge di delegazione europea, attesa entro gennaio in Senato per la seconda lettura, che vieta la pubblicazione "integrale o per estratto" del testo delle ordinanze di custodia cautelare - sia inutile.

Già il presidente dell'Ordine, Carlo Bartoli, aveva disertato l'evento, lanciando l'allarme per il rischio "di far calare il sipario sull'informazione in materia giudiziaria.

Chiediamo di ripensare a fondo la riforma della diffamazione in discussione al Senato: una proposta che non disincentiva in maniera seria le liti temerarie e comprime invece il diritto dei cittadini a un'informazione libera".

La premier, sottolineando che la norma incriminata è di iniziativa parlamentare e che dunque le manifestazioni non dovrebbero svolgersi sotto Palazzo Chigi ma davanti a Camera o Senato, ha negato che si tratti di un bavaglio alla stampa:

"A me pare un'iniziativa valida, forse non l'avrei presa, io non l'ho fatto, ma mi pare una norma di equilibrio tra il diritto di informare ed il diritto alla difesa del cittadino".

Le opposizioni che dicono del discorso di Meloni?

Per una volta, le opposizioni si sono mostrate compatte: tutte hanno bocciato la conferenza stampa di Meloni:

"Se c'è una 'cintura nera' di prese in giro ai cittadini quella spetta di diritto a Giorgia Meloni", ha scritto Conte sui social, rispondendo a una chiamata in causa diretta della premier, che aveva definito il M5s "cintura nera per gli aiuti alle banche".

Per i capigruppo dem di Camera e Senato, Chiara Braga e Francesco Boccia:

"Come sempre molta propaganda e attacchi ingiustificati all'opposizione".

Il giudizio del leader di Italia Viva, Matteo Renzi, sulle tre ore di conferenza stampa è stato lapidario:

"Mai sentite così tante bugie tutte insieme".

E il segretario di Azione, Carlo Calenda:

"Si sente la più completa assenza di un progetto per l'Italia".

Bocciatura anche dai leader di Verdi-Sinistra, Angelo Bonelli e Nicola Fratoianni:

"Plateali bugie, attacchi demagogici alle opposizioni, vuoti slogan".

E Riccardo Magi, segretario di +Europa: "Ha scelto il solito vittimismo, la solita tesi complottista".

 

 

Fonte foto: Diretta TG1 RAI

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Giorgia Meloni<br />&copy; Diretta TG1 Giorgia Meloni © Diretta TG1
Giorgia Meloni<br />&copy; Diretta TG1 Giorgia Meloni © Diretta TG1

rank: 10454106

Politica

Forza Italia, Antonio Tajani primo segretario nell'era post Berlusconi

di Norman di Lieto Sin dalla sua fondazione, Forza Italia è stata Silvio Berlusconi: eppure, con il Cavaliere ancora in vita, i tentativi di trovare una figura che prendesse le redini del partito ci sono stati. I nomi più importanti che ci hanno provato sono quelli di Angelino Alfano e di Giovanni Toti...

Kiev, arriva il G7 a guida italiana. Meloni: "Sostegno all'Ucraina fino a quando sarà necessario"

La premier Giorgia Meloni porta il G7 a Kiev ribadendo - ancora una volta - il sostegno dell'Occidente all'Ucraina a due anni dall'inizio del conflitto tra Kiev e Mosca. La presidente del Consiglio italiano - che è pronta a guidare la prima riunione dei 7 grandi a guida italiana - ribadisce il sostegno...

Cariche polizia su studenti, Mattarella: "Autorevolezza Forze dell'Ordine non si misura sui manganelli"

di Norman di Lieto Non si placano le schermaglie politiche dopo le 'manganellate' della polizia agli studenti durante le manifestazioni pro Palestina a Pisa e Firenze. È intervenuto su questi avvenimenti anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che in una nota diffusa dal Quirinale ha...

Roma, bruciato manichino con sembianze Meloni. Mattarella: "Piena solidarietà"

Il rogo di ieri sera a Roma durante il corteo per Valerio Verbano dove è stato incendiato un pupazzo in cartone raffigurante la premier Giorgia Meloni ha suscitato sdegno del mondo politico anche se è polemica per un post dell'assessore del Municipio III di Roma, Luca Blasi che ha 'lodato' il gesto....

Terzo mandato, maggioranza si spacca. Salvini: "Nessun problema"

di Norman di Lieto Il terzo mandato divide la maggioranza: uno dei 'manifesti politici' della Lega (loro l'emendamento Zaia) ha visto spaccarsi la maggioranza di centrodestra. Se da una parte, come detto, è il Carroccio a volerlo fortemente, dall'altra gli alleati sembrano decisamente più tiepidi: in...

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.