Rally del Matese 2017: si avvicinano le iscrizioni, i dettagli. Gianfico: “percorso...

Rally del Matese 2017: si avvicinano le iscrizioni, i dettagli. Gianfico: “percorso bello e selettivo”

149
CONDIVIDI
Rally del Matese 2016
Rally del Matese edizione 2016

MATESE – Il 27 e il 28 maggio si avvicinano. L’apertura delle iscrizioni, anche. A partire da giovedì 27 aprile, infatti, e fino a lunedì 22 maggio, sarà possibile iscriversi al grande evento: Il Rally del Matese, alla sua quinta edizione, anche Rally del Medio Volturno, alla sua terza edizione. L’A.S.D. Matese Motorsport ce la sta mettendo tutta, e tutte le carte in regola per far registrare un quinto successo. Saranno 374,86 i chilometri totali della gara, mentre quelli della prova speciale, che si ripeterà 9 volte, saranno 81,100.

A distanza di poco più di un mese dalla partenza, che ci sarà ufficialmente il 27 maggio alle ore 17:31 a Piazza Salvo D’Acquisto a Pietravairano, si lavora alacremente per la competizione che è insieme sia tappa di Coppa Italia Rally 2017 che tappa del Campionato Regionale Rally 2017. Competizione il cui arrivo è previsto per il giorno 28 maggio alle ore 20:19 presso Piazza della Vittoria a San Potito Sannitico, dove ci sarà, quindi, la premiazione.

Ma ecco nel dettaglio il percorso. Sabato 27 maggio saranno quattro i comuni baciati dal Rally. Partenza prevista per Pietravairano, passaggio per Ciorlano e Fontegreca, con arrivo a Piedimonte Matese (Piazza Roma) per le 21:04. E il 28 maggio si riparte proprio da Piazza Roma (Piedimonte Matese), passando per Alife, Castello del Matese, San Gregorio Matese, Cusano Mutri (BN), Pietraroja (BN), Gioia Sannitica, con arrivo in Piazza della Vittoria a San Potito Sannitico dove, appunto, sarà decretato il vincitore.

Vincitori 2016 rally
L’equipaggio vincitore dell’edizione 2016

 

Ma a proposito di vincitore, abbiamo chiesto al partenopeo Fabio Gianfico, il vincitore dell’edizione 2016, com’è stato il percorso dello scorso anno e cosa si aspetta da quello di questa edizione. “Parteciperò anche quest’anno, – ha esordito Gianfico – il percorso della scorsa edizione era bello e selettivo. Dalle prime indiscrezioni ho saputo che quello di quest’anno è ulteriormente cambiato ed è stato anche allungato. Dunque sarà ancora più bello”. Avvicinato a questo mondo nel 1992, all’età di 22 anni, il campione in carica Gianfico ci confessa il suo attaccamento a questa competizione e al Matese: “Ho partecipato a tutte le edizioni del Rally del Matese. Sul Matese mi sento a casa, – ha continuato Gianfico – considerando che il mio navigatore è di Cusano Mutri (BN) e considerando che la persona che mi ha lanciato in questo mondo ed alla quale devo molto è Peppino Picariello, che era di Piedimonte Matese”. Gianfico ci dà l’occasione per ricordare che il Rally del Matese è anche e soprattutto dedicato a due grandi nomi del Rally matesino: Nello Cafasso e Peppino Picariello.

 

Comments