Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Cirillo d'Alessandria

Date rapide

Oggi: 27 giugno

Ieri: 26 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News - Le notizie senza le opinioni e senza virusBooble News Costiera Amalfitana

Direttore responsabile: Manuela Nastri

Ceramica Assunta augura da Positano buone feste a tutti i nostri lettori. Acquista on line le creazioni artigianali "Made in Amalficoast"Il San Pietro di Positano, Albergo esclusivo in Costiera Amalfitana, Positano Luxury Accommodation, Hotel 5 Stelle Lusso a PositanoHotel Marmorata e Ristorante Antica Cartiera a Ravello sul mare della Costiera AmalfitanaSupermercati Maiori, Netto, Pollio, Treesse, offerte, volantino, supermarket amalficoastMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeePasticceria Pansa ad Amalfi dal 1830 la dolcezza in Costiera AmalfitanaConnectivia, Internet Service Provider in fibraCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad Amalfi

Booble News

Ceramica Assunta augura da Positano buone feste a tutti i nostri lettori. Acquista on line le creazioni artigianali "Made in Amalficoast"Il San Pietro di Positano, Albergo esclusivo in Costiera Amalfitana, Positano Luxury Accommodation, Hotel 5 Stelle Lusso a PositanoHotel Marmorata e Ristorante Antica Cartiera a Ravello sul mare della Costiera AmalfitanaSupermercati Maiori, Netto, Pollio, Treesse, offerte, volantino, supermarket amalficoastMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeePasticceria Pansa ad Amalfi dal 1830 la dolcezza in Costiera AmalfitanaConnectivia, Internet Service Provider in fibraCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad Amalfi

Tu sei qui: MondoSigiDEDICATO A ERNESTINE IL CALENDARIO DE LUCA 2012

MondoSigi

MondoSigi, Ceramica, Salerno

DEDICATO A ERNESTINE IL CALENDARIO DE LUCA 2012

Un’attenzione all’arte, che nella famiglia De Luca si trasmette di generazione in generazione

Scritto da (Admin), giovedì 5 gennaio 2012 17:05:07

Ultimo aggiornamento giovedì 5 gennaio 2012 17:10:58

di Sigismondo Nastri

Il Calendario d'arte 2012dellaDe Luca Industria Grafica e Cartaria è dedicato alla ceramica Ernestine: "l'Anti/Vietri", come la definisce Eduardo Alamaro, che ne è l'autore. La presentazione è avvenuta il 27 dicembre nel salone di rappresentanza della Provincia di Salerno. C'era un bel pubblico, composto quasi per intero da artisti, maestri ceramisti, esperti, imprenditori del settore. Assenti, salvo qualche eccezione, i vietresi, che non hanno gradito, forse, quella definizione provocatoria: "Anti/Vietri".

Nella discussione, coordinata da me, sono intervenuti: Vittoria Bonanni, direttrice della Biblioteca provinciale; Raffaele Della Monica, chimico, già collaboratore della Ernestine; Eduardo Alamaro, che - lo ricordo - è tra i maggiori studiosi della ceramica in Italia; Andrea De Luca, della De Luca Industria Grafica e Cartaria.

La Ernestine, creata a Salerno nel 1948, è rimasta attiva per vent'anni, esportando per lo più la sua produzione oltre oceano. Una produzione raffinatissima - piatti, brocche, tazze, vasi, ecc. - i cui elementi distintivi sono nel colore, nella forma, nel disegno: in quei motivi - foglie e fiori in particolare -, dal tratto delicato e leggero, e in elementi classici stilizzati, a volte dipinti solo in bianco e nero. Una ceramica, perciò, che, quando è nata, s'è posta subito come alternativa alla consolidata tradizione vietrese e alle stesse novità introdottevi nel cosiddetto "periodo tedesco". Merito di Ernestine Virden Cannon, una signora americana di grande fascino, fattasi portatrice di nuove idee: soprattutto quella di ricercare il successo nel campo del design industriale anziché nell'artigianato. La consacrazione si ebbe nel maggio 1951 alla IX Triennale di Milano. Con la Cannon, artefici di quella straordinaria avventura furono: l'architetto Matteo d'Agostino, erede di una famiglia di imprenditori nel settore dei laterizi e della ceramica; Hornst Simonis, ingegnere tedesco, sperimentatore di nuovi di smalti e colori; e, come hanno sottolineato Della Monica e lo stesso Alamaro, Pasquale Franzesi, che occupò in quell'azienda il ruolo di direttore commerciale.

Ernestine, dunque, è l'anti-Vietri, come dichiara Alamaro?

