Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 19 ore fa S. Giusto martire in Roma

Date rapide

Oggi: 28 febbraio

Ieri: 27 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi  Prima Cotta, Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: CronacaRoma, quattordicenne ucciso a colpi di arma da fuoco

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Cronaca

roma, agguato, quattordicenne, ucciso, colpi, armi da fuoco,

Roma, quattordicenne ucciso a colpi di arma da fuoco

Il ragazzino è stato freddato nella notte nei pressi di una stazione della metro C, Pantano. Il nonno della vittima: "Volevano colpire il patrigno". Si cercano 3 persone

Inserito da (Redazione Nazionale), domenica 14 gennaio 2024 14:56:49

di Norman di Lieto

Freddato come fosse un criminale: un 14enne romeno, Alexandru Ivan, è stato ucciso nella notte a colpi di arma da fuoco nei pressi di una stazione della metro C, Pantano.

I fatti sono accaduti questa notte intorno alle 3: la vittima è deceduta nonostante i tentativi di rianimazione.

Carabinieri e il pm di Velletri sono al lavoro, ininterrottamente da questa notte, per capire le dinamiche di quello che sembra un vero e proprio agguato.

Eppure, quel che colpisce, è proprio la giovanissima età della vittima: solo 14 anni.

Al momento dell'agguato la giovane vittima si trovava insieme al compagno della madre.

Dopo l'uccisione del 14enne a Monte Compatri a colpi di pistola, è stato fissato per giovedì prossimo un vertice in prefettura a Roma.

Era stato il sindaco, Francesco Ferri, a chiedere che la situazione di sicurezza fosse oggetto di un vertice.

Secondo quanto riferito dallo zio della vittima:

"Hanno sparato da un'auto all'impazzata: è stata una trappola. Sono passati con la macchina e hanno sparato all'impazzata. L'obiettivo era spaventare, era un avvertimento.

E' morto senza un motivo. Gli hanno tolto la vita per niente" si dispera lo zio della vittima.

La dinamica è stata ripresa da una telecamera di videosorveglianza, anche se, come confermato dai carabinieri, solo una parte dell'aggressione.

Ad intervenire sulla vicenda e sul quartiere a rischio dove è accaduto l'agguato è anche padre Cristian Tuturoi, parroco di 'San Niceta il Romano:

"La zona in cui è accaduto il fatto presenta dei problemi e meriterebbe maggiori attenzioni e interventi.

Ci lascia attoniti la tragedia di una giovane vita spezzata troppo presto, è una ferita per tutta la comunità romena di Monte Compatri. Ci uniremo presto in preghiera per lui".

Il 14enne viveva in una casa al piano terra di una palazzina residenziale.

Una vita da adolescente: il calcio e la scuola, frequentava la terza media alla Domenico Savio, il prossimo anno sarebbe andato alle superiori.

Sarebbero al momento tre le persone identificate e ricercate per l'omicidio del 14enne Alexandru Ivan: gli inquirenti, coordinati dalla Procura di Velletri guidata da Giancarlo Amato, sono al lavoro per rintracciare le persone che erano a bordo dell'auto da cui sono partiti i colpi, due dei quali hanno centrato al petto la giovanissima vittima.

Da una prima ricostruzione, sembrerebbe che il patrigno della vittima intorno alle 23 di ieri sera abbia avuto una lite in un bar in zona Finocchio, alla periferia di Roma, a pochi metri dalla palazzina dove abitava con Alexandru, la compagna e gli altri due figli più piccoli.

Una discussione probabilmente nata per banali motivi, magari solo per uno sguardo, ma dalle parole si è passati ai fatti.

Più tardi l'uomo ha portato con sé anche il 14enne per un incontro 'chiarificatore' con il gruppo rivale, dopo essersi dati appuntamento telefonicamente.

Poi le cose sono precipitate: all'arrivo nel piazzale da un'auto sono stati esplosi diversi colpi, forse colpi che volevano essere un 'semplice' avvertimento, ma che hanno raggiunto Alexandru uccidendolo.

Ascoltati a lungo dagli investigatori il patrigno e gli amici che erano con lui per poter ricostruire con esattezza quello che è accaduto.

Tiberiu il compagno della madre di Alexandru Ivan, il quattordicenne ucciso alle porte di Roma ha rilasciato un'intervista al quotidiano: "La Stampa" dove ripercorre la serata.

"Mi avevano dato appuntamento per un chiarimento quei due uomini con cui mi ero picchiato al bar verso le 11 di sera .

Mi hanno scritto su Messenger perché siamo amici su Facebook.

