Home Attualità Rui Costa: «Calciatori chiedono troppi soldi. Se si continua così il calcio...

Rui Costa: «Calciatori chiedono troppi soldi. Se si continua così il calcio finirà»

344
CONDIVIDI

Rui Costa, ex calciatore di Milan e Fiorentina, nonché attuale direttore sportivo del Benfica, ha parlato in queste ore della trattativa sfumata con Edinson Cavani.

L’ex attaccante del Napoli e del PSG era ad un passo con il club portoghese, ma poi “El Matador” ha deciso di rifiutare l’offerta propostagli. Ai microfoni di “Benfica Tv”, Rui Costa non solo è intervenuto sul mancato arrivo del bomber uruguayano, ma ha approfittato dell’intervista per fare un resoconto sul calcio di oggi.

«Cavani? Noi abbiamo fatto il nostro. Voleva 10 milioni di ingaggio, e per noi non è sostenibile. Siamo arrivati a 7 milioni. Un giocatore di quasi 34 anni non può chiedere quelle cifre. Oggi i calciatori sono dei giocattoli in mano ai procuratori. Ma come si può fare un investimento simile. Vuol dire che si dovrebbe aumentare l’ingaggio di tutta la squadra.

Sarà che sono di un’altra generazione, e non pretendo che ci sia lo stesso attaccamento alla maglia di una volta, ma alcune cose di questo calcio non le condivido più. Ci sono ragazzini di 24 anni che prendono 7/8 milioni, questa non è una cosa normale. Io dico che dobbiamo darci tutti una regolata, altrimenti il calcio è destinato a finire presto»

Comments