Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa S. Aureliano vescovo

Date rapide

Oggi: 16 giugno

Ieri: 15 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: PoliticaDisturbi nel modello evolutivo: come sintonizzarsi con i propri figli

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Politica

Disturbi nel modello evolutivo: come sintonizzarsi con i propri figli

Inserito da (admin), martedì 14 gennaio 2020 12:01:18

Autismo, il modello Derbbi dell’IdO in un video dell’Upb in Colombia Magda Di Renzo: Disturbo complesso ma nostra terapia aiuta genitori e figli a sintonizzarsi "L'autismo è un disturbo complesso e la terapia deve occuparsi di molti aspetti". Inizia da un principio semplice ma chiaro Magda Di Renzo, psicoterapeuta dell’età evolutiva e responsabile del servizio Terapie dell’Istituto di Ortofonologia (IdO) di Roma, per presentare ad una platea di studenti, studiosi ed esperti dell’Università Pontificia Bolivariana di Palmira (Colombia) il progetto DERBBI (developmental, emotional regulation, relationship and body-based intervention) . È il primo modello italiano evolutivo a mediazione corporea, soprannominato ‘progetto Tartaruga’ per non illudere o dare false aspettative: "Non ci sono miracoli, ma seguendo dei percorsi mirati molti bambini hanno grandi miglioramenti". Questo modello è stato presentato in Colombia da Di Renzo insieme ad Elena Vanadia, neuropsichiatra infantile dell'IdO, e Massimiliano Petrillo, psicoterapeuta dell’età evolutiva dell'IdO. L'equipe così composta ha partecipato a 4 conferenze organizzate nelle sedi centrale e distaccata dell’Università del Valle (Univalle) di Cali e Palmira, ed una nell’Universidad pontificia bolivariana (Upb) sempre di Palmira che ha sintetizzato l'intervento in un video (qui è possibile vederlo: http://www.ortofonologia.it/autismo-il-modello-derbbi-dellido-in-un-video-dellupb-in-colombia/). "La prima parte delle terapie, prevista dal progetto Tartaruga, è condotta insieme alle mamme attraverso un lavoro di gruppo- spiega Di Renzo nel video Upb- che le aiuta a trovare una modalità di gioco e di comunicazione con i loro bambini. Naturalmente anche i padri sono coinvolti. Il bambino impara a sintonizzarsi attraverso le attività corporee-sensoriali ed espressive- sottolinea la psicoterapeuta- un lavoro che permette anche l'organizzazione cognitiva. Il nostro modello dura quattro anni, ma si allunga se i bambini ne hanno bisogno: i primi due anni sono essenzialmente corporei e poi, gradualmente, si introduce un lavoro che riguarda il linguaggio e gli aspetti cognitivi. La collaborazione con la scuola è fondamentale per cercare di proporre al bambino le stesse modalità e tipologie di gioco proposte a casa e in terapia", conclude Di Renzo. L'autismo è una sindrome multifattoriale. "E' un disturbo complesso perché è complesso lo sviluppo nell'età evolutiva- prosegue Vanadia- così come sono complesse le relazioni umane e il funzionamento dell'organismo. Per questo motivo, all'interno del progetto Tartaruga, il processo diagnostico è un processo multidisciplinare e multidimensionale, che tenta di integrare tutte le componenti dello sviluppo e della vita di un bambino in modo da evitare che i comportamenti osservati vengano attribuiti esclusivamente a un funzionamento di tipo autistico. Sappiamo che le componenti possono essere differenti- sottolinea la neuropsichiatra- e il nostro processo diagnostico ha lo scopo non solo di individuare il funzionamento e il profilo di sviluppo del singolo bambino, ma di fornire la base affinché la terapia possa essere altrettanto individualizzata. Ormai si parla di autismi e siamo consapevoli che non possa esistere un'unica terapia. A questa certezza aggiungiamo l'intenzione di integrare gli aspetti neurobiologici e neuroscientifici con un'impalcatura teorica e di osservazione di tipo psicodinamico- termina Vanadia- perché sappiamo che dietro i comportamenti c'è sempre un bambino". Il filo di ricerca Italia-Colombia si inserisce in un ampio lavoro di relazioni scientifiche internazionali che l’IdO coltiva da anni con diversi Paesi nel mondo in tema di autismo. "Con questo impegno cerchiamo di far conoscere sia il nostro modello che i principi teorici che trovano il loro riscontro applicativo nella terapia- sottolinea Petrillo- e che mostrano un'efficacia terapeutica che si integra e si trasforma anche negli aspetti più legati alla ricerca". Osservare quanto viene fatto negli altri Paesi permette, certamente, all’IdO di potersi confrontare su "campioni di bambini in un'area così complessa come quelli dei disturbi dello spettro autistico- ricorda lo psicoterapeuta dell'età evolutiva- per poter dimostrare come il protocollo di valutazione per il profilo di sviluppo del bambino con autismo elaborato dal nostro Istituto possa portare indicazioni importanti a livello terapeutico che ottengono degli ottimi outcome". Su disturbi così complessi è, quindi, fondamentale aprire spazi di condivisione. Secondo Jorge Emerson Ruíz López, studente dell’Upb, "ci arricchiscono molto in due direzioni: nella motivazione, perché ci permettono di comprendere che quello che studiamo e facciamo serve davvero per il mondo e i processi umani- conclude- ma ci consente anche di comprendere che la conoscenza, quando é il prodotto di un lavoro di ricerca serio e di una elaborazione teorica che si sviluppa nella pratica, promuove un'evoluzione e una innovazione del sapere stesso". Nell'ambito dei disturbi dello spettro autistico "siamo a conoscenza della grande esperienza dell’équipe IdO che ha lavorato in questo campo da oltre 45 anni. Le proposte e le scommesse innovative presentate sono molto interessanti- conferma Monica Roncacio, direttrice del programma di Psicologia della Upb- e puntano non solo sugli aspetti clinici, ma anche sull’attenzione alla realtà integrale di questi bambini. L'equipe interdisciplinare ci fa riflettere sulle barriere che, come psicologi, abbiamo creato e su quanto sia importante cercare di oltrepassarle negli interessi di ciò che é centrale: gli esseri umani, e in questo caso- conclude- i bambini con autismo che vivono una condizione complicata e difficile".

