Home Arte e Cultura Festa della Musica: i battenti di Minori saranno tra i protagonisti

Festa della Musica: i battenti di Minori saranno tra i protagonisti

210
CONDIVIDI

La soprintendenza per i beni immateriali di Salerno ha organizzato a Largo Montone una serata intitolata “Suoni di terra e di mare – canti e suoni della tradizione popolare nel salernitano”. Saranno presenti tra l’altro i noti battenti minoresi, l’unica organizzazione nell’intera provincia di Salerno ad essere categorizzata come bene demoetnoantropologico, grazie alla loro origine antichissima, i loro canti e le processioni nel corso della Settimana Santa.

Battenti in processione

Unendo alla perfezione il sentimento religioso trascendentale con il dolore della vita terrena, queste persone unite in una tradizione secolare tramandata di generazione in generazione. Nel pomeriggio del Giovedì Santo partono dalla congrega del SS.Sacramento intonando in coro il loro repertorio in “ton’ e Vascie”, mentre percorrono ogni strada e sentiero del paese, in una lunga processione che termina nella basilica di S. Trofimena. All’alba del Venerdì Santo riprendono il loro cammino stavolta cantando in “ton’ e ncoppe”, finché a mezzogiorno il corteo giunge di fronte alla basilica dove insieme al popolo intona i “canti e dint’ a chies”, melodie struggenti che evocano la sofferenza e le crudeltà della via Crucis, una combinazione unica ed impareggiabile che non ha eguali in tutta Italia.

Battenti percorrono le strade di Minori

Questa manifestazione di profonda fede e devozione religiosa ha da sempre attirato l’interesse selle persone, sia studiosi dell’arte o della musica che semplici curiosi, i quali sono rimasti affascinati da tali eventi al punto da elogiare i battenti per il loro forte attaccamento alla religione e alle loro tradizioni, un chiaro esempio di grande autonomia culturale che continua senza essere perduta nelle nebbie del tempo o influenzata da fattori esterni.

Comments