Ultimo aggiornamento 5 giorni fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Booble News Costiera Amalfitana

Il giornale dalla Costa d'Amalfi

Booble News - Il giornale dalla Costa d'Amalfi Direttore responsabile: Manuela Nastri

Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiHotel Santa Caterina Amalfi Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: AttualitàFunerali Giovanna Pedretti, il parroco: "Ne uccide più la lingua che la spada"

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte Facebook

Attualità

sant'angelo lodigiano, ristoratrice, suicidio, giovanna pedretti, funerale, parroco

Funerali Giovanna Pedretti, il parroco: "Ne uccide più la lingua che la spada"

Nel giorno dell'ultimo saluto alla ristoratrice suicida, Don Enzo Raimondi 'scuote' le coscienze. In città, è apparso uno striscione contro i giornalisti: 'Stampa e tv rispettate la famiglia, non fatevi vedere più'.

Inserito da (Redazione Nazionale), martedì 23 gennaio 2024 20:33:26

Il giorno dei funerali di Giovanna Pedretti, la ristoratrice di Sant'Angelo Lodigiano, è arrivato, e la comunità lodigiana si è stretta attorno alla sua concittadina, morta suicida.

Dure le parole del parroco, Don Enzo Raimondi che ha voluto sottolineare le differenze sostanziali tra chi si incontra e si abbraccia di persona, facendo proprio il calore della vicinanza fisica e solidale e chi, invece, odia.

I cosiddetti 'leoni da tastiera'.

Queste le parole del parroco:

"C'è il giudizio sommario, senza appello, senza misericordia, di chi parla senza sapere, senza conoscere.

Il rincorrersi, senza alcun filtro, dei sospetti, pesanti come macigni.

Costruiti per soddisfare i pruriti di gente ormai frustrata al punto da bramare la narrazione delle disgrazie altrui. Dove il teorema da dimostrare, il dubbio da alimentare è che anche dove c'è del bene si nasconde, alla fine, un interesse, un tornaconto. Facendo così diventare le ombre tenebra".

Questo il passaggio con le differenze tra le comunità 'reali' e le comunità 'virtuali':

"Da una parte c'è una comunità provata, come la nostra, desiderosa solo di essere vicina alla famiglia e di regalare l'ultimo saluto a Giovanna, per restituirle quello che le è stato tolto. Dall'altra il chiedersi come fare per evitare tragedie simili. Come impedire ai leoni da tastiera di riversare impunemente il loro odio, dimenticando il potere distruttivo che possono avere anche semplici parole, che è il significato della massima 'Ne uccide più la lingua che la spada'".

Il sacerdote ha parlato, poi, dei sentimenti che Giovanna Pedretti ha vissuto, suo malgrado:

"Il dolore di chi si è visto messo, radicalmente, in discussione nella propria sincerità e autenticità.

Da una parte la famiglia, dall'altra l'invadenza, l'insistenza. L'arroganza di chi crede di poter distruggere e poi restituire la stima e la dignità di qualcuno ma che, in realtà, non ha avuto nessuna possibilità di far vacillare chi ha conosciuto Giovanna, nel credere alla sua acclarata onestà e generosità.

Giovanna non era sola, non lo è in questo momento - ha concluso -. Dio le è stato vicino anche negli ultimi momenti come è vicino alla famiglia, a tutti noi. Ma abbiamo visto il male cosa può fare. Ci sentiamo, a volte, così svuotati che la cattiveria ci dà il colpo di grazia. Lasciamo che Dio ci aiuti a pensare Giovanna libera, serena, tra le braccia del padre".

Poi il saluto della 'sua' Sant'Angelo Lodigiano:

"Sant'Angelo non ha bisogno che Giovanna venga riabilitata. Chi la conosceva non è stato assolutamente scalfito dai giudizi che si è permesso di dare chi non l'aveva mai vista. Forse è per loro che dev'essere riabilitata, ma questo a noi non interessa più di tanto".

In città, è apparso uno striscione contro i giornalisti: 'Stampa e tv rispettate la famiglia, non fatevi vedere più'.

Intanto, proseguono le indagini per istigazione al suicidio, viene messo sotto esame il contenuto dei due cellulari che Giovanna aveva con sé fino all'ultimo.

La famiglia ha chiesto non fiori ma donazioni alla casa di riposo Santa Cabrini, all'associazione Genitori e amici dei disabili e al gruppo il Maggiolino, con cui Giovanna Pedretti aveva organizzato l'iniziativa della pizza sospesa che su Fb ha ringraziato.

 

FONTE FOTO: pagina IG Pedretti e pagina FB TG3 Rai

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Booble News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Govanna Pedretti, la ristoratrice suicida<br />&copy; pagina IG Pedretti Govanna Pedretti, la ristoratrice suicida © pagina IG Pedretti
Saracinesca chiusa a Sant'Angelo Lodigiano<br />&copy; pagina FB TG3 Saracinesca chiusa a Sant'Angelo Lodigiano © pagina FB TG3

rank: 10414106

Attualità

Da Mario Bros ai Nirvana, la storia degli anni '90 al Whitemoon

Il prossimo venerdì 8 giugno la Discoteca WhiteMoon di Tornino si trasformerà in un tempio degli anni '90. La storica discoteca di Riccione infatti ospiterà il format "90 Wonderland" che sta facendo ballare (e rivivere con nostalgia quei momenti) centinaia di migliaia di persone in un evento itinerante...

Gragnano, tutto pronto per il primo micronido comunale “Infanzia Serena”: inaugurazione il 14 maggio

È tutto pronto a Gragnano l'inaugurazione del primo micronido comunale "Infanzia Serena", un punto di riferimento fondamentale per le famiglie e la crescita dei nostri piccoli. L'inaugurazione ufficiale si terrà il 14 maggio alle ore 11 presso la sede del micronido in via San Giovanni, 28. Un momento...

"Vigna Resilience": a Napoli la prima vigna didattica gestita da studenti

Una nuova iniziativa educativa e culturale prende vita a Napoli con l'apertura della "Vigna Resilience", la prima vigna didattica completamente gestita da studenti provenienti dalle scuole delle periferie cittadine. Il progetto, sviluppato dalla cantina RadiciVive in collaborazione con il Comune di Napoli,...

Pisa, cariche polizia sugli studenti: 7 agenti si sono auto identificati

7 agenti si sono auto - identificati come personale in servizio durante gli scontri avvenuti a Pisa lo scorso 23 febbraio durante il corteo pro Palestina organizzato dagli studenti toscani. Ora la procura che sta indagando sulle cariche è in possesso di alcuni nomi degli agenti che, appunto, si sono...

Multe, gli italiani nel 2023 hanno pagato 1,535 miliardi

Si discute spesso su una delle modalità di incasso dei Comuni che arrivano a 'rimpinguare' casse - soventi - esangui, grazie anche (o soprattutto) ai rilevatori di velocità. Ora emergono dati e numeri incredibili e che arrivano dal sistema telematico del ministero dell'Economia che censisce tutti i movimenti...