Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 55 minuti fa S. Paolino vescovo

Date rapide

Oggi: 22 giugno

Ieri: 21 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: ChiesaCaso Orlandi, ex agente Gladio: "Fratello continui a ricercare verità ma attento a polpette avvelenate"

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Chiesa

emanuela orlandi, vaticano, chiesa, mistero, illazioni, pietro orlandi, gladio

Caso Orlandi, ex agente Gladio: "Fratello continui a ricercare verità ma attento a polpette avvelenate"

Le dichiarazioni alla vigilia del quarantennale dalla scomparsa della cittadina vaticana sempre avvolta nel mistero e con il fratello Pietro che non si è mai arreso davanti ai muri di gomma che si è trovato di fronte

Inserito da (Redazione Nazionale), domenica 18 giugno 2023 17:57:13

di Norman di Lieto

La scomparsa di Emanuela Orlandi continua a suscitare interesse e curiosità del pubblico e il suo caso rimane aperto: a pochi giorni dal quarantennale della scomparsa di Emanuela Orlandi che avvenne il 22 giugno del 1983 in Vaticano, continua la ricerca della verità, con il fratello di Emanuela Orlandi, Pietro, sempre pronto a cercare notizie, informazioni utili ma soprattutto decisive davanti a silenzi, omertà, depistaggi e muri di gomma continui.

Emanuela Orlandi era la figlia di un dipendente della Città del Vaticano e la sua scomparsa divenne uno dei più grandi misteri d'Italia.

Al momento della scomparsa, Emanuela Orlandi aveva solo 15 anni e fu vista - per l'ultima volta - mentre lasciava una lezione di musica a Roma: da lì non fece mai più ritorno a casa.

Il suo caso ricevette molta attenzione e speculazione a causa delle circostanze legate alla sua scomparsa: emersero varie teorie che coinvolgevano il Vaticano (non ultima quella legata alle dichiarazioni del fratello Pietro su Papa Woytila che lo portarono ad un duro scontro con i vertici ecclesiastici), la criminalità organizzata e persino lo spionaggio internazionale.

Nel 2018 - invece - si verificò un importante sviluppo nel caso quando vennero scoperte delle ossa umane durante i lavori di ristrutturazione presso l'ambasciata del Vaticano a Roma: le analisi del DNA effettuate sulle ossa non corrispondevano al profilo genetico di Emanuela Orlandi, lasciando così - ancora una volta - il mistero irrisolto.

Alla vigilia dei 40 anni dalla sua scomparsa e, nonostante indagini approfondite e numerosi indizi, il suo destino rimane tuttora irrisolto.

La notizia all'inizio di quest'anno fu quella di riaprire nuovamente il caso su decisione della magistratura vaticana.

Sul caso Orlandi è intervenuto anche un ex agente Gladio, Antonino Arconte che incontrò il capo delle Guardie Svizzere Estermann nel marzo del 1998 poche settimane prima della sua morte e che ha dichiarato:

"Il fratello di Emanuela fa benissimo a non arrendersi anche dopo quarant'anni per avere una parola di verità ma stia attento a non lasciarsi trascinare nelle paludi''.

Sulle accuse a Wojtila (e che avevano visto anche Papa Francesco muoversi in difesa del pontefice polacco) mosse dallo stesso Pietro Orlandi e riferite da Neroni, Arconte risponde così:

''A queste accuse non ho mai creduto. Ma sono cose dette da persone poco attendibili. Anche quella poteva essere una polpetta avvelenata. Pietro vada avanti nella ricerca della verità ma faccia attenzione a non lasciarsi trascinare nelle paludi''.

Proprio la sera del 22 giugno ci sarà un evento al Cinema Barberini di Roma, dal titolo:

"Dove Sei? Quaranta anni alla ricerca di Emanuela Orlandi 22 giugno 1983 - 2023".

Un evento per ricordare il rapimento di Emanuela Orlandi, a quaranta anni di distanza con la proiezione di "La verità sta in Cielo" di Roberto Faenza, prodotto da Jean Vigo Italia. A seguire incontro con Roberto Faenza, RegistaElda Ferri, Produttrice Pietro Orlandi, Fratello di EmanuelaLaura Sgrò, Avvocato della Famiglia OrlandiModera: Marco Spagnoli, Giornalista e Critico cinematografico. Media Partner: globalist.it🎫 Biglietti disponibili al botteghino o su cinemabarberini.it🔗 https://cinemabarberini.it/film/la-verita-sta-in-cielo/

 

Fonte foto: Pagina Facebook Pietro Orlandi

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 107216105

Chiesa

Somma Vesuviana, la processione del Venerdì Santo: un legame vivo tra passato e presente /foto

Somma Vesuviana, cittadina della provincia di Napoli, diventa ogni anno il cuore pulsante di una delle più antiche tradizioni del Sud Italia durante il Venerdì Santo. La processione storica, un rito che si perde nella notte dei tempi, cattura l'attenzione di migliaia di persone con la sua atmosfera suggestiva...

Roma, Papa Francesco all'ospedale Gemelli per una visita

Continuano a preoccupare le condizioni di salute del Papa, nonostante stamane abbia voluto essere presente all'udienza generale arrivando in sedia a rotelle per poi lasciare la lettura dei testi: "Sono ancora un po' raffreddato". Subito dopo, al termine dell'udienza Francesco si è recato al Gemelli all'Isola...

Tour della natalità, card. Zuppi: "Serve un Paese che dia sicurezze"

Lo aveva già certificato l'Istat di come il crollo della natalità incida sull'invecchiamento della popolazione italiana e che per la prima volta è scesa sotto i 59 milioni di residenti con la Campania a rappresentare la regione d'Italia con la media età più giovane. Per questo, gli Stati generali della...

Vaticano, Papa Francesco ai giornalisti: "Parlate di scandali con delicatezza"

di Norman di Lieto È un Papa Francesco che accoglie alla Sala Clementina del Palazzo apostolico, i 140 giornalisti dell'Associazione Internazionale dei Giornalisti Accreditati in Vaticano (AIGAV): "La bellezza del vostro lavoro attorno a Pietro è quella di fondarlo sulla solida roccia della responsabilità...

Castellammare di Stabia onora il suo patrono, San Catello: una storia di devozione e fede

di Leopoldo De Luise Domani, 19 gennaio 2024, Castellammare di Stabia celebra una delle figure più amate e venerabili della sua storia: San Catello. Questo Santo Patrono, diventato sacerdote e successivamente vescovo della Diocesi di Stabia, non è solo un simbolo di fede, ma anche una figura storica...

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.