Home Attualità Lettera aperta a Giuseppe Conte: il duro attacco e le accuse di...

Lettera aperta a Giuseppe Conte: il duro attacco e le accuse di Andrea Tosatto

783
CONDIVIDI

Scrive direttamente al Premier Conte, Andrea Tosatto, attivista per i diritti civici, genovese, con un trascorso tra le fila del Movimento che fu di Beppe Grillo, che con una lettera aperta manda un messaggio chiaro.

Il post è indirizzato a Giuseppe Conte, di seguito chiamato confidenzialmente Beppe:

Beppe,

Il Truman Covid Show rimarrà nella Storia come la più grande truffa politico-sanitaria di sempre.
Numeri gonfiati.
Morti sospette.
Procurato allarme.
Abusi.
I numeri parlano chiaro.
Il Covid, nel mondo, ha ucciso quanto un’influenza.
Negli Stati Uniti il tasso di mortalità sotto i 65 anni è stato dello 0.09.
Meno di una persona su 1000.
Questo numero include soggetti particolarmente deboli o con patologie concomitanti.
L’Italia non fa differenza.
Anzi, no.
A dirla tutta, una differenza molto grande la fa la Lombardia.
E allora tu e il tuo virologo da cabaret, dovreste spiegarci come mai, in Lombardia, il Covid ha ucciso molto di più, a parità di contagi, che in tutto il resto del mondo.
Gli anziani di Bergamo non sono morti di covid ma con il covid?
Gli anziani di Bergamo sono stati uccisi da qualcuno?
A Bergamo si è creato terreno fertile attraverso vaccinazioni pregresse?
A Bergamo si è permesso o favorito il sovraccarico degli ospedali quando gli ospedali delle province e regioni limitrofe sarebbero stati perfettamente in grado di accogliere i pazienti in esubero?
Cosa è successo a Bergamo?
I numeri ci dicono che il Covid è un virus poco pericoloso.
E’ stato fatale per alcuni.
Ha creato qualche complicanza ad altri.
E’ risultato innocuo per i più.
Il 98.4 per cento delle persone è guarito senza mostrare sintomi o manifestare problemi di sorta.
Per proteggere la popolazione a rischio sarebbe bastato consigliare qualche precauzione extra alle persone anziane già malate, come si dovrebbe fare in occasione dell’arrivo di ogni influenza stagionale.
Invece, si è preferito optare per la propaganda del terrore.
Per contromisure folli di triste memoria nazista.
Per l’insensato accanimento sui bambini che, rispetto al Covid, sono la popolazione meno a rischio di tutte (rischio statistico di complicanza praticamente nullo).
Si è pensato di distanziarli attraverso braccialetti pavloviani che possono creare danni enormi ed irreparabili allo sviluppo armonico del loro sé e della loro personalità.
Si è proposto di imporre loro mascherine chirurgiche durante le ore di scuola esponendoli a pericoli anche mortali come quello di ipossia.
Si è ventilata l’ipotesi di vaccinarli in massa contro le più disparate patologie, indebolendoli, anziché rafforzarli, in questo periodo di presunta pandemia.
Si è persino considerata la possibilità di sottrarli ai propri genitori.
Abominevole.
Vi è davvero rimasto così caro il Sistema Bibbiano?
Avete vietato la spiaggia, toccasana contro qualsiasi virus.
Avete proibito il jogging e le passeggiate all’aria aperta, utilissimi per rafforzare il sistema immunitario di chiunque.
Avete vivisezionato la nostra vita personale e preteso di conoscere e disciplinare le nostre relazioni sociali ed affettive.
Vi siete interessati di calpestare i diritti della popolazione sana, compromettendone fisico, mente, cuore e finanze, anziché concentrarvi sulla popolazione malata o a rischio.
Avete preferito investire nei droni piuttosto che nella ricerca.
Avete scelto di pensare ad aumentare lo stipendio alle forze dell’ordine piuttosto che al personale sanitario. Personale Sanitario che, invece, vi piacerebbe usare come cavia per testare i vostri vaccini in via di sperimentazione.
Avete paralizzato il Paese.
Avete condannato un’intera nazione innocente agli arresti domiciliari.
Avete spinto sul lastrico milioni di Italiani.
Sulla vostra coscienza pesano famiglie rovinate, aziende fallite, violenze domestiche, suicidi.
Non avete aiutato nessuno.
Avete continuato a guadagnare i vostri stipendi mentre impedivate ai cittadini di guadagnare i loro.
Avete regalato 140 milioni di euro pubblici alla fondazione di un multibilionario, macchiandovi del crimine più grave di cui, qualcuno nella vostra posizione, si potrebbe mai macchiare: quello di alto tradimento.
E’ chiaro, Beppe, che tu non rappresenti le Istituzioni.
Tu non rappresenti l’Italia.
Tu non rappresenti nulla se non, forse, qualche criminale americano.
I tuoi decreti si perderanno nel vento come parole vuote nello spazio.
L’Italia è del POPOLO.
Dillo ai tuoi.

Dr. Andrea Tosatto

Comments