Home Curiosità Il Principe della risata Antonio De Curtis in Costiera Amalfitana con “L’Uomo,...

Il Principe della risata Antonio De Curtis in Costiera Amalfitana con “L’Uomo, la bestia e la Virtù”

290
CONDIVIDI
Proprio ieri, nella giornata dedicata ai cinquant’anni dalla scomparsa del grande Totò, tra le numerose iniziative dedicate al ricordo del principe della risata, Antonio De Curtis, c’è stata la pubblicazione su Youtube di numerosi video e film completi.
Tra i film meno famosi del celebre attore napoletano abbiamo scelto “L’uomo, la bestia e la virtù” ispirato all’omonima commedia di Pirandello girato nello splendido borgo di Cetara, in Costiera Amalfitana, nel lontano 1953.

 

L’opera cinematografica, girata col sistema a colori belga Gevacolor, scomparsa per più di un trentennio è stata ritrovata nel 1993 e trasmessa in TV sulla terza rete RAI.

 

Con la regia di Steno, l’opera si discostò troppo dall’originale al punto che probabilmente fu questa la causa ad indurre la famiglia dello scrittore a richiederne il ritiro dalle sale cinematografiche.
Il film racconta la storia di un professore di scuole elementari, Paolino, interpretato da un magistrale Totò, con la sua amante, Assunta madre di un suo alunno e moglie del rozzo capitano Perrella (interpretato da Orson Welles). Il racconto inizia con la scoperta che dalla loro relazione clandestina la donna, interpretata da Viviane Romance, è rimasta incinta.
Bellissime le scene iniziali di una Cetara incontaminata durante la metà del secolo scorso e, verso la fine del film, quando i pescatori tornano dal mare sulla stupenda spiaggia della Costa d’Amalfi.

Comments