Certamente fu un progetto rivoluzionario quello messo in atto da Matteo D'Agostino e dalla Cannon. Lei vi portò una ventata di novità: un disegno pulito, essenziale, moderno, che privilegiava i motivi floreali, ma anche un desiderio profondo di innovazione, nella tecnica produttiva, nell'organizzazione del lavoro, nella collocazione del prodotto sul mercato. Quello d'oltre oceano, in particolare.
La ceramica Ernestine nacque come atto d'amore: il sentimento che legava la signora americana all'architetto salernitano. Un amore che durò per il resto della vita. Matteo D'Agostino, "grande ufficiale, cavaliere del lavoro", morì il 17 dicembre 1968; esattamente un mese dopo, il 17 gennaio 1969, la sua compagna si tolse la vita in una villa di Ravello. Glielo aveva promesso: "Ti seguirò nella tomba!".Tra quanti collaborarono con quella manifattura, cito alcuni nomi: Carmine Carrera, Diodoro Cossa, che nei primi anni cinquanta vi ricoprì il ruolo di direttore artistico, subentrando proprio alla Cannon; il già citato Horst Simonis. E poi lo statunitense Rudolph Christmase il faentino Giacomo Onestini.

L'idea di un calendario d'arte dedicato alla ceramica, e ai grandi ceramisti, è di Giuseppe De Luca, il mio amico Peppino, che Alamaro definisce "uomo d'arte della costiera amalfitana" e imprenditore coraggioso. Ancor prima del calendario, vale la pena di menzionare un'altra sua iniziativa, che pure ha caratterizzato, in passato, il periodo di fine anno. Mi riferisco a quella collana del forese che ha fatto la gioia dei bibliofili: libri d'autore, attinenti alla nostra cultura, alla nostra storia, alla nostra tradizione, stampati su fogli di carta a mano amalfitana di Amatruda tenuti insieme dallo spago: il forese, per l'appunto, un tempo adoperato dai pescatori.

Mi piace sottolineare qui che l'attenzione all'arte e alla cultura di Giuseppe De Luca ha evitato la dispersione di un patrimonio di opere di pittori 'nostri' - i costaioli, ad esempio, ma anche Esposito, gli Avallone - e di artisti venuti da lontano, che pure hanno attraversato il territorio salernitano. Penso alla bella collezione di stampe, raccolte con meticolosa cura andando in giro per l'Italia e l'Europa: qualche volta sono stato io ad accompagnarlo.

Un'attenzione all'arte, che nella famiglia De Luca si trasmette di generazione in generazione. Racconto un episodio abbastanza illuminate. Nel 1944, immediato dopoguerra, mancava tutto: persino i quaderni di scuola. Il 'vecchio'Andrea De Luca, fondatore dell'azienda tipografica, che aveva un piccolo stabilimento ad Amalfi, accanto agli antichi Arsenali, pensò di mettersi a produrli. Aveva bisogno però di qualcuno che realizzasse dei disegni per le copertine. Li voleva ispirati alle favole di Fedro. Il caso volle che una mattina passasse lì davanti il pittore Luca Albino. Andrea De Luca lo riconobbe e mandò il figlio Peppino, che aveva 10 anni, a chiamarlo. Fece però al ragazzo questa raccomandazione: "Rivolgiti a lui con rispetto, perché è un artista".

 

In foto da sinistra: Eduardo Alamaro, Andrea De Luca, Vittoria Bonanni,
Raffaele Della Monica, Sigismondo Nastri

Galleria Fotografica

rank: 10351109

MondoSigi

MondoSigi

A proposito di immigrati. Quando noi esportavamo "Brava Gente" di Sigismondo Nastri

di Sigismondo Nastri (da: mondosigi, 15.10.2008) In un saggio pubblicato nel 1975 su un numero speciale di Storia Illustrata (dal quale traggo la foto), dedicato alla mafia americana, Arrigo Petacco scrive che Johnny Torrio (nome che a me sembra una deformazione di Giovanni Torre) "non era siciliano,...

MondoSigi

I COLORI DELL’ANIMA

Anny Gérard, Chantecler a Anny Gérard * e alla sua "peinture numérique" Le nostre vie del tran-tran quotidiano sanno di vento, salsedine, pioggia, di nebbia, di albe, sole, tramonti, e sono aspre, monotone, infide. Le vie che tu dipingi sullo schermo, o amica cara di un tempo lontano - quel tempo allegro,...

MondoSigi

"DOVUNQUE IL MONDO", LA MOSTRA DI GIOVANNI ALFANO AD ANGRI

Quindici dipinti, tutti ad olio su tela, di Giovanni Alfano saranno esposti da domenica, 8 gennaio 2012, e fino al 6 febbraio, presso PAGEA ARTE CONTEMPORANEA di Angri. E' la prima personale del giovane artista salernitano, che ha come titolo "Dovunque il Mondo". Inaugurazione, alle ore diciannove. "La...

MondoSigi

“MILLE FOTO PER IL MILLENNIO” LA MOSTRA DI ANGELO TORTORELLA ALLA BADIA DI CAVA

Domenica 8 gennaio, alle ore 12.00, al termine del solenne pontificale presieduto dal cardinale Crescenzio Sepe, presso l'Abbazia della SS. Trinità di Cava de' Tirreni, sarà inaugurata la mostra "Mille foto per il Millennio", realizzata e curata da Angelo Tortorella. Processioni, pontificali, celebrazioni,...

Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoPasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Booble News - Le notizie senza le opinioni e senza virus

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.