Home Cronaca Cologno Monzese: uno scippatore assale un’ anziana con il nipotino, lo ferma...

Cologno Monzese: uno scippatore assale un’ anziana con il nipotino, lo ferma un campione di kickboxing

891
CONDIVIDI
Andrea Galbiati - immagine milanotoday.it

Un grande esempio altruismo e disponibilità ad aiutare il prossimo è stato dato da Andrea Galbiati, maestro e campione di arti marziali, il quale ha fermato uno scippatore a Cologno Monzese.

 

Secondo quanto riferisce La Repubblica, un 41enne tunisino, irregolare senza fissa dimora, ha avvicinato l’anziana 67enne che camminava con il nipotino di 4 anni. A quel punto l’ha distratta con una scusa e l’ha spinta a terra e le ha strappato la catenina d’oro che portava al collo, per poi darsi ad una fuga precipitosa.

 

Fortunatamente lì vicino si trovava Galbiati, maestro di kickboxing ed ex-guardia giurata, che ha visto tutto e si è lanciato all’inseguimento del criminale, riuscendo a bloccarlo dopo circa un chilometro di fronte alla stazione dei carabinieri. A quel punto gli agenti sono usciti ed hanno arrestato il fuggiasco, la donna aggredita è stata trasportata in ospedale ed ha ricevuto sette giorni di prognosi per il trauma della caduta, mentre solo un giorno al piccolo per leggere escoriazioni.

 

L’eroe del giorno Andrea Galbiati racconta l’evento dal suo punto di vista: “Mi trovavo a Cologno Monzese per una coincidenza incredibile perché vivo a New York e sono venuto qui solo per pochi giorni. Mi trovavo su un camion e stavo facendo un trasloco delle mie moto vecchie da un capannone all’altro. Ho visto il bambino e la signora cadere e lo straniero accasciarsi: ho pensato che volesse soccorrere la nonna col bambino, invece ho visto che le ha strappato la catena dal collo ed è scappato. Ho detto “eh no, questo è mio”. Senza neanche che l’autista si fermasse, d’istinto ho aperto la portiera e sono saltato giù in corsa. L’ho inseguito anche se avevo i sandali estivi. L’ho fermato praticando delle leve articolari per bloccargli collo e polsi e sono riuscito ad immobilizzarlo. A quel punto mi ha dato spontaneamente la collana che aveva rubato e mi ha detto scusatemi sono ubriaco e drogato”.

Comments