Home Eventi Pizza: XVI Trofeo Caputo, il nuovo Campione del mondo è Michele Leo

Pizza: XVI Trofeo Caputo, il nuovo Campione del mondo è Michele Leo

369
CONDIVIDI
Napoli 21 giugno 2017 Campionato modiale " Trofeo Caputo " Ph: Stefano Renna / Roberta De Maddi

E’ del Sud, un lucano di Venosa, il nuovo Campione del Mondo dei Pizzaiuoli. A lui è andato  il riconoscimento più ambito, quello del Trofeo Caputo, quest’anno alla XVI edizione, che premia la migliore pizza S.T.G., Specialità Tradizionale Garantita.

Michele Leo
Ph: Stefano Renna / Roberta De Maddi
nella foto :

Michele Leo,  52  anni,  un vita spesa in questo mestiere cercando sempre di migliorarsi. Ha iniziato come pizzaiolo in Germania, quando aveva solo 18 anni e lavorava in una pizzeria di  Stoccarda, per poi tornare nella sua terra dove, circa dieci anni fa, ha aperto una pizzeria, “Il Brigante”,  in provincia di Potenza. 

Si è sempre messo in gioco,  partecipando a gare e competizioni, in Italia e all’estero, e portando a casa sempre ottimi risultati. “Oggi è il più bel giorno della mia vita” ha dichiarato “corono un sogno e dico grazie. Il mio impegno sarà quello di continuare nella ricerca dei prodotti puntando ai migliori del mio territorio, la Basilicata.”  Al secondo posto si è qualificato Franco Delia, mentre sul terzo gradino del podio della categoria più prestigiosa, troviamo Gennaro Piccolo.

Il taglio della torta
Ph: Stefano Renna / Roberta De Maddi

Per Antimo Caputo, Ad del Mulino Caputo, il vero successo  di questo campionato è la diffusione che ormai sta avvenendo in molte parti del mondo  dell’arte napoletana della pizza. La maestria dei pizzaiuoli, la loro capacità di selezionare materie prime d’eccellenza e di utilizzare tecniche e saperi antichi sta diventando patrimonio di tantissimi Paesi. “E’ stato un lungo  lavoro, direi anche molto impegnativo, condotto in tutti questi anni in sinergia con l’APN: Associazione Pizzaiuoli Napoletani, presieduta da Sergio Miccù, ma la nostra soddisfazione è  che siamo riusciti a raggiungere un livello eccellente in molte pizzerie in tutto il globo. Uno degli obiettivi del Campionato e del Pizza Village è di suggerire ai consumatori e agli appassionati i criteri per saper riconoscere gli ingredienti di qualità, attraverso le ricette e i segreti dei grandi pizzaioli”

Foto di gruppo
Ph: Stefano Renna / Roberta De Maddi

Come lo scorso anno, nel corso del Campionato, è stata utilizzata la farina proveniente dal “Campo Caputo” targato Campania.

Il Trofeo Mulino Caputo Ph: Stefano Renna / Roberta De Maddi

Le gare si sono svolte in simultanea su 6 forni ai quali si sono alternati, nel corso di oltre 1200 competizione, i 600  partecipanti, accompagnati instancabile dalla “voce narrante” di Enzo Calabrese.

Per la prima volta, da quest’anno, tra le categorie di gara c’era anche la Pizza fritta; regina della specialità è stata incoronata la napoletana Teresa Iorio, già campionessa del mondo nel 2015.

Teresa Iorio vincitrice Pizza Fritta
Ph: Stefano Renna / Roberta De Maddi
Nella foto : Teresa Iorio ( pizza fritta)

Comments