Home Attualità Farina&Cioccolato – 11 Maestri pasticceri a Napoli per “I Dolci delle Feste...

Farina&Cioccolato – 11 Maestri pasticceri a Napoli per “I Dolci delle Feste dei grandi Interpreti by Mulino Caputo”

73
CONDIVIDI

È diventato un classico dell’Avvento della pasticceria: “I Dolci delle Feste dei grandi Interpreti by Mulino Caputo”, in scena lunedì 29 novembre a Napoli, presso il Grand Hotel Vesuvio di Via Partenope, quest’anno celebra la decima edizione. La manifestazione, in attesa delle festività natalizie, mette a confronto alcuni tra i più famosi e dotati Maestri pasticceri e lievitisti, con lo scopo di evidenziare quelle che saranno le tendenze e le caratteristiche dei consumi delle Feste.

Una carrellata di rivisitazioni e interpretazioni delle specialità di quell’arte bianca che, a Napoli, ha radici antichissime e tradizioni consolidate. Il tema dell’edizione 2021 sarà “Farina&Cioccolato”, un soggetto che ha incontrato il favore dei protagonisti. Le prime anticipazioni sulle proposte parlano di rivisitazioni di classici come la cassatina, gli struffoli e i mustaccioli ma anche di lievitati pensati ad hoc per l’occasione, come un Panettone ai tre Cioccolati o un Bûche de Noël.

Quest’anno a sfilare, e far sfilare le rispettive proposte, ci saranno 11 Maestri pasticceri. I nomi? Luigi Biasetto, Salvatore Capparelli, Sal De Riso, Carmine Di Donna, Marco Infante, Pasquale Pesce, Ciro Poppella, Sabatino Sirica e Angelo Mattia Tramontano. Assieme a loro, due new entries nel panorama dei grandi interpreti: il giovane Michele Cannavacciulo, pastry chef della Torre Del Saracino di Seiano e Chiara Cianciaruso, che ha inaugurato il suo Mon Sciù poco meno di 2 anni fa ma si è già imposta in città come una delle interpreti più apprezzate della pasticceria di gusto internazionale.

L’evento “I Dolci delle Feste dei grandi Interpreti by Mulino Caputo”, oltre a tratteggiare le tendenze dei dolci di fine anno, rappresenta anche un momento di raffronto tra i Maestri pasticceri.

“Siamo ancorati alle nostre tradizioni” racconta Antimo Caputo, Ad del Mulino Caputo “ma le consideriamo una base da cui partire per innovare. Così, quest’anno, contando sull’utilizzo di due ingredienti principi della pasticceria, farina e cioccolato, vedremo proporre nuovi dolci da servire sulle tavole delle Feste, compresi alcuni lievitati al cioccolato o, meglio, ai cioccolati. Con nostra grande soddisfazione, l’evento punterà ancora una volta a promuovere il confronto e a stimolare la creatività dei nostri Maestri pasticceri.”

Comments