Home Attualità Offerte di lavoro Fake per estorcere documenti di identità

Offerte di lavoro Fake per estorcere documenti di identità

174
CONDIVIDI

Truffe online. False offerte di lavoro su Subito.it per carpire i documenti d’identità e utilizzarli per altre attività illecite. La Polizia Postale lancia l’allerta sulla sua pagina Facebook “Commissariato di PS Online”. Lo “Sportello dei Diritti”: non fornite mai i documenti d’identità se non avete la certezza dell’interlocutore

Il web è pieno di offerte di lavoro ma, troppo spesso, dietro ad una promessa allettante, si nasconde un malintenzionato che vuole approfittare del bisogno di un’occupazione per sottrarre credenziali o acquisire documenti e compiere altri illeciti. A rilanciare l’allarme di questo tipo di truffe è la Polizia Postale sulla sua pagina Facebook “Commissariato di PS On Line – Italia” che ha postato una delle mail che possono giungere a seguito della risposta ad un’offerta di un posto di lavoro sul popolare sito di offerte online Subito.it.  Il testo dell’allerta della forza di pubblica sicurezza che si batte contro il crimine informatico e che riportiamo è molto chiaro: “Questa mail pervenuta in risposta ad un’ offerta di lavoro pubblicata sulla piattaforma Subito.it (che ha prontamente bloccato tutte le utenze legate a questi annunci e tolto il contenuto dalla piattaforma) cercava di ottenere dai truffati documenti di identità al fine di utilizzarli per altre attività illecite. Facciamo attenzione a chi consegnamo i nostri documenti e utilizziamo sempre le piattaforme di annunci per messaggiare con chi inserziona perché siamo più tutelati da eventuali truffe.” Insomma, per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è superfluo ribadire che è indispensabile non fornire mai i propri documenti d’identità se non si ha la certezza dell’identità dell’interlocutore. Nel caso siate comunque incappati nella frode potrete rivolgervi agli esperti della nostra associazione tramite i nostri contatti email info@sportellodeidiritti.org o segnalazioni@sportellodeidiritti.org per valutare immediatamente tutte le soluzioni del caso per evitare pregiudizi.

Comments