Home Film Da Los Angeles a Parigi, nuovo trionfo per il compositore napoletano Stefano...

Da Los Angeles a Parigi, nuovo trionfo per il compositore napoletano Stefano Gargiulo

103
CONDIVIDI
Stefano Gargiulo al Paris Art & Movie Award

Dopo aver trionfato ai L.A. Music Awards nel 2014 come Best Instrumental Album of the Year per il suo album Netherworld, il compositore napoletano Stefano Gargiulo riceve un nuovo riconoscimento a livello europeo. Recentemente ha ritirato il premio come Best Score al Paris Art & Movie Award 2017 per la colonna sonora del film The Loot – Il Malloppo, diretto da Claudio Cirri (della CLAM) e patrocinato dal Comune di Scandicci. Un lavoro totalmente autoprodotto di cui Cirri ha scritto soggetto e sceneggiatura, occupandosi per la maggiore anche della post produzione, montaggio, affiancato da Paolo Matassini, effetti speciali in fase di ultimazione e color correction. Il film è stato girato tra Firenze e Scandicci e racconta la storia di due amici che scappano con un sostanzioso gruzzolo di soldi, il bottino appunto, e sono inseguiti da un gruppo di uomini.

Stefano Gargiulo con l’organizzatore del Paris Art & Movie Award

Gargiulo ha ottenuto il premio a Parigi in ex aequo con il compositore spagnolo, che ha musicato il film Evo, e la giuria ha apprezzato la sua capacità di realizzare una composizione originale che allo stesso tempo prende spunto dalle influenze del Maestro Ennio Morricone.

Per lo stesso lavoro, ha ricevuto nel 2016 altri tre importanti riconoscimenti a livello internazionale: al Chandler International Film Festival come Best Music Score Feature, a Hollywood International Moving Pictures Film Festival come Music Score ed infine a LA Short Award sempre come Best Score.

Per Stefano Gargiulo sono conferme importanti che lo stimolano a proseguire il suo lavoro di compositore per Film, Videogames e Spot TV, oltre che a portare avanti il progetto per un nuovo album. Attualmente sta collaborando con Creative Capers, uno studio di animazione video di Los Angeles.

Il polistrumentista partenopeo ha un legame molto forte con la sua città e, nonostante stia partecipando a molti progetti a Los Angeles, continua a vivere e a lavorare a distanza da Napoli.

 

Comments