Home Attualità Mission: Impossibile 7, stand by a Venezia per sospetti casi di Covid-19

Mission: Impossibile 7, stand by a Venezia per sospetti casi di Covid-19

249
CONDIVIDI
Tom Cruise a Venezia

Le riprese di Mission: Impossible 7 sono state sospese da giovedì 22 ottobre per un sospetto caso di Covid-19.

Le riprese a Venezia erano iniziate lo scorso lunedì, dopo le rocambolesche scene di inseguimento girate a Roma (leggi qui il nostro articolo). Nemmeno oggi si gireranno le scene che negli scorsi giorni avevano attirato curiosi e fan per vedere la star di Hollywood saltare da una barca all’altra nei panni dell’agente Ethan Hunt.

Secondo quanto riporta l’agenzia Ansa, “la troupe, che girava in laguna da tre giorni, ha smantellato il set che era stato creato nei pressi di Campo San Giacomo dell’Orio”. Sono state inoltre cancellate le prove della comparse che si sarebbero dovute tenere a Palazzo Franchetti per la scena di una grande festa che dovrebbe essere girata dal 4 al 6 novembre a Palazzo Ducale. Salvo posticipi.

La Repubblica aggiunge che le riprese di Mission: Impossible 7 sono sospese da giovedì, 22 ottobre, a causa di un possibile caso di Covid-19 nella troupe. Anche le scene previste oggi sono state rimandate. Nelle scorse settimane Tom Cruise e compagni avevano girato a Roma, dove la produzione era andata avanti senza intoppi.

Lunedì cast e troupe del film diretto da Christopher McQuarrie sono arrivati a Venezia ma, al quarto giorno in Laguna e al secondo di riprese, è arrivato lo stop. Come riporta La Repubblica: “ufficialmente non è stata data una motivazione, ma alle comparse è stato detto che c’era un caso di sospetto Covid-19 tra gli americani”.

Fonte: Paramount Network

Foto: tgcom24

Comments