Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Giacomo martire

Date rapide

Oggi: 22 aprile

Ieri: 21 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: AttualitàIsraele attacca nel sud del Libano, muore reporter Reuters

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Attualità

israele, libano, iran, reporter, reuters, ucciso, feriti

Israele attacca nel sud del Libano, muore reporter Reuters

Colpito dal fuoco israeliano, ci sono anche 5 giornalisti feriti, di cui una è gravissima. Beirut denuncia Israele all'Onu

Inserito da (Redazione Nazionale), sabato 14 ottobre 2023 22:17:40

Sin dagli attacchi a Tel Aviv ad opera di Hamas si sospettava che dietro gli attentati ci fosse l'ombra dell'Iran e del vicino Libano.

Così il contrattacco israeliano - è arrivato nel sud del Libano per una sospetta "infiltrazione di terroristi" - con una raffica di artiglieria smentita poi dallo stesso esercito israeliano.

Poco dopo Hezbollah ha rivendicato di aver attaccato obiettivi israeliani in quattro siti. Un gruppo di giornalisti si è trovato in mezzo ai tiri incrociati e in quell'inferno, Issam Abdallah, un fotoreporter libanese che lavorava per la Reuters, è rimasto ucciso, mentre altri 5 giornalisti - due dei quali lavoravano per al Jazeera, uno per l'Afp e altri due sempre per Reuters - sono rimasti feriti, una in modo grave.

Erano nei pressi di Alma Shaab, località nel settore centrale della Linea Blu di demarcazione tra i due Paesi e sono stati colpiti "dal fuoco di un tank israeliano", si vede il corpo martoriato e semi-carbonizzato di Abdallah e, a pochi metri, la collega Carmen Joukhadar che urla, distesa a terra: "Non vedo più le gambe! Non vedo più le mie gambe!".

La situazione sui due lati della Linea Blu che separa il Libano da Israele diventa sempre più incandescente.

Solo poche ore prima, Hezbollah ha affermato di essere "pienamente preparato" ad intervenire in aiuto ai palestinesi, e lo farà secondo secondo i suoi "piani e a tempo debito".

E mentre sempre più persone si domandano se entrerà in guerra anche Hezbollah - il cui apparato militare è molto più potente di quello di Hamas - il ministro iraniano Amir-Abdollahian, dopo l'incontro con il primo ministro libanese Najib Mikati, ha affermato che "la sicurezza e la pace del Libano sono importanti per noi".

Intanto Beirut denuncia Israele all'Onu, nel giorno in cui altri due civili libanesi sono stati uccisi da bombardamenti israeliani nel sud del Libano, espressioni di rabbia contro Israele e lacrime di commozione hanno scandito l'ultimo saluto al giovane cameraman libanese di Reuters, Issam Abdallah, ucciso da un colpo di cannone attribuito a Israele lungo la linea di demarcazione tra i due paesi.

Il 37enne giornalista era stato il primo civile libanese a essere ucciso da quando, da alcuni giorni, è tornato caldissimo il fronte tra gli Hezbollah filo-iraniani e gli israeliani alla luce della guerra in corso tra Hamas eIsraele.

Le due vittime di oggi sono due anziani, una donna e un uomo, morti in seguito alle ferite riportate durante i bombardamenti israeliani nell'area contesa di Kfar Shuba e le Fattorie di Shebaa al confine con la Siria.

I funerali del cameraman, a cui hanno partecipato un migliaio di persone tra parenti, colleghi, autorità locali e persone comuni, si sono svolti a Khiam, località nel sud del Libano.

Per l'uccisione di Issam Abdallah il Libano ha annunciato che intende presentare una denuncia al Consiglio di sicurezza dell'Onu, accusando Israele di aver sparato "intenzionalmente" contro la troupe di giornalisti nella località frontaliera di Ayta Shaab.

Teheran invece continua a stare al fianco dei rivali di Israele: il ministro degli esteri Hossein Amir-Abdollahian è stato proprio a Beirut, ed anche a Damasco, dove ha ribadito l'intenzione del cosiddetto Asse della Resistenza, guidato dall'Iran e di cui fanno parte Hamas, Hezbollah e Jihad islamica, di intervenire a fianco dei palestinesi di Gaza "se la comunità internazionale non interverrà".

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Israele attacca nel sud del Libano, muore reporter Reuters
Militari in assetto di guera<br />&copy; Foto di Pexels da Pixabay Militari in assetto di guera © Foto di Pexels da Pixabay

rank: 10025101

Attualità

"Vigna Resilience": a Napoli la prima vigna didattica gestita da studenti

Una nuova iniziativa educativa e culturale prende vita a Napoli con l'apertura della "Vigna Resilience", la prima vigna didattica completamente gestita da studenti provenienti dalle scuole delle periferie cittadine. Il progetto, sviluppato dalla cantina RadiciVive in collaborazione con il Comune di Napoli,...

Pisa, cariche polizia sugli studenti: 7 agenti si sono auto identificati

7 agenti si sono auto - identificati come personale in servizio durante gli scontri avvenuti a Pisa lo scorso 23 febbraio durante il corteo pro Palestina organizzato dagli studenti toscani. Ora la procura che sta indagando sulle cariche è in possesso di alcuni nomi degli agenti che, appunto, si sono...

Multe, gli italiani nel 2023 hanno pagato 1,535 miliardi

Si discute spesso su una delle modalità di incasso dei Comuni che arrivano a 'rimpinguare' casse - soventi - esangui, grazie anche (o soprattutto) ai rilevatori di velocità. Ora emergono dati e numeri incredibili e che arrivano dal sistema telematico del ministero dell'Economia che censisce tutti i movimenti...

Crollo Esselunga, Calderone: "Faremo tutti i controlli necessari"

Dopo il crollo e la morte di 4 operai (con un quinto ancora disperso, e con pochissime speranze di essere ritrovato vivo) in un cantiere Esselunga a Firenze, il dolore per la tragedia è stato affiancato dalle polemiche. Anche per questo motivo, la ministra del Lavoro si è recata a Firenze per partecipare...

Rai, proteste in tutta Italia: "Stop alla censura"

L'onda lunga delle polemiche sulla Rai non si ferma e dopo gli 'scivoloni' in Rai del dopo - Sanremo e, nello specifico, a Domenica In dove Mara Venier si è ritrovata a leggere un comunicato dell'ad della Rai dopo le dichiarazioni di Ghali e Dargen D'Amico e che avevano mandato su tutte le furie l'ambasciatore...

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.