TROVATA SIRENA A CAPRI. IMMAGINI ESCLUSIVE. La bufala caprese che arriva a...

TROVATA SIRENA A CAPRI. IMMAGINI ESCLUSIVE. La bufala caprese che arriva a Lampedusa

4724
CONDIVIDI
Sirena Capri
L'immagine della bufala del Giornale Italiano

Capri e la Costiera Amalfitana sono da sempre considerate la terra delle sirene e come tali nell’immaginario collettivo ricordano le imprese di Ulisse .

Proprio ieri su una discutibile testata on line, il Giornale Italiano, è apparsa questa stramba notizia sul ritrovamento di una sirena sulla spiaggia di Capri.

Ecco il testo integrale della Bufala (notizia falsa) pubblicata dal Giornale Italiano:

sirena a capri
La pagina ancora visibile nella cache di google

Incredibile ritrovamento nel golfo di Napoli, sulle sponde dell’isola di Capri. Ieri  mattina, infatti, un gruppo di pescatori ha casualmente trovato una sirena, un corpo da donna con busto di pesce, una cosa mai vista nella storia dell’umanità, sin dai tempi più antichi infatti la sirena è stata considerata una creatura mitologica, mai realmente esistita, invece oggi è realtà. “Sono ancora sotto shock” riferisce Giuseppe Alacci , residente nella piccola isola campana “ho visto questo strano essere arrivare sulla costa, a grande velocità, credevo fosse un delfino che si era perso , poi, a un certo punto, si è arenata sulla spiaggia, creando il panico fra la gente”. I biologi marini e i veterinari residenti sull’isola, sono subito intervenuti, ovviamente sul posto sono giunti anche i ricercatori di molte università italiane, per un episodio che desta molta curiosità e molta attenzione. Nella giornata di domani , sono attesi anche i esperti provenienti dal Canada, dall’università di Cambrige e oltre che da Londra e Parigi con cui il centro biomarino di Napoli è in collaborazione da diversi anni.

 

Si tratta della prima volta nella storia che un animale di questo tipo e con queste caratteristiche viene rilevato sulle nostre coste. Il Professor Maurizio Levo, a capo del team di ricerca sulla sirena ritrovata, dice poche e essenziali parole: “Se non fossi qui e non lo avessi visto con i miei occhi non ci crederei, non sappiamo se questo tipo di essere sia pericoloso o se sia innocuo per l’umo. Prego gli abitanti dell’isola di restare tranquilli e per il momento cerchiamo di non spargere troppo la voce, potrebbe essere una ricchezza per il mondo scientifico e per l’itera città di Napoli.  Credo sia il ritrovamento più importante di sempre per la nostra storia. Quello che fino a ieri credevamo essere frutto della fantasia umana è oggi realtà. Che spettacolo la natura.” E adesso date uno sguardo profondo alle foto del ritrovamento. Voi cosa ne pensate? Siamo di fronte a qualcosa che fa vacillare tutte le nostre conoscenze in campo zoologico e marino”.

Questa mattina invece il link è cambiato e la sirena non è più stata ritrovata a Capri ma a Lampedusa, in più le immagini sono completamente diverse:

La Sirena a Lampedusa
L’attuale articolo on line

 

Comments