Home Attualità I miliardi per salvare le banche si creano sempre con lo stesso...

I miliardi per salvare le banche si creano sempre con lo stesso sistema: dal nulla!

408
CONDIVIDI
Alessandro Di Battista

Una legislatura durata 5 lunghissimi anni ci ha insegnato che non ci sono soldi per la scuola, non ci sono fondi per i terremoti, non ci sono capitali da investire in infrastrutture ma per le banche e per il loro salvataggio i soldi non solo si trovano sempre ma anche in modo veloce ed apparentemente indolore.

 

Ricordiamo, il giorno dell’inaugurazione della A2 Autostrada del Mediterraneo (ex Salerno Reggio Calabria), il Primo Ministro Paolo Gentiloni lasciò la conferenza stampa indetta con giornalisti arrivati a Reggio da mezza Italia, per “correre” in elicottero a Roma e trovare in una notte i 20 miliardi che salvarono, per l’ennesima volta, il Monte Paschi di Siena.

 

Questa volte tocca alle banche venete. Duro il post di Alessandro di Battista del Movimento 5 Stelle che anticipa i temi della prossima campagna elettorale:

Ricordatevi i loro nomi. Ricordate i loro volti. Sono quelli che per 4 anni hanno detto che non ci sono soldi per dare un reddito di cittadinanza a chi vive sotto la soglia di povertà. Sono quelli che hanno detto che non ci sono soldi per aumentare le pensioni minime. Sono quelli che hanno detto che non ci sono soldi per abbassare le tasse alle imprese. Oggi sono quelli che trovano miliardi su miliardi (quattrini nostri) per salvare quelle banche che loro stessi hanno spolpato. Sono i servi del capitalismo finanziario, gli schiavi di quella “bancocrazia” che ha sostituito la democrazia!”

Comments