Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Marco evangelista

Date rapide

Oggi: 25 aprile

Ieri: 24 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: Economia e TurismoIl drone in immersione nel Lago di Como per riprese subacque. Ecco il video con le immagini inedite

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Economia e Turismo

Il drone in immersione nel Lago di Como per riprese subacque. Ecco il video con le immagini inedite

Inserito da (admin), mercoledì 27 marzo 2019 15:44:25

Il drone scende ad esplorare i fondali del Lago di Como ecco le immagini spettacolari che ci ha regalato. In immersione Emilio Mancuso e Nicola Castelnuovo. Mancuso (sub): "Il Drone ha regalato immagini video davvero complete e meravigliose dei fondali del Lago di Como. Un grande ed importante archivio video. Abbiamo anche incontrato più di un esemplare di gambero alieno. Ormai sono almeno 6 le specie di gamberi alloctoni che sono stati identificati nel nostro lago di Como". Iotti: "Ora altre due grandi sfide: raccontare con questo metodo innovativo, con l’ausilio degli archeologi, anche i siti archeologici sottomarini della nostra Italia. Proteus ha messo in rete 120 scuole. Potremmo portare, in diretta, l’archeologia marina nelle scuole e nelle aule. Stiamo lavorando anche sulla biodiversità. Obiettivo? Collegare in diretta video ed audio gli studenti con la biodiversità straordinaria delle nostre acque. L’Italia ha ben 7500 Km di coste. Pronti ad incontrare chi ci crede. Grazie a tutta la stampa italiana ed estera che ha apprezzato quanto fatto il 22 e noi abbiamo apprezzato loro". Camerlenghi : "Proteus/Lab nasce nel 1999 ed è Centro di Didattica Ambientale per la divulgazione scientifica e la promozione del territorio italiano". "Siamo scesi con il drone sui fondali lacustri del Lago di Como. Ecco le immagini – video dei punti in profondità raggiunti dal drone. Sono immagini spettacolari Abbiamo anche incontrato più di un esemplare di gambero alieno. Ormai sono almeno 6 le specie di gamberi alloctoni che sono stati identificati nel nostro lago di Como". Lo ha affermato poco fa Emilio Mancuso, sub – biologo della Proteus/Lab "Il fondale che tra massi e ghiaia dolcemente sprofonda verso il "verdeblu" del profondo lago..le piccole praterie di piante acquatiche che diventano nascondiglio per tanti piccoli ghiozzi...e le parti più pianeggianti di fondale che sono totalmente ricoperte di vecchi gusci di Dreissena polymorpha. Uno dei molluschi ormai più famosi del lago..che però non è una specie autoctona: è infatti ottimo esempio di come il nostro fragile lago sia influenzato..a volte attaccato..da specie alloctone, conosciute anche come "specie aliene", che spesso non sono un bene per i nostri ecosistemi lacustri . Sempre a proposito di specie aliene – ha continuato Emilio Mancuso - abbiamo anche incontrato più di un esemplare di gambero alieno. Ormai sono almeno 6 le specie di gamberi alloctoni che sono stati identificati nel nostro lago di Como. È nella penombra delle fascine che invece siamo riusciti a osservare uno tra i pesci più tipici e famosi del lago, ovvero il Persico reale. Le fascine infatti vengono depositate ad hoc sui fondali per creare maggiori substrati utili alla deposizione di uova per pesci come il Persico e al contempo diventano ottime zone rifugio per nascondersi agli occhi degli ipotetici predatori soprattutto in questo periodo dell'anno..dove la buona visibilità delle acque del lago rende piuttosto difficile nascondersi in pieno giorno. Il nostro lago è un ambiente marcatamente stagionale. In questo periodo lo osserviamo nel passaggio tra la fine dell'inverno e l'inizio della primavera, con un lento ma graduale aumento della concentrazione di microalghe, il famoso fitoplancton, importantissimo poiché è la base alimentare/energetica di tutti gli ecosistemi lacustri. Purtroppo però abbiamo notato abbastanza facilmente come anche il nostro lago sia influenzato dal clima decisamente anomalo che abbiamo vissuto e stiamo vivendo". Il 22 Marzo addirittura la bellissima diretta con Radio 1 Rai. Ora raccontare con questo metodo l’archeologia marina italiana e la biodiversità. "Ed ora la prossima sfida sarà quella di portare in tutte le classi italiane, degli istituti scolastici italiani due argomenti importanti: l’archeologia marina da una parte e la biodiversità delle acque italiane dall’altra - ha dichiarato Paola Iotti, Presidente di Proteus/Lab, Centro di Didattica per la divulgazione scientifica – penso che anche questa sfida possa essere vinta con l’aiuto di Enti e di chi vorrà investire nei nostri progetti scientifici. Proteus segue una metodologia innovativa per la conoscenza del territorio. Attraverso una tecnologia sofisticata che vede l’utilizzo in contemporanea di strumenti innovativi e dei social, Proteus/Lab sta puntando ad un nuovo modo di comunicare: portare nelle case, nelle scuole, il territorio e la biodiversità dell’Italia. Intanto sottolineo anche il grande lavoro del collega Nicola Castelnuovo grazie al quale sono state possibili le riprese con il drone. Anche Nicola era