Dobbiamo parlarti, dobbiamo chiarirci, vieni al parcheggio e io ci sono andato insieme ad Alexandru, suo nonno, suo zio materno, mia madre e mia sorella".

Mentre sui motivi scatenanti che hanno portato alla lite, dice:

"Perché quei due erano prepotenti. Forse io gli stavo antipatico, ma noi non siamo gente che può sopportare che qualcuno ti derida. E ci siamo picchiati".

Ma il padre della vittima, Edy Ivan, separato dalla moglie con cui aveva l'affido congiunto del figlio, in un'intervista al Messaggero, non ci sta e chiede conto alla moglie:

"Era un adolescente e stava crescendo in un certo contesto da cui io avrei voluto allontanarlo. Quando è stato bocciato due anni fa, avrei voluto che si trasferisse in Romania dai miei genitori. Ma mia moglie, con cui condivido la custodia non ha voluto. Così abbiamo deciso che rimanesse qui a Roma. Veniva seguito da un'insegnante e infatti a scuola stava migliorando. Sembra si fosse rimesso in carreggiata''.

E ancora:

"Che ci faceva mio figlio alle tre di notte qui, alle tre? Non è una cosa normale" aggiunge il padre.

Sul compagno della moglie, dice:

"Mi fidavo di lui. Sembrava una brava persona. Evidentemente mi sbagliavo".

Intanto, i carabinieri, con il comandante della Compagnia di Frascati Alberto Raucci, fanno sapere come:

"Ci sono ininterrotte attività di indagine e stiamo cercando di ricostruire l'esatta dinamica di quanto accaduto. Ci sono elementi fattuali certi da cui stiamo partendo, cose diversa è attribuire precise responsabilità individuali ai singoli''.

Il movente è ancora oggetto di indagine, è stato riferito qualcosa relativamente ai motivi di litigio ma va verificato.

E ancora il comandante della Compagnia di Frascati Alberto Raucci:

''Sui motivi della lite è determinante ciò che stanno riferendo le persone informate sui fatti e presenti sul posto e come sempre ogni versione viene poi verificata da parte nostra'' quindi al momento è 'prematuro' parlare di rancore tra gruppi o malaffare.

Anche le dichiarazioni del patrigno, vanno verificate.

Le telecamere di quest'area, purtroppo, non consentono assolutamente di individuare gli autori dell'omicidio''.

 

FOTO: Foto di djedj da Pixabay (Entrambe)

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Roma, quattordicenne ucciso a colpi di arma da fuoco
Carabinieri<br />&copy; Foto di djedj da Pixabay Carabinieri © Foto di djedj da Pixabay

rank: 10875103

Cronaca

Venezia, detenuto denuncia: "Pestato dagli agenti"

di Norman di Lieto Secondo quanto riferito da un detenuto di 23 anni sarebbe stato pestato in cella da tre agenti della polizia penitenziaria, che gli avrebbero rotto alcune costole e lesionato la milza, tanto che i medici che poi l'hanno preso in cura, a Verona, sono stati costretti a sottoporlo ad...

Femminicidi, mattanza continua: due donne uccise in due giorni

di Norman di Lieto La mattanza non si ferma: ieri, in Toscana, ha perso la vita Maria Ferreira di 52 anni uccisa a coltellate in strada dal marito nel tardo pomeriggio a Fornaci di Barga; oggi, Sara Buratin, 41 anni, di Bovolenta. I carabinieri cercano il marito. Maria Ferreira aveva già apposto la prima...

Vibo Valentia, tentativo di avvelenamento durante la messa per don Palamara

Il comune in questione dove è accaduto il fatto San Nicola di Pannaconi, una frazione di Cessaniti, è stato commissariato per mafia nello scorso mese di agosto: qui, oggi, durante la Santa Messa, il sacerdote don Felice Palamara, già inseguito da minacce ed intimidazione dalla criminalità organizzata,...

Brennero, neve paralizza il traffico: chiusa autostrada e code fino a 40km

La neve ha paralizzato oggi il passo del Brennero: l'autostrada è stata chiusa e si sono formate code che hanno raggiunto i 40 chilometri. Nel corso della mattinata la neve aveva superato il livello di guardia andando oltre il metro facendo scattare così per motivi di sicurezza la decisione di chiudere...

Caso Visibilia, pm di Milano: "Va commissariata"

Non c'è pace per Visibilia, la società di cui la senatrice di Fdi e ministra del Turismo, Daniela Santanché è stata presidente fino al gennaio 2022 dopo aver dismesso quote e cariche, senza dimenticare il tragico gesto del suo presidente Luca Ruffino, che agli inizi di agosto del 2023 si tolse la vita....

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.