Home Attualità Governo M5S: il terrore è negli occhi di chi ruba

Governo M5S: il terrore è negli occhi di chi ruba

1048
CONDIVIDI

Ebbene sì, tutti terrorizzati da un possibile governo targato 5 stelle. Eppure non sono i grillini ad aver salvato le banche con i soldi dei correntisti.

Non è stato Beppe Grillo ad aver tagliato servizi essenziali come la sanità, la sicurezza, la scuola e via discorrendo. Come non sono stati Di Maio, Fico o Di Battista ad aver fatto affari con mafia capitale, creato il Jobs act per rendere precario il lavoro, comprato aerei di stato con i soldi dei contribuenti, chiuso un occhio per i danni (ed i morti) dell’Ilva, regalato milioni ai petrolieri ed alle multinazionali, creato debito pubblico e dissipato milioni di euro per cacciabombardieri (nemmeno funzionanti). 


Eppure sembra che tutto questo lo abbiano fatto gli attivisti ed i rappresentanti nelle istituzioni del movimento 5 stelle. Non è così?

La verità potrebbe essere che il vero bipolarismo si sia creato tra gli italiani, oggi ancora più divisi in due fazioni dopo il referendum costituzionale. 

Un’Italia divisa in due con da una parte gli italiani che tirano a campare e dall’altra italiani che in questo sistema marcio ci vivono e soprattutto convivono. Questi ultimi sono terrorizzati dall’ipotesi di un governo a 5 stelle. Evidentemente non si riesce a pensare ad un’attività politica trasparente, orientata alla semplificazione ed al miglioramento della qualità di vita dei cittadini (molti politici dimenticano anche di esserlo).

Continua quindi il terrorismo mediatico verso la forza politica che, più di altre, ha dimostrato il proprio valore sul campo, ad ogni livello delle istituzioni in cui è presente. 

Il resto preferisce consultarsi, riunirsi nelle stanze segrete dei palazzi del potere studiando leggi per tenere fuori il M5S dal Governo del Paese. 

Continuate a giocare, il tempo della vecchia politica, con a capo persone come Napolitano, volge al termine.

Comments