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 10461101

Politica

Regionali Sardegna, rischio riconteggio dei voti

di Norman di Lieto Lo scarto era stato molto ridotto, ma Todde aveva vinto, la candidata 5Stelle e Pd, dopo un lungo testa a testa contro il suo avversario sostenuto dalla coalizione di centro destra Truzzu, fermo al 45%; si era presa la guida della Sardegna subentrando a Solinas che la Lega di Salvini...

Cariche sugli studenti, ministro Piantedosi: "Polizia ha agito per proteggersi"

L'informativa alla Camera e al Senato di oggi ha visto il ministro dell'Interno, Piantedosi, difendere le forze dell'ordine dopo i fatti di Pisa e Firenze, con gli studenti caricati a colpi di manganello dagli agenti in servizio durante le manifestazioni pro Palestina. Su quegli episodi era intervenuto...

Forza Italia, Antonio Tajani primo segretario nell'era post Berlusconi

di Norman di Lieto Sin dalla sua fondazione, Forza Italia è stata Silvio Berlusconi: eppure, con il Cavaliere ancora in vita, i tentativi di trovare una figura che prendesse le redini del partito ci sono stati. I nomi più importanti che ci hanno provato sono quelli di Angelino Alfano e di Giovanni Toti...

Kiev, arriva il G7 a guida italiana. Meloni: "Sostegno all'Ucraina fino a quando sarà necessario"

La premier Giorgia Meloni porta il G7 a Kiev ribadendo - ancora una volta - il sostegno dell'Occidente all'Ucraina a due anni dall'inizio del conflitto tra Kiev e Mosca. La presidente del Consiglio italiano - che è pronta a guidare la prima riunione dei 7 grandi a guida italiana - ribadisce il sostegno...

Cariche polizia su studenti, Mattarella: "Autorevolezza Forze dell'Ordine non si misura sui manganelli"

di Norman di Lieto Non si placano le schermaglie politiche dopo le 'manganellate' della polizia agli studenti durante le manifestazioni pro Palestina a Pisa e Firenze. È intervenuto su questi avvenimenti anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che in una nota diffusa dal Quirinale ha...

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.