Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Aurelio martire

Date rapide

Oggi: 24 febbraio

Ieri: 23 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi  Prima Cotta, Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: MondoUngheria, l'italiana Ilaria Salis a processo legata mani e piedi

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Mondo

ungheria, ilaria salis, arresto, tribunale, incatenata, tajani, nordio

Ungheria, l'italiana Ilaria Salis a processo legata mani e piedi

È stata accusata di aver aggredito due estremisti di destra nella capitale ungherese, dichiarandosi non colpevole. Tajani: "Questa volta mi sembra che si sia ecceduto"

Inserito da (Redazione Nazionale), martedì 30 gennaio 2024 10:08:52

di Norman di Lieto

Sono immagini sconcertanti quelle che arrivano dall'Ungheria dove l'italiana Ilaria Salis è stata portata in tribunale legata mani e piedi e al guinzaglio rimanendo in aula per tre ore e mezzo.

L'immagine ha fatto il giro del mondo e i ministri della Giustizia, Nordio e quello degli Esteri, Tajani si sono attivati per riportare in Italia la Salis, agli arresti domicliari.

Intanto Roma ha convocato l'ambasciatore ungherese in Italia, ma lo choc per quelle immagini rimarrà per molto tempo nella memoria collettiva.

Uno schiaffo all'Italia, all'Europa, allo Stato di diritto.

Nient'altro da aggiungere su una questione che vede la nostra connazionale accusata di aver aggredito due estremisti di destra nella capitale ungherese, dichiarandosi non colpevole.

Salis intanto dovrà rimanere ancora a lungo in cella, visto che la prima udienza si è chiusa e subito è stata aggiornata al 24 maggio: nell'aula era presente anche un funzionario della nostra ambasciata e domani i legali e suo padre Roberto avranno un incontro con l'ambasciatore italiano a Budapest.

Inquietanti, le parole del suo avvocato Losco:

"Adesso lo Stato italiano non può davvero più continuare a ignorare una situazione carceraria e processuale che vìola le nostre leggi", ha detto l'avvocato Losco. Anche perché "Ilaria si è dichiarata non colpevole ma ha spiegato di non aver mai potuto leggere gli atti, che non le sono stati mai tradotti, e di non aver ancora visto le immagini su cui sostanzialmente si fonda l'accusa. E quindi ha riferito di non poter presentare nessuna memoria, cosa che è ammessa nel processo ungherese". Per questo, ha insistito, "Ilaria deve essere trasferita ai domiciliari in Italia e il governo deve fare subito qualcosa perché questa situazione deve finire subito".

Il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, su X scrive:

"Chiediamo al governo ungherese di vigilare e di intervenire affinché vengano rispettati i diritti, previsti dalle normative comunitarie, della cittadina italiana Ilaria Salis detenuta in attesa di giudizio".

E sempre il titolare della Farnesina, dichiara in un'intervista a Radio Anch'io:

"Questa volta mi sembra che si sia ecceduto: si tratta di "violazione delle orme comunitarie" e non è "in sintonia con la nostra civiltà giuridica.

Gli avvocati devono chiedere gli arresti domiciliari in Italia".

Fortunatamente, anche Bruxelles ha 'battuto un colpo' con il commissario alla Giustizia Didier Reynders che ha fatto sapere come:

"La Commissione è sempre disponibile ad aiutare nel quadro di questi contatti bilaterali che sono stati presi dall'Italia con l'Ungheria".

Il ministro della Giustizia, Carlo Nordio, ieri ha dichiarato su Rai 1 nella trasmissione condotta da Francesco Giorgino:

''È una fotografia molto dura. Abbiamo incontrato il padre, naturalmente la magistratura ungherese è sovrana.

Ci si può attivare, cosi come ci stiamo attivando, attraverso i canali diplomatici, facendo tutto il possibile per attenuare le condizioni rigorose in cui è detenuta''.

