Ultimo aggiornamento 3 giorni fa S. Aurelio vescovo

Date rapide

Oggi: 20 luglio

Ieri: 19 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: CronacaBrandinazzo, errore umano nella morte degli operai sui binari

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Cronaca

brandinazzo, operai, treno, strage, morte sul lavoro, rfi, salvini

Brandinazzo, errore umano nella morte degli operai sui binari

Al momento sono due le persone indagate per omicidio plurimo e disastro ferroviario con dolo eventuale: si tratta del capocantiere, Andrea Girardin Gibin, 52 anni, della ditta Sigifer come i cinque colleghi morti, insieme al tecnico di Rfi, Antonio Massa, 46 anni, che fungeva da "scorta"

Inserito da (Redazione Nazionale), domenica 3 settembre 2023 21:13:33

Sin da subito si era capito come potesse esserci stato un errore umano, di comunicazione, di un semplice ordine di servizio: non può passare un treno sfrecciando sui binari se sugli stessi sta lavorando una squadra di operai addetti alla loro manutenzione.

Le indagini stanno proseguendo celermente e cominciano a venir fuori i pezzi del puzzle: non c'era stato nessun nulla osta ad essere concesso per l'effettivo via libera ai lavori sui binari.

Un errore, o una serie di errori che hanno provocato ben cinque sono morti: Michael Zanera, 34 anni, Giuseppe Sorvillo, 43 anni, Saverio Giuseppe Lombardo, 52 anni, Giuseppe Aversa, 49 anni, Kevin Laganà, 22 anni.

Matteo Salvini, ministro dei Trasporti ha dichiarato come:

"La procedura c'è - afferma il ministro alle Infrastrutture Matteo Salvini - non puoi andare a lavorare su un binario se non c'è l'autorizzazione che non passano più veicoli.

È stato un drammatico errore su cui ovviamente dobbiamo andare fino in fondo, è inaccettabile".

Al momento sono due le persone indagate per omicidio plurimo e disastro ferroviario con dolo eventuale: si tratta del capocantiere, Andrea Girardin Gibin, 52 anni, della ditta Sigifer come i cinque colleghi morti, insieme al tecnico di Rfi, Antonio Massa, 46 anni, che fungeva da "scorta".

La colpa del primo sarebbe di avere fatto scendere sui binari i suoi operai senza prima avere il foglio col nulla osta.

Per Massa di RFI, si capirà dalle telefonate: iniziate intorno alle 23.30 quelle in cui chiede alla centrale del movimento di Chivasso l'autorizzazione: una prima, poi una seconda.

Ha in mano solo le ipotesi di finestre di lavoro, basate sugli orari previsti dei treni: anche se da Chivasso gli dicono "no", rinviano, "deve ancora passare un treno".

Perché scende sui binari col capocantiere e i cinque?

Dalla centrale gli ripetono che avrà due finestre per lavorare: tra il secondo e il terzo treno, oppure dopo il terzo e ribadiscono: "State fermi".

Una terza telefonata registra il boato, la frenata, la strage.

Arriva intanto un comunicato del Consiglio Nazionale degli Psicologi che afferma:

"È necessario un sostegno psicologico per i sopravvissuti e i parenti delle vittime per aiutarli a "non morire dentro".

Ci sono i familiari delle vittime, le persone direttamente coinvolte, sopravvissute, ferite o incolumi, ma traumatizzate. Situazioni che creano drammi, producono lutti e traumi, che spezzano o cambiano vite, un mare di dolore e sofferenza psicologica che spesso diventa malattia. La maggior parte di queste situazioni sul lavoro non ha avuto sinora alcun aiuto psicologico: sono anni che ci battiamo perché si abbia diritto a curare le ferite della psiche oltre quelle del corpo. Perché sono ferite che possono fare molti danni, avere un impatto sulla salute, sul lavoro, sulla vita in generale e condizionarne la ripresa e il futuro.

Grazie alla collaborazione con Anmil e ad un protocollo in via di approvazione con INAIL, finalmente qualcosa si sta muovendo, ma dobbiamo fare presto e bene. In queste ore possiamo solo immaginare la scia di traumi e dolore innescata dalla tragedia di Brandizzo, la necessità di un aiuto anche psicologico tempestivo, rispettoso, efficace".

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Binario ferroviario<br />&copy; Foto di Goran Horvat da Pixabay Binario ferroviario © Foto di Goran Horvat da Pixabay

rank: 10179107

Cronaca

Napoli, violenza su turista inglese: barman arrestato

Una vacanza a Napoli che si è poi rivelata un incubo: gli abusi a luglio, ora l'arresto per un barman che ha violentato una ragazza nel bagno del locale dove lavorava, con la turista inglese che aveva appena finito di consumare un drink preparatole dal suo stesso aggressore. Il barman del locale è stato...

Venezia, detenuto denuncia: "Pestato dagli agenti"

di Norman di Lieto Secondo quanto riferito da un detenuto di 23 anni sarebbe stato pestato in cella da tre agenti della polizia penitenziaria, che gli avrebbero rotto alcune costole e lesionato la milza, tanto che i medici che poi l'hanno preso in cura, a Verona, sono stati costretti a sottoporlo ad...

Femminicidi, mattanza continua: due donne uccise in due giorni

di Norman di Lieto La mattanza non si ferma: ieri, in Toscana, ha perso la vita Maria Ferreira di 52 anni uccisa a coltellate in strada dal marito nel tardo pomeriggio a Fornaci di Barga; oggi, Sara Buratin, 41 anni, di Bovolenta. I carabinieri cercano il marito. Maria Ferreira aveva già apposto la prima...

Vibo Valentia, tentativo di avvelenamento durante la messa per don Palamara

Il comune in questione dove è accaduto il fatto San Nicola di Pannaconi, una frazione di Cessaniti, è stato commissariato per mafia nello scorso mese di agosto: qui, oggi, durante la Santa Messa, il sacerdote don Felice Palamara, già inseguito da minacce ed intimidazione dalla criminalità organizzata,...

Brennero, neve paralizza il traffico: chiusa autostrada e code fino a 40km

La neve ha paralizzato oggi il passo del Brennero: l'autostrada è stata chiusa e si sono formate code che hanno raggiunto i 40 chilometri. Nel corso della mattinata la neve aveva superato il livello di guardia andando oltre il metro facendo scattare così per motivi di sicurezza la decisione di chiudere...