Ultimo aggiornamento 5 giorni fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: PoliticaElezioni Russia, respinta candidatura Duntsova

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Politica

russia, ucraina, conflitto, mosca, kiev, elezioni, sfida elettorale, putin, duntsova

Elezioni Russia, respinta candidatura Duntsova

Nel programma della giornalista pronta a sfidare Putin, il ritorno della pace e il rilascio degli oppositori, compresi Alexei Navalny, Ilya Yashin e Vladimir Kara-Murza. Alle elezioni del marzo prossimo, però, non ci sarà: ha trovato il muro della Commissione elettorale centrale

Inserito da (Redazione Nazionale), martedì 26 dicembre 2023 12:57:33

di Norman di Lieto

Sabato si è vista respingere all'unanimità la sua candidatura dalla Commissione elettorale centrale a causa delle "numerose violazioni".

Quindi nonostante i proclami, ad oggi, la reporter non sfiderà Putin alle urne.

Ma chi è la Duntsova?

Si è parlato molto di come gli under dog, tecnicamente in politica, rappresentino quegli outsider che riescono a ribaltare i pronostici elettorali per poi vincere alle urne.

Potrebbe essere il caso della giornalista russa?

Difficile, molto difficile, con le sue probabilità di successo decisamente limitate: la sfidante dello zar però non ama partire già sconfitta ed, ugualmente, intende 'giocarsi' la partita.

E non vuole arrendersi neppure davanti al no giunto dalla Commissione elettorale centrale.

Vuole continuare a farlo, la reporter, dando voce alla gente che, ha detto in una recente intervista con la Reuters, "è molto stanca di quello che succede".

La giornalista si descrive come un'ammiratrice di Indira Gandhi e Nelson Mandela, due personaggi, non certo casuali e che la 'spingono' a cercare la via della pace, trovare quindi una soluzione pacifica con Kiev.

Duntsova pur avendo presentato i documenti necessari alla Commissione elettorale centrale russa per registrare formalmente la sua candidatura, non ce l'ha fatta.

Ancor prima che la Commissione elettorale la bocciasse erano iniziati già i veleni e qualche illazione sulla sua candidatura con la reporter che tirava dritto:

"Non mi sostengono né il Cremlino, né gli oligarchi, né il grande business".

Ora, lei non vuole arrendersi, seppur, al momento, sia fuori dai giochi.

Intanto in un messaggio pubblicato sui social Alexey Navalny, che è rinchiuso nella colonia penale Ik-2 nella regione artica della Russia, assicura che "sta bene".

"Sono il nuovo Babbo Natale: purtroppo non ci sono le renne, ma pastori tedeschi molto belli. Non dico 'ho, ho, ho', ma 'oh, oh, oh' - continua riferendosi al tradizionale richiamo di Babbo Natale - quando guardo fuori dalla finestra e vedo la notte, poi il pomeriggio e poi ancora la notte".

Riguardo al suo trasferimento, il dissidente afferma di essere "molto stanco" e che addirittura che si aspettava che nessuno sapesse di lui fino a metà gennaio. Per settimane il suo staff e i suoi avvocati denunciavano la scomparsa di Navalny dopo che non si era presentato a diverse udienze in tribunale. "

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Vladimir Putin<br />&copy; Commons Wikimedia Vladimir Putin © Commons Wikimedia
Mosca<br />&copy; Foto di Oleg Shakurov da Pixabay Mosca © Foto di Oleg Shakurov da Pixabay

rank: 10745106

Politica

Regionali Sardegna, rischio riconteggio dei voti

di Norman di Lieto Lo scarto era stato molto ridotto, ma Todde aveva vinto, la candidata 5Stelle e Pd, dopo un lungo testa a testa contro il suo avversario sostenuto dalla coalizione di centro destra Truzzu, fermo al 45%; si era presa la guida della Sardegna subentrando a Solinas che la Lega di Salvini...

Cariche sugli studenti, ministro Piantedosi: "Polizia ha agito per proteggersi"

L'informativa alla Camera e al Senato di oggi ha visto il ministro dell'Interno, Piantedosi, difendere le forze dell'ordine dopo i fatti di Pisa e Firenze, con gli studenti caricati a colpi di manganello dagli agenti in servizio durante le manifestazioni pro Palestina. Su quegli episodi era intervenuto...

Forza Italia, Antonio Tajani primo segretario nell'era post Berlusconi

di Norman di Lieto Sin dalla sua fondazione, Forza Italia è stata Silvio Berlusconi: eppure, con il Cavaliere ancora in vita, i tentativi di trovare una figura che prendesse le redini del partito ci sono stati. I nomi più importanti che ci hanno provato sono quelli di Angelino Alfano e di Giovanni Toti...

Kiev, arriva il G7 a guida italiana. Meloni: "Sostegno all'Ucraina fino a quando sarà necessario"

La premier Giorgia Meloni porta il G7 a Kiev ribadendo - ancora una volta - il sostegno dell'Occidente all'Ucraina a due anni dall'inizio del conflitto tra Kiev e Mosca. La presidente del Consiglio italiano - che è pronta a guidare la prima riunione dei 7 grandi a guida italiana - ribadisce il sostegno...

Cariche polizia su studenti, Mattarella: "Autorevolezza Forze dell'Ordine non si misura sui manganelli"

di Norman di Lieto Non si placano le schermaglie politiche dopo le 'manganellate' della polizia agli studenti durante le manifestazioni pro Palestina a Pisa e Firenze. È intervenuto su questi avvenimenti anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che in una nota diffusa dal Quirinale ha...