Home Attualità Continua la diffamazione a mezzo social: quando l’intelligenza artificiale fallisce creando danni...

Continua la diffamazione a mezzo social: quando l’intelligenza artificiale fallisce creando danni alla reputazione.

10476
CONDIVIDI
Le recensioni false sono all'ordine del giorno

Le false recensioni del più famoso social dedicato alle esperienze turistiche sono ormai materia di studio anche in varie facoltà universitarie e non solo ad indirizzo giuridico.

Già perché l’anonimato, garantito da questo social, consente ad utenti senza scrupoli di rovinare l’altrui reputazione, molto spesso dietro compenso economico.

Ovviamente stiamo parlando dell’amato e odiato portale del gufo che, secondo loro stessa ammissione, oggi vanta più di 500 milioni di recensioni. Ma quante di queste sono vere e quante invece inventate ad hoc dagli stessi operatori turistici oppure da agenzie specializzate nella creazione di contenuti?

Nessuno riesce a dare una stima di quanto il fenomeno sia diffuso ma, a giudicare dalle infinite discussioni sui social network, è corretto ipotizzare che ci troviamo davanti ad un vero e proprio “mercato delle vacche“.

Quando però si esagera e si iniziano a creare false recensioni positive per il proprio locale, screditando con false recensioni negative i potenziali concorrenti della propria zona allora gli estremi per la diffamazione ci sono tutti.

Tutto il mondo è paese, in Italia come altrove ed anche in zone apparentemente felici, come la Costiera Amalfitana, accadono quotidianamente episodi del genere. Analizzando ieri mattina le recensioni di una famosa pasticceria di Minori è immediatamente balzata agli occhi una delle ultime recensioni palesemente false.

falsa recensione
La falsa recensione pubblicata sul profilo di un noto pasticciere in Costa d’Amalfi

 

Ormai siamo abituati a leggere recensioni di persone che magari non sono nemmeno mai entrate in un locale, ma questa è di una gravità estrema: l’account con cui è stata inserita è direttamente collegabile ad un’altra attività dello stesso piccolo comune della Costa d’Amalfi.

Un account creato il 26 aprile 2017 e con il quale, nello stesso giorno, sono state inserite due recensioni: una a 5 stelle al proprio locale e una pessima al vicino.

False recensioni
False recensioni

Mentre vi scriviamo entrambe le recensioni sono state rimosse, non sappiamo se da Tripadvisor, a seguito delle segnalazioni sicuramente ricevute, oppure direttamente dall’utente che, accortosi della madornale gaffe, ha provveduto a cancellarle.

Quello che rimane è una brutta pagina, ancora visualizzabile nella cache di Google, che mette in risalto come sia semplice screditare il lavoro di una vita nascondendosi dietro ad un monitor ed una tastiera.

Comments