Ultimo aggiornamento 3 giorni fa S. Francesco Solano

Date rapide

Oggi: 14 luglio

Ieri: 13 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: MondoIran, Isis rivendica attentato Cimitero Soleimani

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Mondo

iran, isis, teheran, libano, hamas, israele, hamas

Iran, Isis rivendica attentato Cimitero Soleimani

Si aspettavano tutti 'la manina' di Usa e Israele dietro l'attentato di ieri, aumentando le tensioni in Medio Oriente. Oggi, il colpo di scena.

Inserito da (Redazione Nazionale), giovedì 4 gennaio 2024 23:16:09

L'attentato con due bombe al Cimitero dei Martiri di ieri in Iran, che ha provocato almeno 100 morti e altri 200 feriti e dopo le tensioni che hanno provocato tra Israele, Usa, Iran, Libano e la stessa Hamas ha visto un vero e proprio colpo di scena: l'Isis, 24 ore dopo il fatto, rivendica la responsabilità per il doppio attentato avvenuto ieri.

La peggiore strage nella storia della Repubblica iraniana: a provocare le esplosioni, ha affermato l'Isis sui suoi canali Telegram, sono stati due kamikaze.

Teheran non sembra accontentarsi della versione Isis: secondo il regime iraniano dietro ai terroristi si nascondono Wahington e Israele.

Dopo la giornata di lutto nazionale proclamata per oggi dalla Repubblica iraniana, domani, giorno dei funerali delle vittime, le autorità hanno invitato la popolazione a scendere nuovamente in piazza per esprimere la loro condanna contro i governi israeliano e americano.

Fin da ieri Washington insieme a Tel Aviv avevano negato qualsiasi coinvolgimento, richiamando l'attenzione sulle similitudini tra il doppio attentato di Kerman e gli attacchi rivendicati negli anni passati dall'Isis.

Dopo la dura condanna espressa ieri dal segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, è arrivata anche quella del Consiglio di Sicurezza, che ha parlato di "vile attacco terrorista" e ha inviato le condoglianze alle famiglie delle vittime e al governo iraniano.

Il segretario di Stato americano Antony Blinken e la ministra degli Esteri francese Catherine Colonna hanno concordato in una conversazione telefonica sulla necessità di "evitare una escalation in Libano e in Iran" come risultato del conflitto in atto nella Striscia di Gaza, secondo quanto reso noto dal portavoce del Dipartimento di Stato, Matthew Miller.

L'Iran, comunque, dopo la rivendicazione dell'Isis per l'attentato a Kerman ha deciso di rafforzare i controlli al confine con Afghanistan e Pakistan.

Intanto, il segretario di Stato Usa Antony Blinken torna nella regione, per la quarta volta dal 7 ottobre, con tappe in cinque Paesi arabi (Egitto, Giordania, Qatar, Arabia Saudita ed Emirati), Israele, Cisgiordania, ma anche Turchia e Grecia prova a studiare i possibili scenari futuri nella Striscia di Gaza: secondo il 'piano Gallant', in base a quanto riportato dalla tv israeliana Kan, prevederebbe "quattro attori".

In primis, l'esercito di Israele con compiti militari ma non di governo, poi, l'Egitto come porta d'ingresso dei beni, a seguire, una task force internazionale a guida Usa per la ricostruzione e, infine, comitati palestinesi locali per le necessità della popolazione.

Continuano anche i raid di Israele a Gaza dove, secondo il ministero della Sanità di Hamas, il bilancio dei morti dal 7 ottobre è salito 22.438.

Almeno 12 persone sono rimaste uccise nel bombardamento che ha distrutto un'abitazione a Mawasi, nel sud della Striscia, in un'area che l'esercito israeliano aveva dichiarato "zona sicura".

 

Fonte: Telegram

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Iran, Cimitero dei Martiri<br />&copy; Telegram Iran, Cimitero dei Martiri © Telegram
Iran, Cimitero dei Martiri<br />&copy; Telegram Iran, Cimitero dei Martiri © Telegram

rank: 10224108

Mondo

Ucraina, l'inquietante scenario nel caso di sconfitta contro la Russia. Usa: "Nato in guerra contro Mosca"

di Norman di Lieto Se ancora non bastassero gli equilibri geopolitici sempre più precari nel mondo, una dichiarazione del capo del Pentagono di qualche giorno fa, Lloyd Austin - già celebre per la sua malattia di cui Biden non era a conoscenza - mette i brividi: "Nato entrerà in guerra contro la Russia...

Houthi, primo attacco verso nave italiana. Crosetto: "Grave violazione diritto internazionale"

di Norman di Lieto La crisi nel Mar Rosso si aggrava e, per la prima volta, gli attacchi Houthi puntano dritto verso un obiettivo italiano. La nave Carlo Duilio, il cacciatorpediniere della Marina Militare, era l'obiettivo di un drone lanciato dallo Yemen: non una nave qualunque ma la base della nascente...

Gaza, militari israeliani sparano sulla folla: 104 morti. Usa: "Israele chiarisca"

di Norman di Lieto Una guerra senza fine (e senza senso) ha provocato oggi a Gaza l'ennesima strage: 104 morti tra le persone in fila in attesa degli aiuti umanitari così come dichiarato da Hamas. Israele invece dichiara come si sia trattato di due episodi diversi ed avvenuti a centinaia di metri l'uno...

Elezioni europee, Meta contro l'abuso dell'intelligenza artificiale durante la campagna elettorale

di Norman di Lieto Le polemiche sui 'social' e su quanto gli 'stessi' abbiano influenzato le elezioni negli ultimi anni, è diventato tema di grande dibattito su quanto i 'troll', i profili falsi, possano influenzare le campagne elettorali e in un certo senso, 'taroccare' i risultati stessi delle elezioni;...

Conflitto Russia - Ucraina a due anni dall'inizio della guerra

di Norman di Lieto La guerra tra Russia e Ucraina prosegue dopo due anni e non pare sia per nulla vicina una possibile fine delle ostilità. Solo qualche giorno fa i russi avanzavano sul territorio ucraino annunciando la conquista di Pobeda, un villaggio nella regione di Donetsk, con Mosca che sembra...