Home Cronaca Palazzina crolla a Torre Annunziata,otto le vittime accertate: ecco le loro storie

Palazzina crolla a Torre Annunziata,otto le vittime accertate: ecco le loro storie

216
CONDIVIDI
La palazzina crollata - immagine di tgcom24.mediaset.it

Una tragedia si è abbattuta sul borgo in provincia di Napoli, causando morte e sofferenza per gli abitanti, i quali si ritrovano a piangere e commemorare quelli che non ce l’hanno fatta.

 

Il Messaggero riporta i nomi e le storie dei defunti, ricordando l’architetto Giacomo Cuccurullo, funzionario del Comune, la moglie Edy Laiola e il figlio Marco, 26enne, che gli amici in lutto ricordano come grande appassionato di fuochi d’artificio. Gli amici ricordano come egli avesse questa passione fin da quando era piccolo, riuscendo addirittura a trasformarla in un lavoro, organizzando spettacoli pirotecnici.  «Marco ha realizzato il suo ultimo spettacolo ieri notte, alle 3, poi è tornato a casa. È andato a letto e un’ora dopo è venuta giù la palazzina», questo è quanto raccontano amici e conoscenti al bar La Dolce Vite, particolarmente amato da Marco, che resterà chiuso questa notte in segno di rispetto. È anche presente la fidanzata del ragazzo, Francesca, che disperata prega incessantemente, versando lacrime amare.

 

I tifosi del Savoia, la squadra di calcio cittadina, si sono uniti ai pompieri negli scavi dei detriti indossando la maglia bianco – scudata, la stessa indossata durante le partite da Pasquale Guida, anch’egli morto tra le macerie insieme alla moglie e i figli di 14 e 7 anni. Tutti in paese conoscevano Pasquale, soprannominato Morrison per il suo legame con i tifosi della curva Sud del Savoia. Le pagine social sono piene di foto ricordo delle sue trasferte insieme agli amici, commentate da messaggi di cordoglio e incoraggiamenti. Tra i morti si annovera anche Pina Aprea, una sarta di 65 anni che viveva da sola e ogni giorno si alzava alle 7 per correre alla villa comunale, oggi lo avrebbe fatto.

Comments