in immersione ed è un naturalista, specializzato in ambienti acquatici. Inoltre Castelnuovo lavora sulle ricostruzioni di realtà virtuali ed immersive riguardanti anche siti archeologici". Tutto in diretta dai luoghi ed interagendo con i cittadini. " Il 22 Marzo abbiamo registrato un grande successo riuscendo a mettere insieme ben 120 scuole da tutta Italia e tutte collegate con il sub/biologo che era sui fondali lacustri del Lago di Como. La statua subacquea del Cristo degli Abissi è entrata proprio nelle aule. I ragazzi hanno posto tantissime domande – ha proseguito Iotti – talmente tante che ad abbiamo potuto rispondere in diretta ad alcune mentre altre hanno comunque trovato risposte dopo la diretta. Ringraziamo tutta la stampa italiana ed estera che ha seguito con amore e passione la nostra sfida. E’ stata una sfida vinta. Ora stiamo lavorando ad altro ed abbiamo altri obiettivi importanti per l’Italia. Cosa accadrebbe se facessimo la stessa cosa con l’archeologia marina dando la possibilità a tutti gli studenti di "immergersi" ed entrare in questi straordinari musei e siti archeologici che sono lungo le coste, sott’acqua e di farlo in diretta video ed audio? Pensiamo ad esempio alla Sicilia, alla Campania ed a tante altre regioni italiane. Lavoreremo ad un progetto affinché tutto questo, con l’ausilio degli archeologi subacquei italiani, si possa realizzare. Proteus/Lab ha la tecnologia adatta per farlo. Siamo Centro di Didattica Ambientale Nazionale per la divulgazione scientifica su tutto il territorio italiano e lo facciamo già. Riusciamo attraverso la nostra tecnologia a creare le condizioni tecniche per realizzare dirette video ed audio dai fondali marini e lacustri con tutto il mondo in superficie e dunque sale, auditorium, aule individuali, centri congressuali. Lavoriamo ora al progetto di divulgazione dell’archeologia marina in diretta dai fondali e mettendo in rete più di 100 scuole italiane. Altro progetto al quale stiamo lavorando è sulla biodiversità. Metteremo in rete 10 siti sottomarini italiani, aree marine protette, con le scuole ed il mondo esterno. Le scuole saranno in diretta con la biodiversità. L’Italia è il Paese, la Nazione con maggiore ricchezza di biodiversità al mondo. Questi mondi però, quello dell’archeologia marina e quello della biodiversità sui fondali marini e lacustri, sono sconosciuti ai ragazzi proprio perché sono mondi sommersi che spesso vengono raccontati in trasmissioni o documentari. Noi invece metteremo in collegamento in diretta video ed audio i siti archeologici sottomarini, i luoghi della biodiversità con il mondo dei giovani, con le scuole d’Italia. Porteremo la risorsa acqua nelle aule, porteremo il mare, i fiumi, le loro ricchezze in diretta e davanti agli occhi meravigliati di questi ragazzi che invece sembrano davvero coinvolti ed interessati". Ecco cosa è Proteus/Lab? "Proteus/Lab nasce nel 1999 – ha affermato Filippo Camerlenghi, Laurea in Geologia, divulgatore scientifico affermato, past president di AIGAE, Responsabile dei progetti scientifici di Proteus - ed è Centro di Didattica Ambientale per la divulgazione scientifica e la promozione del territorio italiano. Benché le sue radici siano strettamente radicate al territorio insubrico, il Centro sviluppa progetti e attività didattiche in ambito nazionale ed internazionale incentivando lo studio, la conoscenza e la tutela dell’ambiente inteso come ricchezza da conservare e risorsa da promuovere. Il team è formato da professionisti che hanno maturato una pluriennale esperienza nell’ambito dell’educazione ambientale, dell’insegnamento, della ricerca scientifica, della divulgazione e della comunicazione ambientale. Collaborano naturalisti, biologi, geologi, guide ambientali, laureati in scienze della formazione e dell’educazione, docenti universitari, fotografi naturalistici, illustratori ed esperti multimediali che apportano la propria esperienza professionale nella progettazione e nella realizzazione dei percorsi didattici. La caratteristica principale di Proteus è quella di associare ai contenuti rigorosamente scientifici un linguaggio divulgativo lineare e accessibile a tutti. Proteus infatti si rivolge ad ogni fascia d’età, in diversi contesti quali quello scolastico, quello delle università, delle associazioni culturali, della formazione e dell’ecoturismo, promuovendo attività che incentivano la conoscenza degli aspetti naturali e culturali, in particolare del territorio lariano, insubrico e lombardo". Chi è Paola Iotti Paola Iotti fondatrice nel 99 del centro di didattica ambientale e divulgazione scientifica ProteusLab di Como di cui attualmente é presidente. Socio fondatore di Istituto per gli Studi sul mare di Milano. Educatrice ambientale, membro della commissione formazione e aggiornamento di AIGAE, guida e istruttore subacqueo da anni si occupa di divulgare l'ecologia delle acque dolci e marine. Formatore per il Canton Ticino sull'ittiologia e gli allevamenti da ripopolamento Ha studiato in Italia,Francia e Svizzera scienze naturali e tecniche di pedagogia attiva e accompagnamento in natura

