Home Cronaca Ancora una speranza per Charlie, il piccolo di 11 mesi affetto da...

Ancora una speranza per Charlie, il piccolo di 11 mesi affetto da una sindrome degenerativa considerata incurabile

176
CONDIVIDI
Il piccolo Charlie con i genitori

Questa speranza ha il volto di Michio Hirano, riporta La Stampa che il neurologo luminare della Columbia University di New York sta visitando il piccolo Charlie Gard, cui i medici del Great Ormond di Londra intendevano “staccare la spina”. La visita è avvenuta a fronte della riapertura del caso all’Alta Corte del Regno in Inghilterra, e l’esito di questa vicenda potrebbe portare al trasferimento del piccolo negli Usa, finora chiesto invano dai genitori, per tentare una cura sperimentale.

 

Hirano ha ipotizzato un aumento delle possibilità di miglioramento per Charlie comprese tra il 10 ed il 50%, se la terapia sperimentale dovesse andare a buon fine. Questa ipotesi è in netto contrasto con quanto è stato diagnosticato dai medici del Great Ormond Hospital, che aveva spinto l’Alta Corte britannica e la Corte Europea dei Diritti Umani ad autorizzare l’eutanasia del piccolo, contro il volere dei genitori.

 

Il verdetto è rimasto sospeso grazie alla campagna di solidarietà internazionale nei confronti di Gard e dalla speranza portata dal luminare della Columbia University, supportato da un gruppo di esperti, tra cui un medico del Bambin Gesù di Roma. Hirano, dopo aver visitato Charlie, ha ricevuto udienza presso il giudice monocratico Nicholas Frances, che aveva già deciso la sorte del bambino ma ha deciso di riaprire il caso. La procedura giudiziaria dovrebbe quindi ricominciare a breve ed il verdetto è atteso entro una decina di giorni.

 

Comments