La testimonianza del padre di Ilaria Salis, Roberto, racconta come si sono svolti i fatti:

"Mia figlia è stata arrestata in taxi il giorno dopo i fatti per aver aggredito, procurando lesioni gravi con pericolo di morte, nonostante le persone sono state giudicate guaribili in 5-8 giorni e in più è accusata di appartenere ad una organizzazione criminale che ha fatto atti simili in Germania dal 2017 al 2020, i cui atti, trasmessi al giudice ungherese sono contenuti in circa 800 pagine in tedesco e non compare neanche una volta il nome di mia figlia. Mia figlia è stata torturata per 35 giorni, 8 giorni è stata lasciata con i vestiti sporchi. E' stata per 8 giorni in cella di isolamento senza carta igienica, sapone ed assorbenti ed ha avuto il ciclo. Prima che l'ambasciata le ha consegnato un pacco con il necessario sono passati 35 giorni in cui mia figlia doveva usare uno dei capi che aveva addosso per asciugarsi dalla doccia perchè non aveva asciugamani.

Mia figlia in un anno credo sia invecchiata di dieci, me la stanno facendo deperire. Mia figlia si dichiara estranea ai fatti. Non ha alcun legame con questa organizzazione criminale a quanto asserisce. Mai fatto cose di questo tipo? Mia figlia è una militante politica, ha avuto dei contatti con la giustizia per resistenza a pubblico ufficiale, ma precedenti talmente lievi che non ostano la sua professione di docente".

 

FONTE FOTO: pagina Ig e pagina FB Tajani

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Ilaria Salis all'ingresso in tribunale in Ungheria<br />&copy; pagina IG Ilaria Salis all'ingresso in tribunale in Ungheria © pagina IG
Antonio Tajani, ministro degli Esteri con von der Leyen e Metsola<br />&copy; pagina FB Antonio Tajani Antonio Tajani, ministro degli Esteri con von der Leyen e Metsola © pagina FB Antonio Tajani

rank: 10273103

Mondo

Oscar, New York Times: "Io Capitano ti invita ad entrare dentro la storia "

di Norman di Lieto In attesa della 'maratona' degli Oscar 2024 che ci sarà nella notte tra domenica e lunedì (10 e 11 marzo) il film di Matteo Garrone - candidato ufficiale dell'Italia al miglior film internazionale dell'edizione 2024, scelto per la cinquina finale della notte degli Oscar - è stato elogiato...

Londra, concluso appello per Assange: i giudici prendono tempo

di Norman di Lieto Da Londra, nessuna notizia viene diffusa. L'attesa per l'appello si conclude con i giudici che prendono tempo senza comunicare quanto deciso e senza neppure provare a dare un giorno preciso in cui il verdetto verrà reso pubblico. Assange sta male, questo è certo: il co-fondatore di...

Gaza, principe William: "Troppe vittime civili"

di Norman di Lieto Dall'attacco di Hamas del 7 ottobre in Israele sembra - ad oggi - che poco o nulla si muova: se da una parte per l'ennesima volta al Consiglio di Sicurezza dell'Onu gli Stati Uniti mettono il veto ad una nuova risoluzione araba per l'immediato cessate il fuoco a Gaza, sottolineando...

Morte disertore russo, Cremlino: "Non abbiamo informazioni sulla sua morte"

Il pilota russo Maksim Kuzminov, l'estate scorsa disertò col proprio elicottero in Ucraina; da qualche tempo viveva 'nascosto' in Spagna e, ieri, è stato trovato morto crivellato di colpi. Chissà se Kuzminov pensava di essere 'finalmente' al sicuro in Spagna, i fatti dicono che lì, ieri, è stato ucciso....

Morte Navalny, la moglie Yulia: "Continuerò il suo lavoro"

È la donna che gli stava accanto da quasi 25 anni: Yulia Navalnaya, 47enne moscovita, è figlia di uno scienziato russo ed è laureata in Relazioni economiche internazionali alla prestigiosa università Plekhanov. Alexey Navalny lo ha conosciuto durante una vacanza in Turchia, nel lontano 1998. Un legame...

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.