Home Attualità Parte lunedì 16 settembre il Campionato del Mondo dei Pizzaiuoli 2019 –...

Parte lunedì 16 settembre il Campionato del Mondo dei Pizzaiuoli 2019 – XVIII Trofeo Caputo

203
CONDIVIDI
Napoli lungomare Caracciolo Immagini della precedente edizione del Pizza Village e del Trofeo Caputo . Ph: Stefano Renna / Riccardo Siano / Roberta De Maddi

Inizia lunedì 16 settembre, presso il Lungomare Caracciolo di Napoli, la XVIII edizione del Campionato del Mondo dei Pizzaiuoli, con il quale si assegna l’ambito Trofeo Caputo. Quest’anno il Trofeo supera se stesso e propone due nuove categorie, passando così dalle tradizionali 9 a ben 11, e introduce una ulteriore competizione, prevista per il 19 settembre e dedicata al “Trofeo delle Nazioni”.

Quest’anno festeggiamo la maggiore età del Trofeo Caputo, che rappresenta un’occasione di confronto per i pizzaioli e ci consente di portare a Napoli, ogni anno, maestri da tutto il mondo, per far vivere loro l’emozione di un evento così grande” ha precisato Antimo Caputo, Ad del Mulino Caputo “Contemporaneamente, il Campionato del Mondo rappresenta una promozione internazionale dei nostri prodotti del Sud, un motore di sviluppo delle nostre aziende: dai latticini ai pomodori all’olio alle farine. Prodotti che esportiamo in tutto il mondo così come abbiamo esportato l’arte dei pizzaiuoli napoletani.
Per quello che riguarda le categorie di gara, accanto alle “tradizionali” Pizza STG, Pizza Classica, Pizza di Stagione, Pizza in Teglia, Pizza Metro/Pala, Pizza senza glutine, Pizza Fritta, Pizza Acrobatica (larga, veloce, freestyle) e categoria Juniores, quest’anno i pizzaioli si sfideranno nelle nuove categorie Pizza Contemporanea e Pizza Americana. Una storia, quella della Pizza Contemporanea, nata dalla continua sperimentazione messa in atto, con entusiasmo, dalle giovani leve: i pizzaiuoli under trenta. Tra le caratteristiche più apprezzate, il cornicione “a canotto”, che ha spinto gli esperti di Mulino Caputo a mettere a punto le farine Nuvola e Nuvola Super, che assecondano l’esigenza di “scioglievolezza” di questo tipo di pizza. Anche i giudici si adegueranno a queste caratteristiche ed, esclusivamente per questa gara, utilizzeranno le forbici per tagliare le pizze a tranci, così da non sciuparne i bordi.

Napoli lungomare Caracciolo
Immagini della precedente edizione del Pizza Village e del Trofeo Caputo .
Ph: Stefano Renna / Riccardo Siano / Roberta De Maddi

Il XVIII Trofeo Caputo esordirà il 16 settembre, quando scenderanno in campo i primi concorrenti asiatici, mentre il 17 ci sarà la competizione dedicata alla categoria Pizza Americana, nella quale si sfideranno circa 40 pizzaioli d’Oltreoceano che gareggeranno sia nella sezione della pizza tradizionale che in quella American Divisione. Tanti nomi importanti, veri fuoriclasse d’Oltreoceano. In giuria ci saranno autorevoli personaggi del food americano, a conferma del fatto che Napoli è la capitale della pizza. Una gara a stelle e strisce che anticipa la “Pizza Fest NY”, che si terrà nella Grande Mela, il 5 e 6 ottobre prossimo.

Il Campionato è organizzato, come sempre, dall’APN – Associazione Pizzaiuoli Napoletani e da Mulino Caputo.
Imponente il numero dei partecipanti, oltre 600, che giungeranno a Napoli per gareggiare da tantissime nazioni: Giappone, Thailandia, Corea del Sud, Taiwan, Cina, Argentina, Brasile, Stati Uniti, Canada, Francia, Spagna, Germania, Inghilterra, Egitto, Marocco, Tunisia, Russia e Australia.
Se è vero che le competizioni sono l’evento clou del Campionato del Mondo, la XVIII edizione del Trofeo Caputo, che si svolge, come di consueto, nell’incantevole scenario del Pizza Village, quest’anno in programma dal 13 al 22 settembre, prevede eventi collaterali come un convegno sulla nuova farina Nuvola e Nuvola Super. Il Trofeo Caputo si conferma così come il più grande e spumeggiante evento internazionale dedicato alla pizza, una competizione che attira un numero sempre crescente di professionisti da tutto il mondo.

Comments