Home dai comuni Napoli, Vomero: basta con “motociclo selvaggio”, bisogna incrementare gli spazi per la...

Napoli, Vomero: basta con “motociclo selvaggio”, bisogna incrementare gli spazi per la sosta

274
CONDIVIDI
Napoli, motorini parcheggiati in modo selvaggio
Che fine hanno fatto le iniziative per contrastare il parcheggio dei motocicli sui marciapiedi e fuori dagli spazi consentiti?”.

 

A chiederlo ancora una volta è Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, rilevando che, con l’avvento della stagione calda, è fortemente aumentato nel quartiere Vomero la presenza di veicoli a motore a due ruote, parcheggiati un poco dovunque, sui marciapiedi, ma anche nelle isole pedonali e sulle strisce zebrate nonché negli stalli delimitati dalle strisce blu, riservati esclusivamente alle autovetture.

 

 “ Al Vomero pare che ci siano più motorini che abitanti – afferma ironicamente Capodanno -. Sono i primi i veri padroni delle strade del quartiere. Non ci contano più i marciapiedi con ciclomotori parcheggiati che ostacolano il passaggio dei pedoni e, segnatamente,  delle persone diversamente abili. Tra le arterie più colpite ci sono via Solimena, via Stanzione, via De Mura, via Kerbaker, via Morghen sono per citarne alcune. Decine di motorini anche ai confini dei tratti pedonalizzati di via Scarlatti e di via Luca Giordano. Ostruiti sovente i passaggi pedonali con motorini parcheggiati sulle strisce, come sovente accade all’incrocio tra via Scarlatti e via Luca Giordano ma anche agli incroci delle principali piazze del quartiere, piazza Vanvitelli e piazza Fanzago “.
 “ Una situazione di totale anarchia alla quale bisogna por mano con l’urgenza del caso – conclude Capodanno -. Ci auguriamo che, al più presto, si passi dalle parole ai fatti e che i motorini scompaiono dai marciapiedi del quartiere collinare, e vengano sistemati solo negli appositi spazi disegnati sulle carreggiate, se del caso incrementandoli, al fine di soddisfare la crescente domanda “.

Comments