Panasonic in forza al CES di Las Vegas presenta la sua visione...

Panasonic in forza al CES di Las Vegas presenta la sua visione del futuro

467
CONDIVIDI

Panasonic Corporation è una azienda giapponese nata nel 1918 ed è una dei maggiori produttori al mondo di materiali elettronici (chi ha lavorato nell’informatica ricorderà il nome Matsushita Electric Industrial Co.).

In quasi 100 anni di attività il colosso giapponese ha ultimamente abbandonato la scena domestica, almeno quella italiana, per impegnarsi nello sviluppo di nuove tecnologie.

Quest’anno, per l’edizione 2017 del CES di Las Vegas, la Panasonic è tornata in grande stile con prodotti innovativi che condizioneranno sicuramente il futuro non solo delle nostre abitazioni ma anche della nostra mobilità personale.

Tra le dieci innovazioni più importanti presentate in questo breve video passa quasi inosservata la nuova auto elettrica del gruppo Fiat Chrysler, un monovolume dal nome evocativo: la “Portal“.

La nuova FCA Portal sarà un monovolume a propulsione elettrica.
La nuova FCA Portal sarà un monovolume a propulsione elettrica.

La Portal è attualmente un prototipo ma potrebbe entrare in produzione già da quest’anno per conquistare una grossa fetta di nati nel 2000 che negli States possono già guidare. La trazione è elettrica al 100% e i dati tecnici promettono la ricarica delle batterie al litio in 20 minuti, sufficienti poi a percorrere ben 400km. Seguendo il solco tracciato da Tesla, la Chrysler ha equipaggiato la Portal con soluzioni futuristiche, come sona e telecamere per evitare gli ostacoli e guida assistita per aiutare il conducente nelle sue quotidiane “distrazioni”. L’auto promette di essere, grazie alle tecnologie Panasonic,  iper-connessa col mondo esterno.

 

Aspettiamo di vedere presto dal vivo sia la Portal che le innovazioni presentate al CES da Panasonic, tra quelle più apprezzate da noi sicuramente il display in vetro trasparente insieme alla nuova tecnologia Link ray per gli smartphone che soppianterà presto in molti usi il QR CODE.

 

 

Comments