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Il drone in immersione nel Lago di Como per riprese subacque. Ecco il video con le immagini inedite

rank: 10791107

Economia e Turismo

Inflazione, Istat: "Aumentano prezzi frutta e ortaggi"

Si sperava che l'inflazione fosse stata contenuta dalle politiche monetarie adottate da Bruxelles con la Bce che nel corso degli ultimi mesi aveva progressivamente alzato i tassi salvo poi fermarsi al 4,5% anche se qualcuno, come il senatore Calderoli, chiedeva di abbassarli. I dati Istat definitivi...

Confcommercio, in 10 anni chiusi 111mila negozi: quasi 1 su 5

La società sta cambiando, non solo in Italia: eppure la fotografia scattata delle attività tradizionali all'interno del nostro Paese fanno capire la portata di questo 'tsunami' che nell'arco di poco più di 10 anni ha stravolto il mondo economico e, nello specifico, del commercio, soprattutto quello tradizionale....

Alla Bit c'è 'Campania Divina', De Luca: "Offerta turistica più completa d'Italia"

Ci crede la Regione Campania e ci crede il suo governatore, Vincenzo De Luca che nel giorno dell'inaugurazione ha voluto essere presente alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano 2024, inaugurata oggi alla Fiera. L'obiettivo è quello di promuovere la destinazione 'Campania Divina' sui mercati nazionali...

Milano, al via la Bit. Ministro Santanché: "Turismo aumenta posti lavoro e occupazione femminile"

di Norman di Lieto È partita oggi a Milano, la Bit, la fiera del Turismo in una 3 giorni che si annuncia di grande successo anche sulla scia dei grandi numeri che il nostro Paese continua ad inanellare proprio nel comparto travel. Si parte con il 'botto' anche grazie ad un nuovo traguardo raggiunto:...

Credito al consumo, First Cisl: "In Italia costi più alti"

Non siamo ancora giunti al pari degli americani che comprano tutto a rate, e con carte di credito, ma anche nel nostro Paese nel corso degli anni è aumentato - e di molto - il ricorso al credito al consumo. Vuoi per stipendi sempre più bassi, per una nuova cultura del consumo che è cambiata profondamente...

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.