Home Attualità Fake News – Claudio Baglioni dona 700.000 euro in beneficenza alle popolazioni...

Fake News – Claudio Baglioni dona 700.000 euro in beneficenza alle popolazioni terremotate in Umbria: la mezza bufala Sanremese

2782
CONDIVIDI
Claudio Baglioni in concerto

Non poteva mancare, visto il grande successo di pubblico, una bufala ad hoc per il Festival di Sanremo e, per la prima volta nella storia di Booble, anche noi abbiamo rilanciato una mezza fake news (fortunatamente senza fare troppi danni).

Il “dittatore artistico”, come si è amabilmente definito Claudio Baglioni è stato oggetto ieri di una news virale che ha immediatamente catalizzato l’attenzione di tutto il popolo social.

Partendo da una notizia vera, quella che ha visto il cantautore italiano donare in beneficenza i proventi del concerto “Avrai” (tenuto in occasione degli 80 anni di Papa Francesco nel dicembre 2016 in Vaticano) i soliti burloni hanno collegato i compensi di Sanremo ad una nuova iniziativa umanitaria. Sul finale si comprende che la notizia manca di senso compiuto ma anche noi siamo incappati nel rilanciare questa notizia palesemente falsa.

Ci scusiamo con Claudio Baglioni e con quanti hanno creduta vera questa notizia di seguito riportata integralmente.

Baglioni si è dimostrato ancora una volta un uomo di parola, come aveva promesso infatti ha donato alle vittime del terremoto in Umbria una cifra enorme, ricavata da parte dei proventi del suo concerto benefico “Avrai”, tenutosi in Vaticano qualche mese fa e trasmesso in diretta al livello mondiale. Siccome il compenso concordato per la sua partecipazione a Sanremo è stato di circa 600.000 euro, ben inferiore a quello di Carlo Conti per l’edizione dell’anno scorso, ha deciso invece di devolvere i proventi del concerto.

Claudio Baglioni a Sanremo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Proprio questa mattina il cantautore si è recato in visita nelle regioni scosse dal sisma dello scorso ottobre, accolto con calore dai cittadini che hanno anche organizzato un piccolo concerto in suo onore. “Ritrovarsi a Norcia significa dare concretezza a parole quali vicinanza e solidarietà, dimostrando che, a volte, le parole possono essere ‘pietre’ anche in senso positivo, vale a dire mattoni che aiutano a ricostruire ciò che la furia della natura distrugge”, queste sono state le sue parole nel corso dell’incontro, riportate da Viagginews.

 

Baglioni ha affermato che il denaro servirà a contribuire alla ricostruzione del Centro Parrocchiale Madonna delle Grazie, ricordando a tutti che le sue radici sono ben piantate nel territorio di Norcia e che da sempre tiene a cuore quei luoghi: “Castelluccio e la sua piana sono due tra gli angoli del nostro Paese ai quali sono più legato in assoluto. Da qui, infatti, sono partiti raduni, concerti e alcuni tra i miei progetti artistici più importante. Da Fratello Sole e sorella Luna, l’incisione del 1972 per il film di Zeffirelli, all’avventura di Capitani Coraggiosi che ha preso le mosse proprio da Castelluccio nell’estate 2015” ha ricordato commosso il cantante, mentre ripensava alle esperienze vissute in quel territorio.

 

Intanto ai bambini africani, cui erano originariamente destinati i proventi di “Avrai”, verrà devoluto il denaro restante, Baglioni quindi ha voluto sottolineare l’importanza della solidarietà e dello spirito di fratellanza dimostrati dai bambini africani: “Pur vivendo nella Repubblica Centrafricana, che è all’ultimo posto nella classifica mondiale per quanto riguarda il PIL pro-capite, non ci hanno pensato due volte a tendere la mano ai loro piccoli amici di Norcia. Un gesto che è una grande lezione per tutti noi e che fa sperare nel fatto che ‘Fratello Sole’ tornerà presto a riscaldare case e cuori”, ha dichiarato alla conclusione dell’incontro.

Comments