Ultimo aggiornamento 3 giorni fa S. Francesco Solano

Date rapide

Oggi: 14 luglio

Ieri: 13 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: Economia e TurismoMilano, al via la Bit. Ministro Santanché: "Turismo aumenta posti lavoro e occupazione femminile"

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Economia e Turismo

milano, bit, turismo, santanché, italia

Milano, al via la Bit. Ministro Santanché: "Turismo aumenta posti lavoro e occupazione femminile"

Da oggi fino a martedì la fiera tra le più attese per il comparto turistico. Italia, secondo Demoskopika, è in vetta nella classifica della reputazione turistica europea

Inserito da (Redazione Nazionale), domenica 4 febbraio 2024 20:44:17

di Norman di Lieto

È partita oggi a Milano, la Bit, la fiera del Turismo in una 3 giorni che si annuncia di grande successo anche sulla scia dei grandi numeri che il nostro Paese continua ad inanellare proprio nel comparto travel.

Si parte con il 'botto' anche grazie ad un nuovo traguardo raggiunto: secondo Demoskopika l'Italia è in vetta a livello europeo sulla reputazione dei sistemi turistici regionali che quest'anno è stato allargato all'ambito europeo con l'European Tourism Reputation Index.

C'è un però: Italia, pecca, sempre secondo Demoskopika nella comunicazione istituzionale, un gap che nell'ultimo Forum internazionale del Turismo era ampiamente già emerso.

Entusiasta ma anche conscia dei passi ancora da fare la ministra del turismo Daniela Santanchè:

"Essere la Nazione più desiderata e popolare è senza dubbio un dato che ci fa guardare al presente con soddisfazione e al futuro con ottimismo. Ma a noi non basta risultare la destinazione più ricercata online, non possiamo fermarci a questo: dobbiamo aspirare a far diventare l'Italia capace di presentare l'offerta turistica migliore, in termini di ricchezza, profondità e qualità, così da essere non soltanto la meta più sexy in rete, bensì anche quella più scelta".

Italia con 109,1 punti è primo in classifica generale con il primato in 3 indicatori su 5 (ricerca della destinazione, popolarità, tripadvisor confidence destination) e la medaglia d'argento nella valutazione del sistema ricettivo. Assai meno confortante il posizionamento del Belpaese sul versante social.

I canali istituzionali monitorati (Enit, Italia.it) non sono adeguatamente sfruttati a differenza di quanto fatto da alcuni competitor (Spagna, Portogallo, Grecia e Germania) facendo scivolare l'Italia al quinto posto nella classifica parziale del Rating Social Reputation (101,8 punti).

Stringendo il focus sull'Italia anche quest'anno il Trentino Alto Adige, con 112,1 punti, mantiene salda la prima posizione nella classifica generale del Regional Tourism Reputation Index.

Buone notizie anche dall'Osservatorio Turismo Confcommercio in collaborazione con Swg: saranno 13 milioni gli italiani che, tra gennaio e marzo, effettueranno una o più vacanze per un totale di 20,6 milioni di partenze, con una prevalenza per i viaggi brevi - quasi due terzi del totale - e pernottamenti in strutture turistico ricettive preferite da oltre la metà dei viaggiatori. Bene anche i grandi eventi: a Milano dal 20 al 26 febbraio si terrà la settimana della moda donna e la Confcommercio stima un indotto di spesa turistica di 70,4 milioni di euro, con una crescita del 22,6% rispetto al 2019 e una mole di oltre 50.000 visitatori stranieri.

"Si tratta di un'ulteriore testimonianza di come questi eventi, dal respiro internazionale, siano linfa vitale per il turismo, soprattutto in ottica di destagionalizzazione", commenta Santanchè.

"Lo studio - commenta il presidente di Demoskopika, Raffaele Rio - evidenzia la necessità di allinearsi alle strategie dei nostri principali competitor europei nell'utilizzo delle pagine social mettendo in campo azioni più incisive per promuovere l'offerta turistica italiana. L'Italia da un lato, è una destinazione molto ricercata e popolare sul web, i turisti manifestano apprezzamento per la qualità dell'offerta ricettiva (alberghiero, extra-alberghiero e ristorazione), inondano di recensioni i suoi attrattori turistico-culturali ma, dall'altro, - conclude Raffaele Rio - i canali social istituzionali non vengono utilizzati in modo altrettanto adeguato al fine di rafforzare ulteriormente la reputazione e promuovere maggiormente la variegata offerta turistica del Belpaese".

Poi, al taglio del nastro per l'inaugurazione della 3 giorni della Bit, sempre Santanché ha dichiarato:

"Il turismo è un volano importantissimo, rappresenta il 13% del pil, ha contribuito ad aumentare i posti di lavoro, incentivando l'occupazione femminile".

Un taglio del nastro insieme a ministri e rappresentanti istituzionali di tanti altri paesi: sono presenti infatti 1100 espositori provenienti da 66 Paesi, con 26 nuove destinazioni che per la prima volta hanno deciso di promuoversi all'evento.

Oggi Bit è aperta anche al pubblico e già da stamattina erano in fila per entrare centinaia di visitatori, mentre nei prossimi due giorni la manifestazione è solo per gli operatori del settore.

 

FONTE FOTO: pagina FB Daniela Santanché (entrambe)

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Daniela Santanché, ministra del Turismo<br />&copy; pagina FB Daniela Santanché Daniela Santanché, ministra del Turismo © pagina FB Daniela Santanché
Daniela Santanché, ministra del Turismo<br />&copy; pagina FB Daniela Santanché Daniela Santanché, ministra del Turismo © pagina FB Daniela Santanché

rank: 10007105

Economia e Turismo

Inflazione, Istat: "Aumentano prezzi frutta e ortaggi"

Si sperava che l'inflazione fosse stata contenuta dalle politiche monetarie adottate da Bruxelles con la Bce che nel corso degli ultimi mesi aveva progressivamente alzato i tassi salvo poi fermarsi al 4,5% anche se qualcuno, come il senatore Calderoli, chiedeva di abbassarli. I dati Istat definitivi...

Confcommercio, in 10 anni chiusi 111mila negozi: quasi 1 su 5

La società sta cambiando, non solo in Italia: eppure la fotografia scattata delle attività tradizionali all'interno del nostro Paese fanno capire la portata di questo 'tsunami' che nell'arco di poco più di 10 anni ha stravolto il mondo economico e, nello specifico, del commercio, soprattutto quello tradizionale....

Alla Bit c'è 'Campania Divina', De Luca: "Offerta turistica più completa d'Italia"

Ci crede la Regione Campania e ci crede il suo governatore, Vincenzo De Luca che nel giorno dell'inaugurazione ha voluto essere presente alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano 2024, inaugurata oggi alla Fiera. L'obiettivo è quello di promuovere la destinazione 'Campania Divina' sui mercati nazionali...

Credito al consumo, First Cisl: "In Italia costi più alti"

Non siamo ancora giunti al pari degli americani che comprano tutto a rate, e con carte di credito, ma anche nel nostro Paese nel corso degli anni è aumentato - e di molto - il ricorso al credito al consumo. Vuoi per stipendi sempre più bassi, per una nuova cultura del consumo che è cambiata profondamente...

Stellantis, governo pensa all'ingresso dello Stato italiano

di Norman di Lieto Su Stellantis, nata dalla fusione tra Fiat-Chrysler e Psa (Peugeot-Citroen) le polemiche gravitano da tempo, sin da questa unione che, secondo quanto detto anche dalla premier Meloni, vedrebbe uno squilibrio verso Parigi rispetto al socio italiano così come aveva fatto notare la stessa...