Home Attualità Guadagnare con Google? Ecco come creare un account di AdSense

Guadagnare con Google? Ecco come creare un account di AdSense

1259
CONDIVIDI

Siete dei creatori di contenuti? Avete registrato un sito web oppure un portale ma costa troppo mantenerlo? Volete creare un piccolo reddito parallelo a quello della vostra attività on line primaria?

Se avete risposto si almeno ad una di queste domande il programma Google AdSense potrebbe fare al caso vostro. AdSense è uno strumento semplice e soprattutto è il più diffuso nella sua versione retail, cioè per chi vuole comprare pubblicità, chiamata AdWords. Se è vero che creare le giuste strategie per i clienti AdWords è una lavoro a volte più veloce e remunerativo, con AdSense non c’è contatto con il cliente ed il lavoro di creazione dei contenuti può essere fatto nei ritagli di tempo in base alle proprie esigenze.

In questo momento non vogliamo considerare l’aspetto dell’ottimizzazione degli spazi pubblicitari e la realizzazione dei contenuti più “remunerativi” ma semplicemente instradarvi nell’attivazione di un vostro profilo AdSense.

Per attivare un profilo AdSense vi consigliamo di utilizzare una Gmail in modo da semplificare e uniformare anche l’accesso agli ulteriori servizi di Google, come G+, Analytics o Youtube per chi realizza contenuti video. Altra precondizione, non necessaria ma da noi consigliata, è avere un conto corrente bancario (anche di quelli gratuiti on line) in modo da poter ricevere i bonifici da big G, tenendo a portata di mano il vostro IBAN.

Il link dove cliccare per attivare il vostro profilo AdSense è il seguente: Google AdSense.

Per prima cosa vi sarà chiesto di loggarvi con il vostro account, utilizzate il nome utente e la password della vostra posta elettronica di GMail.

Inserite la Url del vostro sito web ricordando di utilizzare http:// prima del nome vero e proprio www.vostronome.it: cioè http://www.vostronome.it. Se non avete un vostro sito web Google vi da la possibilità di creare un vostro blog sul servizio gratuito denominato blogger.

 

Durante la fase di registrazione l’opzione più importante da tener presente è se registrarvi a titolo personale oppure a titolo professionale. E’ ovvio che se avete una partita IVA è consigliabile registrarvi come utente professionale.

 

Superare la verifica di AdSense è relativamente semplice se si seguono le rigide regole che Google stessa ha stabilito. Non basta poi essere accettati nel programma, le regole e tutti gli aggiornamenti del disciplinare vanno seguite sempre e che vi riassumiamo qui di seguito:

-non è consentito pubblicare contenuti vietati ai minori;

-sono vietati i contenuti inerenti o incitanti il gioco d’azzardo;

-è vietato pubblicare contenuti che incitano all’odio e/o alle discriminazioni in generale;

-è vietato violare le norme relative al copyright.

Essere onesti è alla base del rapporto con Google che con il tempo premia i suoi migliori publisher con ricavi sempre più alti. Già nei primi mesi di attività, a seconda del tempo che dedicherete nella creazione di contenuti testuali o multimediali, AdSense vi ripagherà degli sforzi profusi e, successivamente, potreste anche pensare di far diventare la vostra attività principale quella del blogger giramondo.

 

Comments