Home Arte e Cultura Il Cinema Ritrovato: dal 22 al 30 giugno Bologna diventa capitale della...

Il Cinema Ritrovato: dal 22 al 30 giugno Bologna diventa capitale della settima arte

352
CONDIVIDI
Marlene Dietrich e Jean Gabin. Foto gentilmente concessa dalla Cineteca di Bologna

Si tiene a Bologna dal 22 al 30 giugno Il Cinema Ritrovato, manifestazione dedicata al restauro dei film.  Il Cinema Ritrovato non è un festival come tanti altri in cui si premia il miglior regista o l’attore protagonista ma è una rassegna di  film d’epoca in cui si dà rilievo alla conservazione di pellicole più o meno recenti.  Da ormai trentatré anni è il ritrovo costante di storici e filologi della settima arte, studenti, operatori di cineteche e cinefili provenienti da ogni parte del globo.

L’edizione 2019 ha un programma estremamente ricco che comprende 400 titoli, tra cui una retrospettiva su Jean Gabin.  Al divo francese  sono dedicate anche la locandina e una mostra curata da Alliance Française e Cineteca di Bologna. Si segnalano inoltre l’omaggio a Eduardo De Filippo, a Henry King e a Youssef Chahine, il grande regista egiziano scomparso nel 2008.

Particolarmente suggestive saranno tre serate in cui gli spettatori potranno assistere alle proiezioni con la lampada a carbone, vivendo un’esperienza che li porterà indietro nel tempo fino agli albori del cinema. È Piazza Maggiore, però, il cardine dell’evento. La sera, infatti, il centro di Bologna si trasformerà in un incantevole cinema en plein air dando a tutti la possibilità di assistere gratis a film di straordinaria bellezza, come  Apocalypse Now – Final Cut e Easy Rider.  Non mancheranno gli  ospiti internazionali, tra cui Francis Ford Coppola, Nicolas Winding Refn e Jane Campion, che terranno lezioni di cinema.

Comments