Home Attualità Il ciclone Amphan si abbatte su India e Bangladesh: «Disastro peggiore del...

Il ciclone Amphan si abbatte su India e Bangladesh: «Disastro peggiore del COVID-19»

263
CONDIVIDI

Non solo il Coronavirus. L’India orientale e il Bangladesh stanno facendo fronte anche anche al ciclone Amphan, il più potente degli ultimi 20 anni, che ha portato forti piogge e venti fino a 200 chilometri orari.

Stando da quanto trapelato nelle ultime ore, il ciclone ha causato la morte di almeno 15 persone, ma il bilancio è provvisorio e, con tutta probabilità, destinato ad aumentare. La città di Calcutta è stata una delle più danneggiate: molti dei suoi 14 milioni di abitanti sono rimasti senza corrente elettrica e le comunicazioni telefoniche sono state interrotte. Attualmente circa 5.500 abitazioni sono state distrutte nello Stato indiano del Bengala occidentale, Tra India e Bangladesh gli evacuati sono oltre tre milioni, ma è solo l’inizio. Nelle aree costiere, infatti, è concreto il rischio tsunami, con almeno 300mila abitanti in pericolo. Tutti i voli sono sospesi.

Mamata Banerjee, prima ministra del Bengala Occidentale, lo stato indiano di cui Calcutta è capitale, ha detto che la devastazione della città è «un disastro peggiore del COVID-19».

 

Comments